GP del Portogallo

MotoGP. GP del Portogallo a Portimao. Franco Morbidelli: "Un raggio di sole"

- Il pilota del team Petronas ritrova la competitività perduta in Qatar, ma non si illude. “Tutte le moto ufficiali sono cresciute, quest’anno sarà più tosta per me. Abbiamo lavorato tanto sulla parte posteriore della M1, siamo tornati in una situazione più normale. Il mio punto di forza deve essere la costanza”
MotoGP. GP del Portogallo a Portimao. Franco Morbidelli: Un raggio di sole

Dopo due GP difficilissimi, lottare per il podio fino all’ultimo giro è un bel salto in avanti: giusta la soddisfazione di Franco Morbidelli. Consapevole, però, che quest’anno sarà più complicato per lui ripetere le grandi prestazioni del 2020.

“Sì, è un raggio di sole, oggi mi sono divertito molto. All’inizio, nel gruppone, bisognava farsi largo: è stata tosta, ma bello. Poi è stata una gara di ritmo, bisognava essere molto precisi e io, purtroppo, sono andato largo tre volte”.

Può essere considerato un punto di partenza?

“Tutte le moto ufficiali sono cresciute rispetto all’anno scorso, non solo la Yamaha, per me è decisamente più tosta. Ma è un buon punto di partenza: il mio punto di forza in questa stagione deve essere la costanza”.

Cosa è cambiato rispetto al Qatar?

“Abbiamo lavorato molto sulla moto per ritrovare un buon feeling, adesso siamo tornati a una situazione più normale”.

Puoi spiegare più nel dettaglio cosa avete fatto?

“Abbiamo lavorato po’ qua e un po’ là, adesso bisogna cercare di tirare fuori il massimo di quello che abbiamo. C’era qualcosa di grosso che non mi piaceva al posteriore della moto, ci siamo concentrati tanto su quello”.

- Fabio Quartararo: "Mentalmente mi sento molto più forte del 2020"

- Francesco Bagnaia: "Senza la penalizzazione me la sarei giocata"

- Valentino Rossi: "Caduta a parte, sono più fiducioso"

- Le dichiarazioni dei piloti dopo la gara

Segui il commento delle gare di Zam e Alex Gramigni IN DIRETTA OGGI ALLE 21

Rivedi il commento delle qualifiche di Zam e Livio Suppo

Rivedi il commento delle prove libere di Zam e Manuel Pecino

L'editoriale di Nico sul ritorno di Marc Marquez

  • Klintistvud

    Secondo me Franco Morbidelli ha l'atteggiamento giusto: non fa casino, lavora e tira fuori il meglio dal materiale che ha. Mi auguro che vada avanti cosi', a innervorsirsi non guadagna niente (ragione o no).
    l'anno prossimo penso che ci sara' la coda per ingaggiarlo.
    Spero anche che non legga troppo i vari commenti che facciamo qui perche' in qualche modo, involontariamente e in buona fede, seminiamo la zizzania. Altrettanto spero che Rossi chiuda la carriera con risultati adeguati alla sua fama (nei limiti massimi che le sue condizioni attuali gli consentono).
    Saluti da Spalato
  • mael56, Baiso (RE)

    siamo ai titoli di coda, prossimo anno Valentino non ci sarà più e il debito di riconoscenza, ammesso che venga da lui, sarà saldato poi una ufficiale di qualsiasi marca l'avrà di sicuro, io spero litighi con Yamaha per vederlo in Aprilia o KTM, Yamaha la vedo " trafficata " ...
Inserisci il tuo commento