MotoGP 2022. GP del Portogallo: spunti, considerazioni, domande dopo la gara

MotoGP 2022. GP del Portogallo: spunti, considerazioni, domande dopo la gara
Giovanni Zamagni
Le chiavi del GP, il confronto fra compagni di squadra, le frasi più significative. L'analisi di Zam quando il gran premio è appena terminato
24 aprile 2022

Quali sono state le chiavi del GP?

  1. Il sorpasso di Quartararo su Zarco. Fabio è partito benissimo dalla seconda fila e alla seconda curva è stato molto deciso, prendendo anche un rischio, a superare Zarco: non ci fosse riuscito, la sua gara poteva cambiare;

  2. I problemi all’anteriore di Mir. Dopo le prove, sembrava che Joan Mir avesse il passo per scappare (anche Valentino Rossi aveva scommesso su di lui), invece ha iniziato presto a “litigare” con la gomma anteriore;

  3. Incidente Miller/Mir. È ovviamente uno dei momenti chiave del GP: la caduta alla prima curva del 19esimo giro di Miller, con successivo coinvolgimento di Mir, non è stata decisiva per la vittoria, ma per il podio sì;

  4. Le qualifiche di Rins. Fosse partito almeno dalla terza fila, il pilota della Suzuki poteva arrivare come minimo secondo;

  5. La caduta in Q1 di Bagnaia. Visto quello che ha fatto partendo ultimo e con una spalla messa male, Pecco avrebbe potuto essere protagonista se fosse scattato dalle prime due file in buone condizioni;

  6. La RC213V tutta nuova. Avendo pochissimo tempo e nessun dato a disposizione, è molto difficile trovare la giusta messa a punto per una gara.

Giri veloci in gara (tra parentesi il giro in cui è stato realizzato).

Quartararo 1’39”435 (10); A.Espargaro 1’39”523 (14); Rins 1’39”538 (14); Bagnaia 1’39”588 (16); Zarco 1’39”636 (9); Miller 1’39”671 (13); Nakagami 1’39”741 (15); Mir 1’39”786 (9); Vinales 1’39”797 (14); Binder 1’39”835 (16).

La rimonta di Rins

Partenza: 23esimo. Dopo 5 curve: 10; 1 giro: 10; 2 giro: 9; 4 giro: 8; 8 giro: 6; 19 giro: 4; traguardo 4.

La rimonta di Bagnaia

Partenza: 24esimo. 1 giro: 21; 4 giro: 20; 5 giro: 18; 6 giro: 17; 7 giro: 16; 8 giro: 15; 10 giro: 14; 11 giro: 12; 18 giro: 11; 19 giro: 9; 25 giro: 8.

Cosa sta succedendo a Franco Morbidelli?

Lui dice di non aver ancora trovato la strada per sfruttare questa moto. Negli Stati Uniti aveva provato a caricare molto di più l’anteriore, ma i risultati, per il momento, non si vedono. Sicuramente non è ancora perfettamente in sintonia con il suo capo tecnico, ma la differenza con Quartararo è davvero preoccupante.

Confronto tra compagni di squadra

Bagnaia/Miller 3/2; Mir/Rins 1/4; Marquez/P.Espargaro 3/1; Binder/Oliveira 3/2; Zarco/Martin 3/2; A.Espargaro/Vinales 4/1; Quatararo/Morbidelli 5/0

Confronto 2022/2021 dopo cinque gare

Quartararo 69/80 (-11); Rins 69/23 (+46); A.Espargaro 66/35 (+31); Bastianini 61/20 (+41); Zarco 51/68 (-17); Mir 46/49 (-3); B.Binder 42/24 (+18); Oliveira 39/9 (+30); Miller 31/64 (-33); Bagnaia 31/79 (-48); M.Marquez 31/16 (+15); P.Espargaro 30/25 (+5); Martin 28/17 (+11); Vinales 25/56 (-31); Morbidelli 17/33 (-14); Marini 14/9 (+5).

Tre motivi per ricordare il GP

  1. La superiorità di Quartararo

  2. Il ritorno alla vittoria di un pilota USA nella categoria di mezzo (non accadeva dal 1990, John Kocinski)

  3.  Il ritorno nel paddock di Valentino Rossi.

Tre frasi del GP

  1. Quartararo: “Queste prestazioni sono normali per me”;

  2. Rins: “Il mental coach mi ha aiutato moltissimo”;

  3. Marquez: “C’è qualcuno che dice che questa moto è molto competitiva, ma non è ancora così”.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...

Hot now