MXGP #12. Indonesia BIS. Herlings e L. Coenen non negoziabili [GALLERY-VIDEO]

Piero Batini
  • di Piero Batini
“Cappotto” sia in MXGP che in MX2. Jeffrey Herlings, KTM, e Lucas Coenen, Husqvarna, lasciano l’Indonesia con l’en plein conclusivo. In difficoltà Prado e de Wolf, Adamo coglie un secondo posto. Entrambe le leadership ancora al sicuro
  • Piero Batini
  • di Piero Batini
7 luglio 2024

Lombok, Indonesia, 7 Luglio. Jeffrey Herlings e Lucas Coenen irresistibili. Per l’olandese ufficiale KTM è il vertice di una parabola di meraviglioso crescendo, per il belga di Husqvarna il 2° “full” che vale il sorpasso a Simon Laengenfelder, GasGas, e l’avvio di una rincorsa possibile alla leadership del compagno di Squadra, Kay de Wolf, non brillantissimo nel Bis di Indonesia, Gran Premio di Lombok. Il risultato della 12ma prova del Mondiale MXGP sembra dividere in più parti il Campionato, assegnando a ciascuna un protagonista.

Naviga su Moto.it senza pubblicità
1 euro al mese

La prima parte è stata di chiara marca Jorge Prado, GasGas. La seconda, viziata dalla manifesta idiosincrasia dello spagnolo per le gare nel fango, Portogallo, Francia, ha visto il ritorno all’’’autorità del versatile e tetragono Tim Gajser, Honda, che dal Portogallo è andato al comando. La terza parte verte sul ritorno alla forma olimpica di Jeffrey Herlings che, terminato il lungo percorso di recupero psico-fisico, dalla Lettonia sbaglia e perde pochissimo. Nel Gran Premio di Lombok nulla, bottino pieno, Qualifying, Gara 1 e Gara 2, tre vittorie. Le 2 Gare, del resto, sono lineare espressione dello stato di forma dell’olandese. La prima. Gajser al comando, Herlings secondo in agguato. A tre quarti della manche la definizione del risultato. Herlings sbaglia una volta ma mantiene la posizione, poi Gaiser restituisce il favore e apre un varco nel quale l’ufficiale KTM si infila inesorabile. Finale Herlings, Gajser, Vlaanderen, Yamaha, che nel finale supera Prado a lungo stabilmente in terza posizione.

Gara 2 è l’acquisizione dello stato di cose. Nonostante l’holeshot, Gajser è ben presto superato da Herlings, il quale resterà al comando della frazione finale fino alla fine, nonostante un blando tentativo di Gajser e le spalle di entrambi ben coperte dal terzo posto “fisso” di Vlaanderen. Viene da chiedersi se Gajser, che comunque incrementa il proprio vantaggio in testa alla generale provvisoria dopo 12 Prove, non stia almeno in parte gestendo risorse, “capitale” e fortuna. Prado parte male, si confronta con Bonacorsi, Honda, e Seewer, Kawasaki, ma chiude quinto alle spalle anche di Valentin Guillod, Honda.

La seconda parte del Campionato MX2, invece, è di marca Lucas Coenen, Husqvarna, che torna a casa dall’Indonesia con un nuovo “cappotto”, il secondo della stagione dopo l’exploit francese. Il belga ritrova così il passo vincente, passa Simon Laengenfelder, GasGas, che non va oltre un secondo posto in Gara 1. Non brillantissimo il leader Kay de Wolf, compagno di Squadra Husqvarna. Le gare sono ancora una volta animate dai bei primi scorci di Sacha Coenen, KTM, reattivo e con buona velocità, tuttavia meno pratico nella tenuta del ritmo. Un passo avanti è quello di Laengenfelder, più grintoso nel difendere (qui invano) la sua seconda posizione nel Mondiale. Un deciso avanti, invece, è quello di Mikkel Haarup, che torna sui livelli di competitività di inizio stagione e porta la nuova Triumph a un gran secondo posto nel Gran Premio. Va a da sé che la leadership di de Wolf, pur alla luce di una prestazione non propriamente folgorante del Pilota, è tutt’altro che in pericolo.

Andrea Adamo, KTM, parte male in Gara 1 ma si “riabilita” con un buon recupero. Quando è in vista di Sacha Coenen prova il sorpasso ma finisce al tappeto, sarà sesto. Molto meglio Gara 2. Il siciliano Campione del Mondo accende la sfida al compagno di Squadra Liam Everts, il confronto diventa scontro e entrambi cadono. Adamo riparte, questa volta implacabile. Al 12° giro è terzo, a due dalla fine passa anche Haarup e chiude al secondo posto. Ferruccio Zanchi non oltre il nono in Gara 1.

Piccola pausa, il Mondiale torna in Europa, a Loket per il Gran Premio della Repubblica Ceca del 21 luglio.

© Immagini MXGP, KTM, GasGas, Yamaha, FXAction, Ducati, Infront, Triumph Media

MXGP Overall - Top 10 Classification: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 points; 2. Tim Gajser (SLO, HON), 44 p.; 3. Calvin Vlaanderen (NED, YAM), 40 p.; 4. Jorge Prado (ESP, GAS), 34 p.; 5. Valentin Guillod (SUI, HON), 32 p.; 6. Jeremy Seewer (SUI, KAW), 31 p.; 7. Glenn Coldenhoff (NED, FAN), 28 p.; 8. Kevin Horgmo (NOR, HON), 26 p.; 9. Andrea Bonacorsi (ITA, YAM), 22 p.; 10. Mattia Guadagnini (ITA, HUS), 22 p

MXGP - World Championship - Top 10 Classification: 1. Tim Gajser (SLO, HON), 608 points; 2. Jorge Prado (ESP, GAS), 574 p.; 3. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 557 p.; 4. Calvin Vlaanderen (NED, YAM), 429 p.; 5. Jeremy Seewer (SUI, KAW), 411 p.; 6. Glenn Coldenhoff (NED, FAN), 360 p.; 7. Romain Febvre (FRA, KAW), 327 p.; 8. Pauls Jonass (LAT, HON), 274 p.; 9. Kevin Horgmo (NOR, HON), 264 p.; 10. Valentin Guillod (SUI, HON), 259 p

 

MX2 Overall – Top 10 Classification: 1. Lucas Coenen (BEL, HUS), 50 points; 2. Mikkel Haarup (DEN, TRI), 38 p.; 3. Simon Laengenfelder (GER, GAS), 38 p.; 4. Andrea Adamo (ITA, KTM), 37 p.; 5. Kay de Wolf (NED, HUS), 35 p.; 6. Liam Everts (BEL, KTM), 34 p.; 7. Camden Mc Lellan (RSA, TRI), 26 p.; 8. Oriol Oliver (ESP, KTM), 23 p.; 9. Sacha Coenen (BEL, KTM), 22 p.; 10. Rick Elzinga (NED, YAM), 20 p

MX2 - World Championship Classification: 1. Kay de Wolf (NED, HUS), 576 points; 2. Lucas Coenen (BEL, HUS), 527 p.; 3. Simon Laengenfelder (GER, GAS), 509 p.; 4. Liam Everts (BEL, KTM), 471 p.; 5. Andrea Adamo (ITA, KTM), 455 p.; 6. Mikkel Haarup (DEN, TRI), 399 p.; 7. Rick Elzinga (NED, YAM), 346 p.; 8. Sacha Coenen (BEL, KTM), 341 p.; 9. Quentin Marc Prugnieres (FRA, KAW), 228 p.; 10. Thibault Benistant (FRA, YAM), 226 p

Ultime da Motocross