GP DEL BELGIO

MXGP. Herlings e Jonass primi nelle qualifiche del GP di Lommel

- I due ufficiali KTM danno subito spettacolo contendendosi la vittoria della qualifica fino all’ultimo giro; a Jonass la MX2, mentre Facchetti è 3° nella 125 nonostante le cadute
MXGP. Herlings e Jonass primi nelle qualifiche del GP di Lommel

I pronostici della vigilia sono stati rispettati. Ci si attendeva un duello ai vertici tra i profeti della sabbia Tony Cairoli e Jeffrey Herlings e così è stato, con l’azzurro rimasto in testa sino all’ultimo giro nonostante una scivolata nelle prime battute di gara e l’olandese rinvenuto dalla 6ª piazza protagonista di un forcing finale che gli ha permesso di soffiare la vittoria all’ultimo giro.

Dietro al messinese ha tagliato il traguardo Arminas Jasikonis che è stato poi indietreggiato di cinque posizioni per aver superato il limite massimo alla prova fonometrica, e quindi il 3° posto è andato a Tim Gajser che sul finale ha controllato la pressione di Romain Febvre.

Lotta in casa KTM anche nella MX2, che ha visto il tentativo di fuga di Jorge Prado che però a tre giri dalla fine è stato costretto a cedere il ruolo di battistrada a Pauls Jonass per poi venire scavalcato anche da Benoit Paturel e Jeremy Seewer nel corso delle ultime due tornate. Una partenza nelle retrovie ha invece impedito a Michele Cervellin di fare meglio di 18° davanti a Giuseppe Tropepe.

Gara travagliata anche per Gianluca Facchetti nella EMX125, il quale dopo una partenza razzo ha commesso alcuni errori che gli hanno fatto perdere il comando del gruppo, rifacendosi però con una bella rimonta terminata in 3ª posizione; bene anche Alessandro Manucci terminato 8°. Sfortunato invece Andrea Adamo nell’Europeo 150, dove è rimasto in testa sino all’ultimo giro per poi essere relegato al 15° posto per noie tecniche.

A fine gara la i rappresentati FIM Thomas Traversini e Gianluca Avenoso hanno presentato la squadra azzurra che parteciperà al prossimo Motocross delle Nazioni composta da Tony Cairoli (MXGP), Michele Cervellin (MX2) e Alex Lupino (Open), mentre il Belgio ha ufficializzato la propria formata da Clement Desalle (MXGP), Julien Lieber (MX2) e Jeremy van Horebeek (Open).

 

 

CLASSIFICHE

MXGP - Qualifying Race - Classification
Pos Nr Rider Nat. Fed. Bike Time laps Diff. First Diff. Prev. Bestlaptime in lap Speed
1 84 Herlings, Jeffrey NED KNMV KTM 26:37.062 11 0:00.000 0:00.000 2:13.613 11 50.6
2 222 Cairoli, Antonio ITA FMI KTM 26:37.613 11 0:00.551 0:00.551 2:14.172 1 50.4
3 243 Gajser, Tim SLO AMZS Honda 27:07.222 11 0:30.160 0:29.609 2:15.845 3 49.8
4 461 Febvre, Romain FRA FFM Yamaha 27:08.670 11 0:31.608 0:01.448 2:16.439 2 49.6
5 12 Nagl, Maximilian GER DMSB Husqvarna 27:12.362 11 0:35.300 0:03.692 2:16.812 1 49.4
6 89 Van Horebeek, Jeremy BEL FMB Yamaha 27:14.323 11 0:37.261 0:01.961 2:15.934 1 49.7
7 259 Coldenhoff, Glenn NED KNMV KTM 27:17.408 11 0:40.346 0:03.085 2:16.612 1 49.5
8 27 Jasikonis, Arminas LTU LMSF Suzuki 27:03.444 11 0:26.382 -1:46.036 2:14.521 4 50.3
9 25 Desalle, Clement BEL FMB Kawasaki 27:31.685 11 0:54.623 0:28.241 2:17.556 7 49.2
10 22 Strijbos, Kevin BEL FMB Suzuki 27:33.574 11 0:56.512 0:01.889 2:17.878 7 49
11 21 Paulin, Gautier FRA MCM Husqvarna 27:34.385 11 0:57.323 0:00.811 2:17.630 2 49.1
12 99 Anstie, Max GBR ACU Husqvarna 27:40.484 11 1:03.422 0:06.099 2:17.814 4 49.1
13 777 Bobryshev, Evgeny RUS MFR Honda 27:51.324 11 1:14.262 0:10.840 2:19.318 7 48.5
14 7 Leok, Tanel EST EMF Husqvarna 27:56.193 11 1:19.131 0:04.869 2:19.596 7 48.4
15 221 Ratsep, Priit EST EMF Honda 28:00.461 11 1:23.399 0:04.268 2:20.083 4 48.3
16 4 Tonus, Arnaud SUI FMS Yamaha 28:36.994 11 1:59.932 0:36.533 2:19.458 3 48.5
17 151 Kullas, Harri EST EMF Husqvarna 28:44.713 11 2:07.651 0:07.719 2:22.280 1 47.5
18 494 Van der Mierden, Sven NED KNMV Husqvarna 28:47.083 11 2:10.021 0:02.370 2:22.322 2 47.5
19 664 Bengtsson, Filip SWE SVEMO KTM 28:52.660 11 2:15.598 0:05.577 2:19.607 2 48.4
20 705 Genot, Cyril BEL FMB KTM 28:55.304 11 2:18.242 0:02.644 2:23.859 3 47

 

MX2 - Qualifying Race - Classification
Pos Nr Rider Nat. Fed. Bike Time laps Diff. First Diff. Prev. Bestlaptime in lap Speed
1 41 Jonass, Pauls LAT LAMSF KTM 24:45.636 10 0:00.000 0:00.000 2:15.024 2 50.1
2 6 Paturel, Benoit FRA FFM Yamaha 24:48.221 10 0:02.585 0:02.585 2:14.973 1 50.1
3 91 Seewer, Jeremy SUI FMS Suzuki 24:49.388 10 0:03.752 0:01.167 2:15.379 2 49.9
4 61 Prado Garcia, Jorge ESP RFME KTM 25:03.030 10 0:17.394 0:13.642 2:14.246 1 50.4
5 19 Olsen, Thomas Kjer DEN DMU Husqvarna 25:05.237 10 0:19.601 0:02.207 2:16.283 1 49.6
6 96 Lawrence, Hunter AUS MA Suzuki 25:15.331 10 0:29.695 0:10.094 2:17.195 3 49.3
7 33 Lieber, Julien BEL FMB KTM 25:43.782 10 0:58.146 0:28.451 2:16.908 3 49.4
8 426 Mewse, Conrad GBR ACU Husqvarna 25:45.204 10 0:59.568 0:01.422 2:17.784 2 49.1
9 919 Watson, Ben GBR ACU KTM 25:46.580 10 1:00.944 0:01.376 2:18.724 2 48.7
10 931 Geerts, Jago BEL FMB KTM 25:55.260 10 1:09.624 0:08.680 2:16.540 1 49.5
11 81 Hsu, Brian GER MAMS Husqvarna 26:05.395 10 1:19.759 0:10.135 2:21.155 6 47.9
12 29 Jacobi, Henry GER DMSB Husqvarna 26:15.815 10 1:30.179 0:10.420 2:20.765 2 48
13 172 Van doninck, Brent BEL FMB Yamaha 26:17.385 10 1:31.749 0:01.570 2:22.671 3 47.4
14 98 Vaessen, Bas NED KNMV Suzuki 26:18.834 10 1:33.198 0:01.449 2:20.274 3 48.2
15 14 Beaton, Jed AUS MA Honda 26:36.912 10 1:51.276 0:18.078 2:22.046 3 47.6
16 480 Bengtson, Ken SWE SVEMO Yamaha 26:49.727 10 2:04.091 0:12.815 2:24.403 2 46.8
17 64 Covington, Thomas USA MUL Husqvarna 27:00.159 10 2:14.523 0:10.432 2:25.922 7 46.3
18 747 Cervellin, Michele ITA FMI Honda 27:02.188 10 2:16.552 0:02.029 2:24.555 4 46.8
19 223 Tropepe, Giuseppe ITA FMI Husqvarna 27:04.544 10 2:18.908 0:02.356 2:25.083 3 46.6
20 189 Bogers, Brian NED KNMV KTM 27:06.610 10 2:20.974 0:02.066 2:23.060 1 47.3
  • fedro504, Caldarola (MC)

    Sicuro che domani è un altro giorno, la pista sara piu scavata e piu selettiva lui va ancora piu forte ,oggi Tony non si è sprecato in gara sara tutta un altra storia,forza Cairoli sei il nostro orgoglio italiano.Ciandler.
  • dagadét, Bergamo (BG)

    peccato per Antonio che si è fatto infilare da Herlings nel corso dell'ultimo giro: rimanere davanti a Jeff avrebbe potuto voler dire molto in termini di "tattica psicologica" nei confronti di colui che è considerato il "sandmaster".
    Tuttavia come recitava un certo Stefan Everts..."una cosa sono le prove e un'altra cosa è la gara".
    Herlings dal canto suo ha mostrato molta energia, in crescendo man mano il tempo scorreva. Anche Jasikonis ha impressionato per la decisione con cui è arrivato alle spalle del "the bullet", lasciando quasi intendere che ne avesse anche per passarlo, giusto in tempo per venire smentiti.
    Staremo a vedere domani, anche perchè la pioggia ha dato una mano a complicare le condizioni della prova.
    Bravo e pasticcione Gianluca Facchetti che nella sua gara di oggi è riuscito a perdere la testa della corsa (ottenuta con un'ottima partenza), finendo all'undicesima posizione in una situazione che, nell'arco di pochi giri, è riuscito a capovolgere a proprio favore chiudendo terzo!
    Dai Gianluca! Hai talento da vendere...ma fatti aiutare ad imbrigliarlo!!
    In bocca al lupo per la gara 2 di domani!!
Inserisci il tuo commento