MotoGP 2022. GP di Aragon. Aleix Espargaro: "Le Ducati vanno 10 chilometri più forte di noi!"

MotoGP 2022. GP di Aragon. Aleix Espargaro: "Le Ducati vanno 10 chilometri più forte di noi!"
  • di René Pierotti
Il pilota Aprilia impressionato dalla potenza delle altre moto italiane: "Sono di un altro mondo. Comunque le gare sono imprevedibili, conservare le gomme per il finale è la chiave"
  • di René Pierotti
17 settembre 2022

Domani parte quarto e tutto sommato è un buon risultato anche se qui ad Aragon, prima di ieri, pensava di poter fare la pole position. Poi sono successe delle cose che hanno ridimensionato le ambizioni di Aleix Espargaro: due cadute tra ieri e oggi e una fiducia da ritrovare, il passaggio dalla Q1 e... le velocissime Ducati.

“Il passo è buono - ha detto Aleix ai giornalisti - ma qui la Ducati va molto bene, quindi la quarta posizione in qualifica è buona. L’obiettivo è il podio ma non sarà facile perché Ducati, avendo più potenza può risparmiare la gomma nell’ultima parte dell’accelerazione e noi no. Dobbiamo arrivare a un compromesso ma è importante arrivare in forma nell’ultima parte di gara”.

Sulla qualifica…

“È stato un giorno con molta tensione. Dopo la caduta di ieri ho perso fiducia nonostante fossi veloce. Nelle FP4 ho ritrovato un po’ di confidenza e in Q1 ho fatto un bel giro. In Q2 sapevo che o mi piazzavo bene o domani con le Ducati sarebbe stato molto difficile. Ho fatto un giro abbastanza buono, quindi sono soddisfatto del quarto posto. In più sono caduto 2 volte quindi ho lavorato per ritrovare buone sensazioni”

Sulle Ducati...
"Sono di un altro mondo, ci danno 10 km sul dritto. Noi superiamo di poco i 340 all’ora e loro raggiungono i 350. È una pista in cui avevo l’illusione di fare la pole, però il livello delle Ducati è enorme

Aleix potresti fare una gara da ragioniere?

“No! Che gara da ragioniere! La può fare Fabio, non io. Dobbiamo essere realisti: le Ducati sono molto veloci ma io ho un buon passo e le gare di MotoGP sono imprevedibili”

Puoi puntare alla vittoria?

“Come ritmo siamo a posto ma il consumo dei pneumatici è alto e la Ducati ha molta velocità e può essere più dolce in accelerazione, noi no. Dobbiamo usare la testa conservare le gomme”

Fabio ha detto che qui può sorpassare solo in curva 5. Tu?

“Credo che ci siano altri punti in cui posso farlo, la mia moto è molto stabile in frenata e io sto frenando bene. Conservare le gomme è la chiave”

Da Automoto.it

Hot now

Caricamento commenti...