• Accedi o registrati
  • Concessionari
GP d'Europa

MX 2018. La neve protagonista delle qualifiche a Valkenswaard

- La seconda tappa iridata si è aperta con un vento gelido e fiocchi di neve che hanno messo a dura prova pista e piloti; ne hanno risentito i risultati che hanno visto Van Horebeek aggiudicarsi le qualifiche MXGP e Covington quella MX2
MX 2018. La neve protagonista delle qualifiche a Valkenswaard

Il freddo pazzesco e le terribili condizioni del circuito olandese ricoperto a tratti dalla neve hanno condizionato l’apertura del GP d’Europa. Il problema più grosso soprattutto per i piloti è stato riuscire a mantenere ad una condizione accettabile la temperatura delle mani, visto che la temperatura sottozero è stata resa insopportabile dalla forza e velocità del vento che sin dalla mattina non ha mai smesso di farsi sentire.
 

Tali condizioni avverse hanno contribuito a far saltare nella manche di qualifica lo scontro diretto tra i due protagonisti della classe regina, in quanto Tony Cairoli è partito un po’ attardato e dopo essere transitato 6° al primo passaggio ha guadagnato un paio di posizioni e poi ha preferito non prendere rischi, al contrario di Jeffrey Herlings che ha buttato al vento la sua partenza in pole per una scivolata ed una successiva sosta ai box che lo ha relegato in ultima posizione da dove è poi rinvenuto sino a 19°.


Ne ha approfittato Jeremy Ven Horebeek, che una volta passato al comando ha mantenuto la posizione sino al traguardo dove ha preceduto Gautier Paulin e lo stoico Tim Gajser ancora non al 100% della forma ma estremamente motivato.


Piuttosto movimentata anche la batteria MX2, che ha registrato la partenza al comando di Jorge Prado il quale però a all’ultimo giro ha commesso un errore che lo ha permesso a Thomas Covington di soffiargli la vittoria e a Pauls Jonass il posto d’onore dovendosi così’ accontentare della 3ª piazza; 17° Morgan Lesiardo.

7° invece Emilio Scuteri nella prima manche dell’Europeo 125 che ha visto Mattia Guadagnini ritirarsi a 5 giri dalla fine.
 


CLASSIFICHE

MXGP - Qualifying Race - Classification
Pos Nr Rider Nat. Fed. Bike Time laps Diff. First Diff. Prev. Bestlaptime in lap Speed
1 89 Van Horebeek, Jeremy BEL FMB Yamaha 24:48.416 11 0:00.000 0:00.000 2:01.920 3 45.7
2 21 Paulin, Gautier FRA MCM Husqvarna 24:55.660 11 0:07.244 0:07.244 2:03.192 3 45.2
3 243 Gajser, Tim SLO AMZS Honda 25:00.371 11 0:11.955 0:04.711 2:03.650 3 45.1
4 222 Cairoli, Antonio ITA FMI KTM 25:06.717 11 0:18.301 0:06.346 2:02.524 6 45.5
5 259 Coldenhoff, Glenn NED KNMV KTM 25:07.651 11 0:19.235 0:00.934 2:03.425 4 45.2
6 91 Seewer, Jeremy SUI FMS Yamaha 25:14.980 11 0:26.564 0:07.329 2:04.575 5 44.7
7 25 Desalle, Clement BEL FMB Kawasaki 25:22.296 11 0:33.880 0:07.316 2:05.945 3 44.3
8 777 Bobryshev, Evgeny RUS MFR Suzuki 25:28.734 11 0:40.318 0:06.438 2:06.012 4 44.2
9 100 Searle, Tommy GBR ACU Kawasaki 25:30.962 11 0:42.546 0:02.228 2:06.051 2 44.2
10 12 Nagl, Maximilian GER DMSB TM 25:31.228 11 0:42.812 0:00.266 2:05.934 5 44.3
11 461 Febvre, Romain FRA FFM Yamaha 25:35.208 11 0:46.792 0:03.980 2:06.031 10 44.2
12 22 Strijbos, Kevin BEL FMB KTM 25:41.409 11 0:52.993 0:06.201 2:04.794 5 44.7
13 24 Simpson, Shaun GBR ACU Yamaha 26:01.140 11 1:12.724 0:19.731 2:03.796 2 45
14 99 Anstie, Max GBR ACU Husqvarna 26:06.951 11 1:18.535 0:05.811 2:06.027 6 44.2
15 94 Van der Mierden, Sven NED KNMV Yamaha 26:11.878 11 1:23.462 0:04.927 2:08.347 6 43.4
16 7 Leok, Tanel EST EMF Husqvarna 26:15.431 11 1:27.015 0:03.553 2:09.042 7 43.2
17 9 de Dycker, Ken BEL FMB KTM 26:19.575 11 1:31.159 0:04.144 2:07.122 4 43.8
18 152 Petrov, Petar BUL BMF Honda 26:20.202 11 1:31.786 0:00.627 2:08.606 8 43.3
19 84 Herlings, Jeffrey NED KNMV KTM 26:20.572 11 1:32.156 0:00.370 2:02.085 11 45.7
20 107 van Berkel, Lars NED KNMV Husqvarna 26:23.182 11 1:34.766 0:02.610 2:06.983 2 43.9

 

 

MX2 - Qualifying Race - Classification
Pos Nr Rider Nat. Fed. Bike Time laps Diff. First Diff. Prev. Bestlaptime in lap Speed
1 64 Covington, Thomas USA MUL Husqvarna 24:54.845 11 0:00.000 0:00.000 2:02.707 4 45.4
2 1 Jonass, Pauls LAT LAMSF KTM 24:58.851 11 0:04.006 0:04.006 2:01.251 3 46
3 61 Prado, Jorge ESP RFME KTM 25:02.570 11 0:07.725 0:03.719 2:01.765 4 45.8
4 19 Olsen, Thomas Kjer DEN DMU Husqvarna 25:15.979 11 0:21.134 0:13.409 2:03.725 3 45.1
5 172 Van doninck, Brent BEL FMB Husqvarna 25:34.081 11 0:39.236 0:18.102 2:05.095 2 44.6
6 96 Lawrence, Hunter AUS MA Honda 25:46.961 11 0:52.116 0:12.880 2:06.123 3 44.2
7 46 Pootjes, Davy NED KNMV KTM 25:49.333 11 0:54.488 0:02.372 2:05.335 3 44.5
8 811 Sterry, Adam GBR ACU Kawasaki 25:50.839 11 0:55.994 0:01.506 2:08.111 2 43.5
9 161 Östlund, Alvin SWE SVEMO Yamaha 25:51.511 11 0:56.666 0:00.672 2:08.019 5 43.5
10 98 Vaessen, Bas NED KNMV Honda 26:08.164 11 1:13.319 0:16.653 2:05.681 3 44.3
11 10 Vlaanderen, Calvin RSA KNMV Honda 26:15.487 11 1:20.642 0:07.323 2:09.090 5 43.2
12 66 Larranaga Olano, Iker ESP RFME Husqvarna 26:27.087 11 1:32.242 0:11.600 2:10.269 2 42.8
13 14 Beaton, Jed AUS MA Kawasaki 26:36.526 11 1:41.681 0:09.439 2:10.470 6 42.7
14 919 Watson, Ben GBR ACU Yamaha 26:39.041 11 1:44.196 0:02.515 2:09.214 2 43.1
15 18 Brylyakov, Vsevolod RUS MFR Yamaha 26:50.186 11 1:55.341 0:11.145 2:08.398 4 43.4
16 57 Sanayei, Darian USA ACU Kawasaki 26:50.805 11 1:55.960 0:00.619 2:09.616 6 43
17 44 Lesiardo, Morgan ITA FMI KTM 27:03.285 11 2:08.440 0:12.480 2:12.050 6 42.2
18 75 Roosiorg, Hardi EST EMF KTM 24:59.961 10 1 lap 1 lap 2:13.239 5 41.8
19 29 Jacobi, Henry GER DMSB Husqvarna 25:04.701 10 1 lap 0:04.740 2:11.553 4 42.4
20 102 Sikyna, Richard SVK SMF KTM 25:05.594 10 1 lap 0:00.893 2:13.521 5 41.7
  • Lanowar69, Genova (GE)

    Come al solito è dimostrato che Jeffrey Herrlings è l'unico "nemico" di se stesso, in particolare su una pista come Valkenswaard dove il suo vantaggio in termini di velocità è imbarazzante.
    Se mette a posto anche questo aspetto per i prossimi anni non ce ne sarà per nessuno, speriamo che TC222 possa approfittarne per arrivare al suo decimo mondiale ed entrare nella leggenda del cross.
    Per oggi un secondo posto di Tony sarebbe grasso che cola...
  • walter.sciutto, Nizza Monferrato (AT)

    Nella caduta di Herlings non i è capito bene se è stata causata da un guaio (foratura?) alla ruota anteriore o al contrario se la caduta ha reso necessaria la sostituzione della ruota (disco deformato). Comunque mi è sembrato di vedere che Tony la velocità ce l'ha, non come Jeffro, ma da secondo posto. Quando è arrivato a ruota di Gajser ha preferito lasciarlo stare senza attaccarlo e senza prendersi rischi inutili. In gara sarebbe stato diverso. E a proposito di Tim, grande prova la sua: sofferente, senza troppa preparazione e in una pista realmente impossibile, essere li con i migliori....chapeau!
Inserisci il tuo commento