Accessori airbag

Alpinestars, arriva il Tech-Air 5. Prezzo e disponibilità

- Un gilet autonomo da indossare sotto qualunque giacca. 30 ore di autonomia, protezione pari a 18 paraschiena

Novità di grande spessore per Alpinestars al CES di Las Vegas: la Casa di Asolo presenta infatti la quinta evoluzione del proprio sistema airbag Tech-Air, stavolta in versione completamente stand-alone, ovvero gilet indossabile indipendentemente dalla giacca. Un passo avanti notevole per Alpinestars, che però - va detto - con la prima versione del Tech-Air street del 2014 era stata la prima a proporre un sistema autoconsistente capace di "spostarsi" da un giubbotto all'altro.

Sottile e (naturalmente) del tutto autoconsistente, ovvero con l'elettronica tutta contenuta all'interno del gilet, il Tech-Air 5 è dotato di una centralina con tre giroscopi e tre accelerometri in grado di capire quando il pilota è coinvolto in una caduta - anzi, l'algoritmo di gestione è così sofisticato da capire, sulla base di determinati movimenti del corpo, quando chi guida è in procinto di perdere il controllo e pre-armarsi per velocizzare l'eventuale innesco del sistema, risparmiando millisecondi preziosi.

 

La centralina dell'Alpinestars Tech-Air 5
La centralina dell'Alpinestars Tech-Air 5

Il sistema copre spalle, petto, costole e schiena del pilota - la massima superficie offerta da un sistema airbag attualmente sul mercato - attraverso un gilet leggero e dall'interfaccia molto semplice. Si può indossare sotto qualunque giubbotto: gli Alpinestars compatibili Tech-Air sono naturalmente già pensati e predisposti per compensare il gonfiaggio del sacco in caso di incidente, mentre per tutti gli altri, sia in tessuto che in pelle, è necessario prevedere un gioco di almeno 4 centimetri in tutta la circonferenza del torace.

La protezione dagli impatti arriva a ridurre l'energia trasmessa fino al 93%, arrivando ad offrire una resistenza (secondo i dati dichiarati da Alpinestars stessa) pari a quella di 18 paraschiena. Il funzionamento è estremamente semplice: come per le altre versioni del Tech-Air, basta chiudere la cerniera centrale e far collegare la piattina magnetica per avere il sistema armato.

La durata delle batterie agli ioni di Litio, ricaricabili attraverso un normale collegamento microUSB (assieme al gilet viene fornito un caricatore a parete) è stimata in 30 ore di guida, quindi più che sufficienti per un viaggio di un fine settimana.

La schermata di controllo dell'app Tech-Air
La schermata di controllo dell'app Tech-Air

L'operatività del sistema viene gestita attraverso un'App che ne controlla tutti i parametri, ed è in grado di aggiornarne il firmware. Attraverso l'App è anche possibile attivare le funzioni a corollario, che sfruttano le funzionalità di localizzazione del cellulare, registrando il percorso fatto con tutti i dati raccolti dall'airbag, ma anche quelle di connettività, ovvero attivare la chiamata d'emergenza nel caso il sistema si attivi a seguito di incidente.

Il gilet Tech-Air 5 sarà disponibile nei negozi a marzo 2020, a un prezzo al pubblico di 599,95 euro.  

 

  • giorgio8201, Lugo (RA)

    Bello mi piace, come mi piace anche quello di IXON, credo che prima poi mi deciderò ad acquistare uno dei due, l'unico dubbio è lo spazio sotto la giacca ovviamente necessario, ho una tre strati ed in uso estivo sicuramente lo spazio è sufficiente, ho qualche dubbio invece con imbottitura e membrana installati, anche se poi in effetti il 90% dell'uso annuo lo faccio senza i due strati interni
  • enhan, Valbrembo (BG)

    Ho una domanda: come mai questo airbag (come la Smart Jacket di Dainese) non prevede protezioni per il collo?

    Grazie

    Emanuele
Inserisci il tuo commento