MotoGP 2021. GP d’Italia al Mugello. Francesco Bagnaia è il più veloce nelle FP3

MotoGP 2021. GP d’Italia al Mugello. Francesco Bagnaia è il più veloce nelle FP3
Giovanni Zamagni
Il ducatista: 1’45”456; Fabio Quartararo (Yamaha) 1’45”613; Brad Binder (Ktm) 1’45”652. Binder 362,4 km/h. Al Mugello si vola. Altri italiani: Franco Morbidelli decimo; Michele Pirro 14esimo; Luca Marini 16esimo; Danilo Petrucci 17esimo; Valentino Rossi 18esimo; Lorenzo Savadori 19esimo; Enea Bastianini 20esimo
29 maggio 2021

SCARPERIA - Meteo e condizioni della pista aiutano i piloti ad andare fortissimo e lo fanno al meglio: Francesco Bagnaia fa il giro più veloce mai registrato con una moto al Mugello; Brad Binder batte il primato di velocità in rettilineo; in tanti ottengono crono strepitosi.

Bagnaia si conferma in prima posizione, dopo aver lavorato per tutto il turno con le gomme usate: poi, nei minuti finali, ecco la soffice al posteriore per un 1’45”456 strepitoso, che non dà punti, non fa classifica, ma sicuramente dà una grandissima carica a un pilota in grande forma e in perfetta sintonia con una Ducati molto competitiva.

I tre piloti ufficiali sono tutti in Q2, con Johann Zarco quinto dietro a Jack Miller quarto. Tutte le Ducati perdono qualcosa nel T3, ma recuperano abbondantemente nel T4.

Bentornata Ktm

La sorpresa della giornata è la terza posizione di Brad Binder con la Ktm, con anche Miguel Oliveira nei dieci (settimo). “Avevo sbagliato una piccola cosa nel telaio, non riuscivamo a scaricare a terra la potenza. Ma nei test settimana scorsa abbiamo trovato un miglioramento e qui abbiamo il nuovo telaio, che sembra funzionare bene”, ha commentato soddisfatto ai microfoni di Sky il direttore tecnico Pit Beirer.

Effettivamente, sembra tutta un’altra moto, tornata anche velocissima in rettilineo: grazie alla scia di tre piloti davanti a lui, Binder ha toccato i 362,4 km/h. Mamma mia…

Continua invece a faticare Danilo Petrucci, che ha ancora il telaio vecchio. “Lunedì scade la sua opzione, ma è troppo presto per parlare di contratti: dobbiamo metterlo nelle condizioni di andare più forte”, ha aggiunto Beirer. Petrucci gode ancora di fiducia dalla Casa austriaca, ma serve un cambiamento.

Bene Quartararo e Morbidelli, fuori dai 10 Vinales e Rossi

La Yamaha festeggia il secondo posto di Fabio Quartararo, che ha fatto un passo in avanti anche nel… passo gara, con Franco Morbidelli che è riuscito con le unghie a rimanere nei dieci: è un risultato importante.

Una caduta nel finale, al contrario, ha impedito a Maverick Vinales di chiudere il giro e Maverick si ritrova 11esimo: dovrà passare dalla Q1, assieme a Valentino Rossi, 18esimo e sempre in grande difficoltà.

Aprilia in Q1

La Suzuki celebra, per la prima volta nella stagione, entrambi i piloti in Q2: attenzione, perché se riescono a ottenere un posto nelle prime due file, possono diventare molto insidiosi per la gara.

Fuori dai 10, invece, l’Aprilia, con Aleix Espargaro 13esimo e un po’ in difficoltà con il braccio destro, operato settimana scorsa per sindrome compartimentale: ieri in Clinica Mobile gli è stata estratta una lattina (nel senso: 33 cl) di liquido.

Una sola Honda nei 10, quella di Pol Espargaro, con Marc Marquez sempre in grande difficoltà fisica: è 12esimo.

I 10 in Q2

Ecco i 10 piloti già in Q2: Bagnaia, Quartararo, Binder, Miller, Zarco, Rins, Oliveira, Mir, P.Espargaro e Morbidelli.

GP d'Italia 2021 - La classifica delle FP3

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 352.9 1'45.456  
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 348.3 1'45.613 0.157 / 0.157
3 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 362.4 1'45.652 0.196 / 0.039
4 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 357.6 1'45.701 0.245 / 0.049
5 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 357.6 1'45.725 0.269 / 0.024
6 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 347.2 1'45.754 0.298 / 0.029
7 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 357.6 1'45.791 0.335 / 0.037
8 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 352.9 1'45.825 0.369 / 0.034
9 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 351.7 1'45.858 0.402 / 0.033
10 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 340.6 1'45.865 0.409 / 0.007
11 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 345.0 1'45.895 0.439 / 0.030
12 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 348.3 1'46.013 0.557 / 0.118
13 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 357.6 1'46.015 0.559 / 0.002
14 51 Michele PIRRO ITA Pramac Racing Ducati 357.6 1'46.103 0.647 / 0.088
15 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 346.1 1'46.311 0.855 / 0.208
16 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 352.9 1'46.332 0.876 / 0.021
17 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 352.9 1'46.355 0.899 / 0.023
18 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 348.3 1'46.358 0.902 / 0.003
19 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 349.5 1'46.447 0.991 / 0.089
20 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 356.4 1'46.627 1.171 / 0.180
21 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 351.7 1'46.853 1.397 / 0.226
22 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 351.7 1'47.247 1.791 / 0.394

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...