Calendario 2019

MX 2019. Il calendario (provvisorio) della stagione Motocross

- Pubblicato il calendario ufficiale della stagione 2019 MXGP e MX2. Tre appuntamenti in Italia: Pietramurata, Imola e ancora da decidere la sede del GP di Lombardia
MX 2019. Il calendario (provvisorio) della stagione Motocross

Appena conclusa la stagione 2018 con la straordinaria vittoria di Herlings e già si parla del 2019. Nello specifico è stato diffuso il calendario provvisorio della prossima stagione. Venti GP più il Motocross delle Nazioni che quest'anno verrà disputato ad Assen. Nel programma ci sono ancora due punti di domanda di peso. Tanto per iniziare il GP di apertura, in programma per il 10 marzo non si sa ancora dove verrà disputato. L'altro ci riguarda da vicino, visto che ancora non è ufficiale il circuito su cui verrà disputato il GP di Lombardia il 12 maggio. Oltre all'appuntamento lombardo in Italia verranno disputati altri due GP: il 7 aprile il GP del Trentino a Pietramurata e il GP d'Italia il 22 settembre a Imola.

 

  • pisogeno, MILANO (MI)

    Per quanto riguarda le piste mitiche mondiali piemontesi purtroppo tristemente chiuse aggiungo la bellissimaa Asti Valmanera.
    Ma veramente per Maggiora non c'è speranza? L'anno scorso avevano fatto intravvedere qualche spiraglio...
    Spero vivamente non si ritorni a Ottobiano, c'è Mantova che è eccellente... e Malpensa ???
    Imola speriamo migliori in tutto e per tutto perchè la pista era penosa (priva di ogni difficoltà)e molto pericolosa oltre che assolutamente pessima come visuale per gli spettatori.
  • Roger8926, Rivoli (TO)

    Ha ragione l'amico di Romagnano Sesia !!!
    A Maggiora , essendo "stagionato", ci ho visto il nazioni del 1986 e anche il nazioni del 25 Settembre 2016. Parlo solo per il Piemonte : c'erano piste di motocross che hanno scritto la storia dei campionati del mondo.
    Oltre al già citato impianto di Maggiora (chiuso) : Lombardore (chiuso) , Bra (america dei boschi) chiuso . Come pista di prima categoria é rimasta aperta Baldissero di Cumiana relegata tristemente a gare regionali e mantenuta viva solo grazie alla grande passione dei gestori.
    Si va a correre in piste infami perché ciò che conta sono i soldi e i mercati , inoltre una buona parte di queste piste sono molto vicine come configurazione al Supercross americano che é un altro sport. In una piana si prendono le ruspe e i camion e si creano salti , woops e panettoni ed inoltre il pubblico é molto lontano dal passaggio dei piloti. Mi dispiace ma se questa é l'era moderna del motocross non mi incazzo più di tanto se le gare non vengono trasmesse in tv in diretta!!!
Inserisci il tuo commento