Honda annuncia le versioni elettriche di Dax, Cub e Zoomer! Ma solo in Cina e a pedali!!

  • di Nicola Andreetto
La generazione Z cinese potrà divertirsi con le nuove versioni elettriche dei mitici Dax, Cub e Zoomer! A patto di stare sotto i 25 orari però.
  • di Nicola Andreetto
11 gennaio 2023

Honda ha tenuto a Shanghai una presentazione per tre modelli inediti ed elettrici dal design particolarmente curato e riuscito che si rifà a quello di altrettanti storici successi della Casa giapponese. Così le linee intramontabili di Dax e Cub e quelle anticonformiste di Zoomer tornano a rivivere in queste reinterpretazioni a batteria pensate specificatamente per le esigenze e i gusti della generazione Z cinese. Nel Paese della Grande Muraglia si possono omologare tre categorie di moto elettriche. Oltre ad EM (Electric Moped) con velocità massima da 26 a 50 km/h ed EV (Electric Vehicle) con velocità massima superiore ai 51 km/h, che corrispondono in pratica ai nostri L1e ed L3e, si aggiunge la classificazione EB ovvero Electric Bicycle con velocità massima di 25 km/h. A differenza di quanto accade da noi, però, questa categoria non è interpretata soltanto come bicicletta elettrica propriamente detta, ma ci sono moltissimi prodotti che assomigliano in tutto per tutto a degli scooter o moped veri e propri e sono molto diffusi anche perché non è obbligatorio pedalare. Devono però avere i pedali... Ecco che le tre nuove proposte di Honda andranno ad infilarsi proprio in questo segmento che qui da noi non susciterebbe altrettanto entusiasmo.

Al motto "Electric Evolution, Colorfull Future", Honda ha svelato tre interpretazioni pensate per i più giovani che oltre alle esigenze di mobilità hanno anche quelle di appagare i propri gusti in fatto di design e immagine. Per farlo è andata a pescare i concetti di reinterpretazione del proprio heritage sviluppati con i nuovi Super Cub e Dax 125 che assieme alla Monkey stanno ottenendo tanti consensi anche in Occidente. Nascono così il Cub E, il Dax E e lo Zoomer E, per noi interessanti perché segnano l'inizio del nuovo filone elettrico di Honda e perché potrebbero anticipare nel design dei modelli che vedremo anche da noi in altre versioni, magari L1e oppure chissà... anche equivalenti ad un 125.

Argomenti

Da Automoto.it

Caricamento commenti...