Focus

Bayliss centra Laconi e si frattura

- Clavicola rotta per il pilota australiano che in frenata urta la Kawasaki del francese. Quando tornerà in sella?
Phillip Island, 10 gennaio 2008 Troy Bayliss si è fratturato la clavicola destra scontrandosi con il francese Règis Laconi, su Kawasaki. L’incidente si è verificato alle 12:40 all’ingresso del tornantino MG, il più lento del tracciato. Troy ha tentato il sorpasso su Laconi, ma un'azione troppo violenta - pare - sul freno posteriore della sua Ducati gli avrebbe fatto perdere il controllo della moto. Il due volte campione del Mondo, dopo aver spiegato la dinamica ai tecnici Ducati, è stato trasportato in ospedale a Melbourne dove i medici hanno già fatto i primi esami per accelerare al massimo i tempi di recupero. Il temperamento di Troy, la sua tenacia, l'hanno reso leggendario. Siamo certi che tornerà molto presto in sella. Massimo Corbascio, della clinica mobile SBK, rassicura gli uomini Ducati e i tifosi: "Stimiamo che in una ventina di giorni Bayliss sarà in grado di tornare in moto”. PRIMA LA SUZUKI In pista la protagonista è stata la Suzuki che ha portato al vertice il tester Yukio Kagayama con il tempo di 1’32”1. Efficace anche lo spagnolo Fonsi Nieto arrivato a un solo decimo alla seconda uscita con la GSX-R. Max Neukirchner è rimasto fermo ai box, bloccato dall'influenza. FABRIZIO DAVANTI A BIAGGI Michel Fabrizio, 23 anni, neoacquisto della Ducati con 1’32”3 ha fatto meglio sia del caposquadra Bayliss, 1’32”4, che di Max Biaggi alla prima uscita con la 1098RS del team Sterilgarda Go Eleven. Il pilota romano ha ottenuto un ottimo risultato sul passo di gara e archivia questa prima tornata di test con la Ducati in maniera molto positiva. HAGA E CORSER PENSANO ALLO SVILUPPO I piloti Yamaha Noriyuki Haga e Troy Corser hanno fatto alcune simulazioni di gara, utili a collaudare le soluzioni realizzate dalla Pirelli in vista del Mondiale 2008. Haga ha concluso con 1’34”6, un decimo meglio di Corser. ESORDISCE LA NUOVA ZX 10R La nuova Kawasaki ZX 10R debutta in pista ed evidenzia un rendimento apprezzabile, ciclistica e motore si sono ben comportati. Règis Laconi ha fatto 1’33”5, peggiorando di 5 decimi di secondo rispetto a mercoledi. PARKES VOLA Yamaha domina i test Supersport. Broc Parkes è stato il più veloce con 1’34”6. In casa Honda oggi Andrew Pitt ha superato il rookie Jonathan Rea. SUPERBIKE WORLD CHAMPIONSHIP 1. Kagayama (JPN-Suzuki) 1'32”1 2. Bayliss (AUS-Ducati) 1'32”2 3. Fabrizio (ITA-Ducati) 1'32”3 4. Xaus (ESP-Ducati) 1'32”3 5. Nieto (ESP-Suzuki) 1'32”3 6. Haga (JPN-Yamaha) 1'32”4 7. Corser (AUS-Yamaha) 1'32”7 8. Biaggi (ITA-Ducati) 1'32”8 9. Laconi (FRA-Kawasaki) 1'33”0 10. Tamada (JPN-Kawasaki) 1'33”4 11. Neukirchner (GER-Suzuki) 1'35”5 SUPERSPORT WORLD CHAMPIONSHIP 1. Parkes (AUS-Yamaha) 1'34”6 2. Rea (GBR-Honda) 1'35”0 3. Pitt (AUS-Honda) 1'35”0 4. Foret (FRA-Yamaha) 1'35”2 5. Fujiwara (JPN-Kawasaki) 1'35”6 6. Walker (GBR-Kawasaki) 1'35”7 7. Brookes (AUS-Honda) 1'35”7 8. McCoy (AUS-Triumph) 1'35”9 9. Harms (DEN-Honda) 1'36”4 Andrea Perfetti
  • aquila24, pietrasanta (LU)

    grande bayliss

    per vincere il mondiale quest'anno i giapponesacci possono sperare solo in queste disgrazie o cadute , ma non basteranno a fermare il grande troy e il suo pompone
  • manrico02, Castello d'Argile (BO)

    bayliss

    non ci voleva...vabbe' sappiamo che troy e'fatto d'acciaio,carbonio,magnesio e un coraggio che un leone gli fa una p....
    spero di vederlo al piu' presto in pista e rivincere il mondiale..perche' se lo scorso anno la Ducati fosse stata almeno dignitosa Toseland micca lo vinceva il mondiale....
    forza Troy
Inserisci il tuo commento