Eicma 2022, le novità: Ducati Scrambler 800, la nuova generazione 2023 [VIDEO e GALLERY]

Maurizio Gissi
  • di Maurizio Gissi
E' dedicato alla nuova generazione Scrambler il settimo episodio della Ducati World Première 2023. Cambia l'estetica, si aggiorna il motore con una nuova gestione elettronica e viene rivista la ciclistica. Tre le versioni con il V2 raffreddato ad aria di 803 cc e 73 cavalli: Icon, Full Throttle e Nightshift
  • Maurizio Gissi
  • di Maurizio Gissi
7 novembre 2022

In anticipo sull'apertura di EICMA, dove Ducati dopo l'assenza dello scorso anni espone l'intera gamma, la Casa di Borgo Panigale svela nella sua web series World Première 2023 la sua ultima novità.

Il settimo episodio è infatti dedicato alla nuova generazione Scrambler, un capitolo intitolato Next-Gen Freedom.

Nel video qui sotto potete vedere la presentazione fatta da Ducati.
Subito dopo troverete tutte le informazioni, le immagini e i prezzi delle Scrambler 2023.

Arrivata in vendita nel 2015, aggiornata nel 2017 e poi nel 2020, la nuova famiglia Scrambler di Ducati si è ampliata comprendendo le cilindrate 800 e 1100. Una serie che ha già superato le 100.000 unità vendute nel mondo.

Ora arriva la nuova generazione della gamma 800, che è la protagonista del settimo episodio della Ducati World Première, ovvero la web series dedicata alla presentazione delle novità 2023 della marca bolognese.

Si tratta di un cambio importante che ha riguardato lo stile, l'implementazione dei controlli elettronici, la meccanica e parte della ciclistica, nel segno appunto dello slogan Next-Gen Freedom scelto per il lancio di queste moto.
Che sono quelle motorizzate con il V2 raffreddato ad aria di 803 cc e 73 cavalli di potenza.


La Scrambler 800 si presentano nel model year 2023 in tre versioni: Icon (prezzo di 10.690 euro, ovvero mille in più del modello 2022), Full Throttle e Nightshift, in vendita entrambe a partire da 12.390 euro.
Sono disponibili anche le relative versioni depotenziate a 35 kW per i possessori di Patente A2 e le vendite inizieranno il prossimo mese di marzo.

Estetica

Ferma restando l'impostazione stilistica, l'estetica delle Scrambler 800 è stata rivista totalmente.

Il serbatoio in lamiera di acciaio è stato ridisegnato e dotato di una cover intercambiabile: insieme ai parafanghi e ai dettagli sul proiettore dà il colore alla moto e permette una rapida personalizzazione. Le cover in alluminio anodizzato poste alla base del serbatoio – a mo' di convogliatori - completano il rinnovato design.

Nel faro, la luce DRL - riconoscibile per la firma a quattro settori circolari - si assottiglia diventando più moderna. Il proiettore, ora full LED, mantiene la “X”, ridisegnata e applicata davanti al proiettore. Anche il design del fanale posteriore, full LED, evolve mantenendo la forma a semicerchio.
Sempre a LED sono anche gli indicatori di direzione.

La nuova strumentazione è una TFT da 4,3” a colori e con HMI dedicata.

Il motore bicilindrico Desmodue ha nuovi coperchi frizione e alternatore caratterizzati dallo stilema della lettera X, mentre le cartelle copricinghia hanno una forma più in sintonia con il nuovo stile della moto. Lo scarico, anch’esso nuovo, ha linee più essenziali e un diverso giro dei collettori che lascia meglio il motore in vista.

Ciclistica e motore

Il lavoro di sviluppo ha portato un alleggerimento nel peso di 4 kg (è sceso a 185 kg in ordine di marcia e con serbatoio pieno al 90%)

Il telaio a traliccio è stato aggiornato e alleggerito. Il nuovo forcellone in lega di alluminio è ora abbinato a un ammortizzatore centrale riposizionato. Il telaietto posteriore è ora imbullonato al telaio principale per facilitare le personalizzazioni.

Miglioramenti nella guida arrivano anche da un angolo di sterzo leggermente aumentato che contribuisce alla facilità d’uso nelle manovre e nel traffico . I cerchi dal nuovo design confermano le misure di 18 e 17 pollici.

Il motore Desmodue di 803 cc ha un peso ridotto di circa 2,5 kg ed è stato equipaggiato con una nuova frizione più compatta a otto dischi più morbida nell’azionamento.
Il cambio a sei marce adotta un tamburo montato ora su cuscinetti che ha permesso di rendere più fluida e precisa la cambiata.

Sulle nuove Scrambler è stata introdotto l'acceleratore Ride by Wire, che ha permesso l’adozione del Traction Control e di avere due Riding Mode: Road e Wet. Importante ai fini della sicurezza la presenza dell’ABS cornering; infine,

Grazie all’arrivo del Ride by Wire, è ora possibile montare il Quick Shift up/down, previsto come dotazione standard sulla Full Throttle e disponibile come accessorio sul resto della gamma.

Come accessorio è disponibile il Ducati Multimedia System per poter gestire musica e chiamate connettendo il proprio smartphone alla moto.

Scrambler Icon

Il nuovo serbatoio è un elemento di personalizzazione perché la porzione colorata è una cover che può essere sostituita, così come lo possono essere i parafanghi, i tag sui cerchi e le piccole cover del proiettore anteriore

Ai tre colori di serie (‘62 Yellow, Thrilling Black e Ducati Red) se ne aggiungono così altri sei, disponibili come kit accessorio. Tra le colorazioni disponibili troviamo il Rio Celeste, una delle opzioni più chiare, il Jade Green (che si ispira alla giada) e il Velvet Red.

Lo Scrambler Icon ha un manubrio diventato più basso e vicino al pilota. La sella (a 795 mm da terra) è stata ridisegnata, con un andamento più rastremato e filante. Completano il design l fiancatine sottosella nere con grafica Scrambler.

Scrambler Full Throttle

E' la proposta più sportiva della gamma 2023 e si ispira alle competizioni del Flat Track statunitense. Le tabelle portanumero laterali riportano il numero 62 – l’anno del debutto della prima Ducati Scrambler – e assieme al paracoppa definiscono un’estetica più grintosa.

Il carattere sportivo è sottolineato dalla sella con rivestimento speciale, dalla livrea dedicata in Rosso GP19/Dark Stealth e della finitura nera dei paracalore dello scarico e delle cover laterali anteriori.
Completano la dotazione il parafango anteriore più corto, il codino privo del parafango posteriore, i tag rossi sui cerchi in lega, il silenziatore Termignoni omologato, le frecce a Led Ducati Performance e il Quick Shift bidirezionale di serie.

Disponile come accessorio anche la cover sella Rosso GP19 per un look monoposto. Infine, è diventata più sportiva la posizione di guida, grazie al manubrio più basso e a sezione variabile rispetto a quello della Icon.

Scrambler Nightshift

E' la proposta più elegante della gamma 2023 ed è contraddistinta da dettagli più classici, come la sella in stile Cafè Racer impunturata e nella tonalità cuoio scuro, o l’alternanza di superfici lucide e opache.
Anche la Nightshift, come Full Throttle, ha tabelle portanumero laterali, parafango anteriore minimale, assenza del parafango posteriore, finiture nere per i particolari estetici in alluminio, oltre che dagli indicatori di direzione a Led compatti.

La colorazione Nebula Blue e i cerchi a raggi, ora neri, rendono la Nightshift più sofisticata nell’estetica. Come sulla versione della generazione precedente ci sono il manubrio piatto a sezione variabile e i retrovisori bar-end in stile cafè racer.

Ultime da Fiere e saloni

Caricamento commenti...