Triumph Bonneville Bobber Black 2018

Edoardo Licciardello
  • di Edoardo Licciardello
Più muscolosa ed aggressiva della Bobber, arriva con una dotazione ancora più pregiata per migliorare ancora estetica e dinamica
  • Edoardo Licciardello
  • di Edoardo Licciardello
3 ottobre 2017

Qualcuno l’aveva snobbata, e invece la Bobber, la proposta Triumph più fuori dagli schemi degli ultimi anni, è stata un grande successo sia di critica che di pubblico, se è vero (come lo è) che si tratta del fastest-selling model – ovvero quello le cui vendite sono state più rapide – di tutti i 115 anni di storia Triumph fino ad arrivare ai circa 6.000 esemplari venduti ad oggi.

Sarebbe stato sciocco non capitalizzare sulla forza di un modello del genere. Del resto, Triumph è una delle Case più attente alle richieste del proprio pubblico, ed ecco qui infatti la Bonneville Bobber Black, la sorella ancora più cattiva della Bobber che già conosciamo (e che resterà naturalmente in catalogo) che ne mantiene tutti i punti di forza e la rende ancora più performante e muscolosa grazie ad una serie di ritocchi ben mirati.

Iniziamo dalle livree: la Bobber Black sarà disponibile nel classico Jet Black o in Matt Jet Black, variante opaca più moderna. La base tecnica rimane in gran parte condivisa con la sorella Bobber: il motore è infatti il bicilindrico parallelo High Torque da 1200 cc con fasatura a 270° nella configurazione “pompata”, utilizzata appunto sulla Bobber per migliorare l’erogazione sia in termini di potenza (77 CV a 6.100 giri) che di coppia (106 Nm a 4.000 giri).

Le prime differenze si hanno nello scarico, una nuova unità a doppia camera con silenziatori a cerbottana e taglio a fetta di salame, in cui il catalizzatore è naturalmente nascosto fra i collettori. Un’unità che, unita all’airbox a doppia camera, è studiata per avvolgere il pilota con una voce evocativa e gasante tipica delle hot rod. E poi, fermo restando il sistema d’alimentazione ride-by-wire con due mappature (Road e Rain) e controllo di trazione disinseribile, arriva il cruise control, azionabile con un solo pulsante sul blocchetto elettrico sinistro.

Le differenze non finiscono naturalmente qui. Si nota infatti una nuova forcella all’avantreno, una Showa a cartuccia con steli da ben 47 mm, con 90 mm d’escursione, che accoglie un inedito pneumatico 130/90 anteriore da 16 pollici  pensato per migliorare ulteriormente comfort e dinamica di guida. Invariata la sospensione posteriore, con monoammortizzatore progressivo e forcellone a gabbia oscillante, che simula la tipica linea Hardtail. Ad entrambe le estremità troviamo pneumatici Avon Cobra sviluppati specificamente per la Bobber Black.

A frenare ci pensa l’impianto Brembo, dotato naturalmente di ABS Continental di serie. Due (finalmente) i dischi anteriori, da 310 mm, lavorati da pinze assiali Brembo flottanti a due pistoncini; al posteriore troviamo un disco singolo con pinza monopistoncino.

Diverse variazioni anche dal punto di vista estetico, con il nuovo faro a LED da cinque pollici con luci diurne e logo integrato nell’alloggiamento del faro, che fa il paio con l’unità posteriore, anch’essa full-LED.

E poi ci sono tutti i dettagli che conferiscono alla nuova Bobber (che naturalmente affianca la versione precedente) un look total black che, vi assicuriamo, dal vivo fa davvero impressione: scarico completo, pedane e relativi comandi, leve a manubrio e il manubrio stesso, completo di riser, base sella, coperchi motore, cornice del faro e mozzi giocano fra nero opaco e lucido, per creare un tema di contrasti davvero riuscito.

Naturalmente amplissima la disponibilità di accessori, con una linea che conta su ben 120 proposte per rendere più bella o prestazionale la Bobber Black: citiamo il Monoammortizzatore Fox regolabile, i silenziatori Vance & Hines in alluminio, manubrio ape-hanger, specchietti, indicatori direzione, parafanghi accorciati, selle e valigeria.

E poi, per chi volesse completare il proprio look, c’è pure la linea d’abbigliamento Bobber Black che offre quattro moderne t-shirt, una felpa con cappuccio sportiva e una giacca da moto in pelle in linea con il look della moto. Triumph continua inoltre la collaborazione con il brand inglese P&Co, per creare una linea di prodotti ispirati alla Bobber Black: una t-shirt trendy, una giacca casual, un berretto e un portachiavi con incisione.

Ultime da Fiere e saloni

Da Automoto.it

Hot now

Caricamento commenti...
Triumph Bonneville Bobber Black 1200 (2018 - 20)
Triumph

Triumph
Via R. Morandi, 27/B
20090 Segrate (MI) - Italia
02 84130994
stefano.nizzola@triumph.co.uk
https://www.triumphmotorcycles.it

  • Prezzo 14.500 €
  • Cilindrata 1.200 cc
  • Potenza 77 cv
  • Peso 228 kg
  • Sella 690 mm
  • Serbatoio 9 lt
Triumph

Triumph
Via R. Morandi, 27/B
20090 Segrate (MI) - Italia
02 84130994
stefano.nizzola@triumph.co.uk
https://www.triumphmotorcycles.it

Scheda tecnica Triumph Bonneville Bobber Black 1200 (2018 - 20)

Cilindrata
1.200 cc
Cilindri
2 in linea
Categoria
Custom
Potenza
77 cv 57 kw 6.100 rpm
Peso
228 kg
Sella
690 mm
Pneumatico anteriore
100/90-19"
Pneumatico posteriore
150/80 R16"
Inizio Fine produzione
2018 2020
tutti i dati

Maggiori info

Ultimi articoli su Triumph Bonneville Bobber Black 1200 (2018 - 20) e correlati