MotoGP 2022. GP di Olanda ad Assen, Pecco Bagnaia non perde l'ottimismo: "La vittoria ad Assen ce l'ho tatuata"

MotoGP 2022. GP di Olanda ad Assen, Pecco Bagnaia non perde l'ottimismo: "La vittoria ad Assen ce l'ho tatuata"
L'undicesimo appuntamento mondiale è sulla storica pista olandese. Dopo la caduta del Sachsenring il numero 63 vuole riscattarsi. Intanto il meteo prevede pioggia nel weekend
22 giugno 2022

La caduta del Sachsenring è stata pesante per il campionato, per il morale e per come è maturata. Pecco Bagnaia però è deciso a voltare pagina già da questo weekend.

Si corre ad Assen prima della pausa di luglio, cinque settimane senza MotoGP. Per Bagnaia la pista olandese è ricca di buoni ricordi: il pilota italiano ha infatti ottenuto qui la sua prima vittoria nel Campionato del Mondo 2016 in Moto3.

Dopo i primi dieci Gran Premi della stagione, Bagnaia e Jack Miller si trovano rispettivamente sesto e settimo in Campionato a pari punti, e terzi nel campionatino Ducati. La casa di Borgo Panigale è al comando della classifica costruttori, mentre il Ducati Lenovo Team è quarto nella classifica a squadre.

Nel weekend olandese le previsioni meteo, al momento, indicano pioggia.

Bagnaia e il tatuaggio di Assen

“Sono felice di tornare in pista questo fine settimana ad Assen: è un tracciato speciale per me perché qui ho ottenuto la mia prima vittoria nel Motomondiale. Ce l’ho addirittura tatuata sul braccio! Purtroppo lo scorso anno avevamo faticato molto (chiuse sesto, ndr), ma sono convinto che le cose andranno diversamente quest’anno. Anche in Germania non eravamo tra i favoriti, ma alla fine siamo stati molto competitivi al Sachsenring durante tutto il weekend".

"Per questo - ha concluso il numero 63 - sono ancora più deluso della caduta in gara, perché fino a quel momento tutto era stato perfetto. Voglio rifarmi qui in Olanda e chiudere con una nota positiva questa prima parte della stagione, prima della pausa estiva”.

Anche per Miller è una pista favorevole

“Sono entusiasta di tornare a correre in Olanda - ha detto l'australiano -, ho degli ottimi ricordi di questa pista, visto che qui ottenni la mia prima vittoria in MotoGP. Dopo i test di Barcellona siamo riusciti a fare grossi passi in avanti, che mi hanno aiutato a ritrovare un buon feeling con la Desmosedici GP, permettendomi di essere competitivo nell’ultima gara in Germania. Spero di ritrovare queste sensazioni anche qui ad Assen".

"Il meteo al momento prevede pioggia, perciò le condizioni della pista saranno determinanti domenica. In ogni caso, sono pronto ad affrontare l’ultimo GP della prima parte della stagione con tanta voglia di far bene”.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...