MotoGP 2022. GP del Regno Unito a Silverstone, Aleix Espargaro: “Pecco Bagnaia può mettere pressione a Fabio Quartararo: bene per me”

MotoGP 2022. GP del Regno Unito a Silverstone, Aleix Espargaro: “Pecco Bagnaia può mettere pressione a Fabio Quartararo: bene per me”
Giovanni Zamagni
Il pilota dell’Aprilia è soddisfatto per aver limitato i danni, ma sconsolato per aver perso un’occasione importante: “Venerdì e sabato ero il più veloce, potevo vincere. Oggi le Ducati sono migliorate tantissimo, mentre noi abbiamo avuto problemi insoliti. Il mondiale è aperto: ci vorrà forza psicologica e costanza"
7 agosto 2022

Silverstone - C’è la soddisfazione per aver limitato i danni, ma anche il rammarico per non aver sfruttato un’occasione importante: Aleix Espargaro è diviso tra questi due sentimenti.

“Bisogna vedere l’aspetto positivo, dopo la caduta di ieri avrei anche potuto non correre. Ma per tutto il fine settimana sono andato fortissimo, potevo vincere: credo sia un’opportunità persa”

Quanto ti ha limitato l’infortunio?

“Per la verità, oggi potevo guidare abbastanza bene, anche se ero molto rigido sulla moto, non riuscivo a muovermi bene. I piloti che mi hanno passato lo hanno fatto tutti nelle curva 4, il punto dove sono caduto nelle FP4. Ma non è stato questo il problema più grande”

Quale è stato?

“Il chattering e l’innalzamento della temperatura della gomma posteriore: avevo pochissima trazione, specie sulla parte destra. Non mi era mai successo durante le prove, così come le Ducati non erano mai state così competitive come lo sono poi state in gara”

Alla fine hai anche provato a superare Quartararo: era per guadagnare un punto?

“No, ci ho provato perché era giusto farlo, anche se il mio è stato un tentativo impossibile: ero veramente troppo lontano da lui in rettilineo, ma era l’ultimo giro e bisognava provarci”

L’anno scorso avevate faticato in Austria: sei preoccupato per questo?

“No, non si possono più fare queste previsioni. Guardate Quartararo: qui nel 2021 ha vinto e anche quest’anno sembrava potesse essere molto competitivo, ma ha finito ottavo. Sicuramente l’Austria non ci è troppo favorevole e le Ducati hanno un vantaggio in rettilineo, ma anche l’Aprilia va forte”

Cosa pensi della prestazione di Vinales?

“È un bene che vada forte: prima ero solo io competitivo, andando veloci entrambi ci possiamo dare una mano”

Un bene o un male che abbia vinto Bagnaia?

“Un bene. È importante che lui si avvicini: non è uno che pensa alla seconda posizione, vuole vincere. Così mette più pressione a Fabio e questo è un beneficio per me. Il campionato è aperto, bisognerà essere costanti e forti mentalmente”

Adesso come ti senti?

“Ho dolore ovunque, in particolare al collo e alla schiena. Mi riposerò una settimana, poi farò ulteriori accertamenti per verificare che non ci siano rotture”

Ultime da MotoGP

Caricamento commenti...