Video

MX. Tony Cairoli: "Mancava la velocità, mancava il feeling"

- Un GP molto difficile per il messinese che pur centrando la top 5, l'obiettivo prefissato per le prime gare, non è completamente soddisfatto

"Mancava la velocità, mancava il feeling - spiega Tony Cairoli -. Abbiamo portato a casa un quarto posto. Siamo abbastanza contenti, anche se il ginocchio (quello infortunato, NDR) in queste situazioni dà veramente fastidio. Su questi terreni è facile mettere giù il piede e in gara uno l'ho messo giù male e quindi ho fatto fatica a recuperare. In gara 2 invece sono partito meglio, i primi due avevano un altro passo ma  ho cercato comunque di rimanere lì e tenere la posizione. Alla fine abbiamo portato a casa il 4° posto assoluto e va bene perché in questo momento non possiamo ottenere di più. Cercheremo di recuperare". 

Le condizioni in seconda manche erano difficilissime.
"Veramente una situazione difficile, ma correre in Olanda a Marzo... E' una gara che andrebbe spostata a luglio o agosto, situazione sarebbe stata molto migliore".

Il ginocchio poi in queste condizioni è particolarmente stressato.
"E' molto difficile sia fisicamente che mentalmente perché le curve a destra erano difficili: non spingevo bene sulle pedane, non seguivo i canali e guidare sciolti era difficile".

  • francojs

    Forza Tony, siamo all'inizio , il campionato è lungo !!
  • Gian6601, Torino (TO)

    In realtà è mancata un po'di velocità,fatto ampiamente giustificato dalla condizione fisica,ma la guida mi è sembrata sempre quel concentrato di perfezione tecnica che Tony possiede in quantità infinita. Paradossalmente il pilota che ho trovato più sfasato in sella è stato proprio Herlings. Malgrado la vittoria,l'olandese non era per nulla fluido. L'ho visto molto pesante e sotto tono. Tim e Jasikonis mi sono sembrati molto meglio me un Herlings appammato basta per vincere sui sabbioni infernali. Dai Tony , tieni duro. Vederti in pista è sempre uno spettacolo...
Inserisci il tuo commento