MX 2020. L’Europeo apre i battenti del GP di Lettonia

Massimo Zanzani
In attesa della giornata riservata a MXGP e MX2 il circus iridato ha aperto le danze con le prove dell’Europeo 250 e Open andate rispettivamente a Benistant e a Macuks; podio anche per Guadagnini
8 agosto 2020

Dopo cinque mesi di attesa finalmente il cancello si è abbassato con il nuovo formato che vede i piloti del Mondiale scendere in pista la domenica e la vigilia riservata ai campionati di contorno. Il primo dei tre appuntamenti consecutivi previsti sulla sabbia di Kegums ha quindi messo di fronte i pilori del campionato Europeo ad iniziare da quello 250 giunto alla seconda tappa dopo quella olandese che aveva visto la doppietta di Boegh Damm.

Questa volta invece il danese è stato protagonista di una pesante caduta a 4 giri dal termine della prima manche che lo ha praticamente costretto alla resa definitiva visto che è stato costretto a ritirarsi anche nella successiva.

Via libera quindi ai suoi inseguitori in campionato, a cominciare dal francese Thibault Benistant che con un 1° ed un 2° posto è salito sul gradino più alto del podio assicurandosi anche il comando della EMX250. Il transalpino nella seconda frazione è stato messo con le spalle al mura dal formidabile Mattia Guadagnini che gli ha tenuto testa fino alla fine arginando perfettamente la pressione dell’avversario diventata negli ultimi giri sempre più decisa.

Peccato che nella prima manche una brutta partenza ed una scivolata abbiano relegato il veneto della Husqvarna Maddii Racing al 12° posto, da cui è rinvenuto sino alla 5ª piazza. 3° gradino del podio per lo svedese Isak Gifting, mentre Gianluca Facchetti ha chiuso 9°.

La neonata classe Open è invece andata al pilota di casa Tom Macuks che ha preceduto gli estoni Karel Kutsar e Andero Lusbo; 12° Eugenio Barbaglia, primo degli italiani.


Leggi le classifiche

Ultime da Motocross

Da Automoto.it

Caricamento commenti...