MotoGP 2022. L'agente di Quartararo: "Fabio deluso da Yamaha, potrebbe cambiare". Ma ci sono altre moto per lui?

MotoGP 2022. L'agente di Quartararo: "Fabio deluso da Yamaha, potrebbe cambiare". Ma ci sono altre moto per lui?
Eric Mahé, manager del pilota francese, è intervenuto all'emittente Canal+: "Stiamo chiedendo maggiori garanzie. Il ritiro di Suzuki? Non cambia nulla". Ma selle in grado di soddisfare il campione del mondo in carica non ce ne sono
18 maggio 2022

Mentre un video scherzoso sembra avvicinare il rinnovo di Aleix Espargaro con Aprilia, un altro rinnovo, che sembrava ormai in dirittura di arrivo subisce uno scossone.

Il manager di Fabio Quartararo, Eric Mahé, è intervenuto sull’emittente francese Canal+ dove ha risposto a domande sul futuro del suo assistito: "In sintesi la situazione di Fabio è questa: siamo delusi da quest'inverno”.

Parole piuttosto nette. Fino a prima del Gp di Portogallo la stagione 2022 di Quartararo sembrava un possibile calvario nelle posizioni di rincalzo, a causa di un motore che non offriva (e non offre) una velocità di punta paragonabile a quella di altre case. Concetto ribadito da Fabio anche domenica dopo le Mans: "Non sono favorito, non posso superare".

L'arrivo in Europa ha rimescolato le carte

Il ritorno ai Gp classici europei ha cambiato i valori in campo. Per Fabio: vittoria a Portimao, secondo posto a Jerez. quarto a Le Mans e primato in classifica generale.

Tutto risolto? No, per questo il manager ha aggiunto: “Stiamo approfondendo più del solito gli sviluppi che Yamaha sta implementando per la prossima stagione. Parlo del motore, ma anche di tutto il resto. Questo richiede un po' di tempo, stiamo cercando delle garanzie".

Mahé ha spiegato che comunque l’intenzione di Quartararo, già dall’inverno “era quella di rimanere con Yamaha”. Il pilota numero 20 è in MotoGP dal 2019. Ha fatto due anni in Petronas poi dal 2021 è ufficiale.

Una moto a cui Quartararo era stato accostato nelle scorse settimane era Suzuki: “Il ritiro di Suzuki non cambia nulla per noi. È un peccato per la MotoGP perché si tratta di una grande squadra e di una grande moto. Ma cambia di più per altri piloti. Fabio è il campione del mondo in carica e quindi tutti lo vogliono. Diciamo che un'opzione non cambia lo schema delle trattative".

Ma dove potrebbe andare Quartararo se non rimanesse in Yamaha?

La casa dei tre diapason non può lasciarsi sfuggire il campione del mondo in carica e nelle scorse settimane Lin Jarvis, managing director di Yamaha, ha detto che il rinnovo con il francese era prossimo.

Sono settimane calde di mercato: Honda sembra molto vicina a Joan Mir, nell’ultima settimana si sono rincorse le voci che vorrebbero Jack Miller in Ktm, dove ritroverebbe Francesco Guidotti, suo team manager ai tempi della Pramac. Aleix Espargaro dovrebbe rinnovare con Aprilia, Alex Rins deve trovare una sella.

Posti buoni per un campione del mondo non sembrano esserci. Per Quartararo lasciare Yamaha sarebbe una grossa scommessa che potrebbe accettare solo a patto di un ottimo ingaggio e di aver a disposizione una moto vincente. Moto che, al momento, sembra non esserci. Come aveva detto qualche settimana fa Fabio sceglierà entro l'estate il suo futuro, manca poco.

Ultime da MotoGP

Hot now

Caricamento commenti...

Hot now