Salone di Milano

Kiara Fontanesi a EICMA, i suoi cinque mondiali e un team speciale

- La campionesse parmense, cinque volte iridata Motocross, al nostro stand di Eicma parla della sua ultima stagione, dell'impegno indispensabile per restare ad alto livello e del sostegno fondamentale della sua famiglia in versione Team

A soli 23 anni, ma con già nove stagioni mondiali alle spalle, Kiara Fontanesi ha vinto quest'anno il suo quinto titolo iridato WMX.
In precedenza si era imposta ininterrottamente dal 2012 al 2015.
L'ultima gara, in Francia, ha avuto un finale difficilissimo e imprevedibile a causa del tanto fango, ma proprio su una pista così complicata Kiara ha potuto recuperare, e alla fine vincere il titolo per un solo punto.
Mantenersi ad alto livello per tanti anni - ci ha raccontato a Eicma - richiede un impegno intenso, anche perché il livello di competitività del campionato si è alzato. Fra l'altro, quest'anno Kiara ha corso una gara con i colleghi maschi in Europa, e una seconda volta in Giappone a fine campionato, e così ci racconta di questa esperienza e delle differenze fra piloti dei due sessi.

Fondamentale, poi, il rapporto con la sua famiglia, composta da appassionati veri e che la seguono sui campi di gara formando un team per certi versi singolare, ma molto affiatato e che funziona.
E per il 2018? Be' l'obiettivo è di ripetersi al primo posto perché, come dice Kiara, «Non l'ho vinto l'anno scorso ma spero che quello sia stato l'unico e l'ultimo...».

 

  • crosspassion81, Avigliano (PZ)

    Eh si, purtroppo in Italia lo sport è solo il calcio... e fatto da stranieri, quelli ke giocheranno i mondiali in Russia mentre gli italiani cmq ben pagati dai loro club dovranno fare il sacrificio di pagarsi 4 settimane di ferie estive in più! Noi appassionati delle due ruote godiamoci le gioie ke ci regalano questi piloti e speriamo ke emergano presto nuovi giovani x un pronto cambio generazionale, perché Tonino, Chiara e Valentino non possono fare 30 anni di carriera! Ormai io me ne frego se sulla gazzetta del sport gli dedicano dieci righe in miniatura alle ultime pagine x un mondiale vinto... Ci ho fatto l'abitudine. Alla fine penso ke è più importante leggere il nome di un pilota italiano nell'albo d'oro ke non su un giornale o al televideo! Saluti.
  • BB1969, Collecchio (PR)

    Bravissima Grande Kiara.5 dico 5 titoli mondiali. Purtroppo nel quasi totale silenzio di stampa e TV. Anche qui però mi pare che se la siano filata in pochi. Vista l'esiguita' di commenti .....
Inserisci il tuo commento