Cairoli ed Herlings iridati a Faenza?

Cairoli ed Herlings iridati a Faenza?
Massimo Zanzani
Il circuito ravennate Monte Coralli è pronto per incoronare campioni del mondo i due ufficiali KTM; atteso anche Pocock in gara per il titolo europeo 250 | M. Zanzani, Faenza
7 settembre 2012

Punti chiave

 

Altro che Motocross delle Nazioni, l’evento clou dell’anno è il Gran Premio d’Europa che con le quattro classi in programma e soprattutto i tre titoli in ballo ha un programma unico e avvincente al quale non si può mancare.


Specie per i tifosi italiani, che per la prima volta possono vedere Antonio Cairoli diventare campione del mondo sul suolo italiano grazie ai 76 punti di vantaggio nei confronti di Clement Desalle che gli permettono di poter assicurarsi il suo sesto riconoscimento iridato con una prova in anticipo già dalla prima manche.


Il Monte Coralli è stato tirato a lustro dal Moto Club Faenza e dalla Youthstream per essere all’altezza delle aspettative, anche perché in Romagna sarà assegnato anche il titolo Europeo 250 e quasi certamente anche quello MX2 visto che con la doppietta di casa il leader Jeffrey Herlings è riuscito a staccare Tommy Searle di 65 punti, per cui anche l’ufficiale KTM può decidere le sorti del campionato già alla fine della prima manche.


Cairoli ha raccontato a Moto.it come si è preparato per l’appuntamento di casa.

Tony, siamo arrivati al dunque, ti aspetta un fine settimana piuttosto impegnativo, cosa ne dici?
«Effettivamente è un fine settimana che si prospetta bello impegnato, però è talmente il piacere di pensare di poter portare a casa il titolo correndo in Italia, che mi sento molto contento».


Al di là della gara in sé, tra giornalisti, tifosi, PR e così via, avrai un sacco da fare.
«Si, e inizio già da venerdì, la mattina sono in un negozio di Imola per foto e autografi, poi vado alla sede della Toro Rosso per fare un servizio fotografico e per incontrare dei giornalisti, nel pomeriggio altre foto per la Pirelli. Sabato invece cerco di essere più libero possibile».


Sei emozionato?
«Sì, perché è la prima volta che posso portare a casa il titolo in Italia. Spero proprio che tutto vada bene e che ci siano molti tifosi, cercherò di stare con loro perché è sempre un piacere averli alle gare. Penso che verranno tantissimi appassionati, anche dalla Sicilia, le previsioni tra l’altro sono buone e si prospetta un bel weekend».

E' la prima volta che posso portare a casa il titolo in Italia. Spero proprio che tutto vada bene e che ci siano molti tifosi


Questa è la sesta volta che ti trovi nella situazione di giocarti il Mondiale, ci si fa l'abitudine?
«No, sembra sempre una cosa nuova e c'è attesa per il momento. Ma non sento la tensione, i punti che ho ora di vantaggio sono tanti e mi sento piuttosto tranquillo perché mi servono pochi punti per vincere. Dopo la Svezia invece quando ho perso la leadership avevo un po' di pressione, ma ho attaccato ed è andato tutto bene».


Sai che la pista è stata un pochino rinnovata dall'ultima volta che ci abbiamo corso?
«Non lo sapevo, meglio così, mi piacciono le piste che cambiano spesso. Mi piace variare».


Quella di Faenza è un tracciato che si adatta al tuo stile?
«Non è tra quelli che prediligo perché è piuttosto semplice e il terreno è un po' duro, ma se è trattata bene e preparata al punto giusto potrebbe piacermi per via del grip».


Adesso cominci ad abituarci troppo bene con tutte queste doppiette, addirittura quattro di fila: vuoi continuare così anche nelle ultime due gare?
«Sì, cercherò di tirare fino alla fine e di chiudere l'anno in bellezza».


Tra le iniziative collaterali della 15ª tappa spicca la lotteria che sarà effettuata domenica con in palio numerosi prodotti offerti da aziende del settore i cui proventi andranno a sostenere la ricostruzione dei territori terremotati dell'Emilia. Inoltre grazie alla collaborazione di piloti, team e sponsor ci sarà un asta online, dove collezionisti e appassionati possono acquistare accessori e capi di abbigliamento esclusivi e il ricavato andrà alla popolazione delle provincie rovinate dal terremoto.


Programma e orari


Sabato moto in pista a partire dalle 7,50, con i piloti dell’Europeo che anticiperanno la MX2 e la MX1. Nello stesso ordine seguiranno le qualifiche, intervallate dalle prime gare dell’Europeo 125 e 250. Domenica nell’ordine warm-up EMX 125, EMX 250, MX2 e MX1. Prima manche mondiale MX2 alle ore 12,10 e un’ora più tardi la prima della classe MX1; alle 15,03 e alle 16,03 le manche conclusive MX2 e MX1.


Biglietti

Sabato
Adulti€ 25,00
Ragazzi dai 13 ai 16 anni compiuti € 15,00
Domenica
Adulti€ 50,00
Ragazzi dai 13 ai 16 anni € 25,00

Ingresso gratuito per bambini under 13 se accompagnati
Biglietto week-end per adulti € 60,00
Biglietto week-end per ragazzi dai 13 ai 16 anni:€ 30,00
Camper € 30,00
Biglietti scontati per tesserati FMI
Pass paddock € 15,00

Prezzi prevendita on-line (http://europe.motocross-tickets.com)
Sabato: adulti € 20,00 - ragazzi € 10,00
Domenica: adulti € 40,00 - ragazzi € 20,00
Week-end: adulti € 50,00 - ragazzi € 25,00
Presso le biglietterie del circuito è necessario fornire voucher e carta d`identità o passaporto.

Orari biglietterie:
Sabato 8 settembre dalle 7 alle 18
Domenica 9 settembre dalle 7 alle 16


CLASSIFICHE


MX1
1. Antonio Cairoli (ITA-KTM) punti 592; 2. Clement Desalle (BEL-Suzuki) 516 p.; 3. Gautier Paulin (FRA-Kawasaki) 468 p.; 4. Christophe Pourcel (FRA-Kawasaki) 452 p.; 5. Ken de Dycker (BEL-KTM) 446 p.; 6. Kevin Strijbos (BEL-KTM) 369 p.; 7. Xavier Boog (FRA-Kawasaki) 355 p.; 8. Tanel Leok (EST-Suzuki) 338 p.; 9. Rui Goncalves (POR-Honda) 315 p.; 10. Shaun Simpson (GBR-Yamaha) 271 p.


MX2

1. Jeffrey Herlings (NED-KTM) punti 622; 2. Tommy Searle (GBR-Kawasaki) 557 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL-KTM) 519 p.; 4. Jake Nicholls (GBR-KTM) 387 p.; 5. Joel Roelants (BEL-Kawasaki) 367 p.; 6. Jordi Tixier (FRA-KTM) 367 p.; 7. Max Anstie (GBR-Honda) 314 p.; 8. Dylan Ferrandis (FRA-Kawasaki) 272 p.; 9. Jose Butron (ESP-KTM) 263 p.; 10. Alessandro Lupino (ITA-Husqvarna) 241 p.


EMX250

1. Mel Pocock (GBR-Yamaha) punti 280; 2. Stefan Kjer Olsen (DEN-Yamaha) 238 p.; 3. Mike Kras (NED-Suzuki) 186 p.; 4. Maxime Desprey (FRA-Kawasaki) 157 p.; 5. Jeremy Seewer (SUI-Suzuki) 142 p.; 6. Alessandro Battig (ITA-Yamaha) 115 p.; 7. Tim Gajser (SLO-KTM) 110 p.; 8. Brent Van Doninck (BEL-KTM) 105 p.; 9. Brian Bogers (NED-KTM) 102 p.; 10. Damon Graulus (BEL-Suzuki) 85 p.


EMX125

1. Tim Gajser (SLO-KTM) punti 292; 2. Magne Klingsheim (NOR-KTM) 210 p.; 3. James Dunn (GBR KTM) 165 p.; 4. Davide Bonini (ITA-KTM) 157 p.; 5. Anton Lundgren (SWE-KTM) 135 p.; 6. Pauls Jonass (LAT-KTM) 127 p.; 7. Henry Jacobi (GER-KTM) 123 p.; 8. Simone Furlotti (ITA Suzuki) 122 p.; 9. Riccardo Righi (ITA-KTM) 116 p.; 10. Calvin Vlaanderen (NED-KTM) 112 p.

Ultime da Motocross

Caricamento commenti...