LE DIRETTE DI MOTO.IT

Il DopoGP si fa in due: MotoGP e SBK, Mugello ed Estoril. Con Lorenzo Savadori, ospite speciale - [VIDEO]

- Prima le analisi del GP d’Italia con Nico, Zam e l’Ing, poi linea a Edo e Carlo Baldi per il GP del Portogallo delle derivate. Con il contributo del pilota della MotoGP che conosce bene l’Aprilia, le Stock 1000, la SBK e oggi è in sella alla RS-GP con Aleix Espargaro

Rivista e analizzata la triste giornata del Mugello: dopo la morte del giovanissimo Jason Dupasquier, il tema della sicurezza torna al centro del dibattito. Perché è accaduto? Si poteva evitare? E’ stato giusto correre?

Poi i temi sportivi e tecnici: la terza vittoria stagionale di Quartararo (quarta per Yamaha), la giornata negativa di Ducati sulla “pista di casa”, le novità tecniche che riportano in alto KTM, la conferma del campione del mondo Mir, le difficoltà di Marc Marquez, Rins e Valentino. L’Aprilia infine, che Lorenzo Savadori ci aiuterà a conoscere ancora meglio.

Il pilota romagnolo ha tatto da collegamento con il mondo della SBK che conosce bene: i due DopoGP si sono fusi infatti nella fase centrale della nostra lunga diretta. Poi Edo Licciardello, sempre con l’inviato Carlo Baldi, ha coinvolto Lorenzo nel tema del vivace GP del Portogallo, secondo round del mondiale SBK.

DopoGP e gli altri: tutti i live di Moto.it sul Motomondiale
  • gavo73

    A me viene invece da pensare che la super pole sia una buona soluzione: le qualifiche della moto tre sono pressoché una farsa tattica. Se è vero che poi in gara nulla cambierebbe, ciò non significa che, adottando la super pole, almeno si dimezzerebbe il rischio.
    Oltre tutto l’incolpevole alcoba mi pare avesse già preso bandiera, eppure tirava a cannone.
    E nulla mi toglie dalla testa che con la super pole Jason era ancora qui a inseguire il suo sogno, e non la scia di un altro, così come chi era dietro inseguiva la sua scia.
Inserisci il tuo commento