gp d'australia

I commenti dei piloti dopo le qualifiche di Phillip Island

- Stoner ottimista e raggiante, Lorenzo sereno, Pedrosa preoccupato, Rossi possibilista, Dovizioso pensieroso, Hayden preoccupato | G. Zamagni, Phillip Island
I commenti dei piloti dopo le qualifiche di Phillip Island

PHILLIP ISLAND – Ecco i commenti dei piloti dopo le qualifiche del GP d’Australia.


STONER: “WEEK END FANTASTICO”

“Fino adesso è stato un fine settimana fantastico, caduta a parte: la moto ha funzionato bene fin da venerdì e sono stato subito competitivo. Sulla distanza, ho un buon passo sia con le gomme dure sia con quelle morbide: si può ottenere un bel risultato. E’ stato bello tornare in Australia e sentirsi nuovamente a proprio agio sulla RC213V: era un po’ che non mi accadeva. Sono scivolato al tornantino, una curva piuttosto lenta, ma è stata abbastanza brutta: fortunatamente non mi sono fatto troppo male, ho solo picchiato l’anca, che adesso è un po’ indolenzita. Ho perso un po’ di confidenza, ma poi sono riuscito a tornare veloce e ad avere un buon ritmo”.

 

Stoner, su questa pista, è di un altro pianeta


LORENZO: “STONER INAVVICINABILE”

“Con le gomme morbide sono riuscito a fare due buoni giri, ma Stoner, su questa pista, è di un altro pianeta… Sapevamo che qui sarebbe stato difficile lottare con Casey, ma sono comunque rimasto sorpreso dalla sua velocità e dal suo passo. Sono vicino al mio obiettivo (il titolo mondiale, NDA), ma bisogna rimanere concentrati. L’importante sarà partire bene ed essere davanti nelle prime curve, per poi provare a stare con Stoner il più possibile”.


PEDROSA: “QUALCHE PROBLEMA”

“Per il momento Stoner è troppo lontano, ma durante le qualifiche abbiamo avuto problemi con la messa a punto. Solo nel finale siamo riusciti a trovare una configurazione accettabile, ma dopo un solo giro che stavo spingendo è cominciato a piovere: il divario potrebbe essere inferiore. Alla fine è comunque positivo aver conquistato la prima fila”.

Dani Pedrosa
Dani Pedrosa


ROSSI: “QUESTO E’ IL NOSTRO POTENZIALE”

“Come posizione, la terza fila rispecchia il nostro potenziale: forse avrei potuto fare settimo invece che ottavo. Sono riuscito a fare l’ultimo giro prima che iniziasse a piovere e questo è stato positivo. Come passo non sono messo malissimo, non sono lontano da Crutchlow, Bautista, forse Bradl, anche se lui è andato un po’ più forte. Anche con le gomme consumate sono riuscito a fare dei buoni tempi, anche un 1’31”7, poi, come purtroppo accade spesso, gli altri con la gomma nuova hanno fatto un bel passo in avanti, mentre io non riesco a guidare, vado largo quasi a ogni curva. Bisognerà vedere il comportamento della nostra moto e di qualle degli altri da metà gara in poi, ma si può essere abbastanza competitivi. Nel warm up dobbiamo migliorare la GP12 in un paio di punti”.


DOVIZIOSO: “MALE CON LE GOMME NUOVE”

“Ho fatto subito un buon tempo e di questo sono soddisfatto, ma quando ho montato le due gomme nuove, ho avuto problemi con entrambe: era già capitato ad altri piloti, ma a me mai. Così non ho potuto essere veloce nel giro secco, ma come passo me la posso giocare con gli altri per la quarta posizione”.


NICKY HAYDEN: “PREOCCUPATO PER IL FUTURO”

“Ieri era andata male, oggi perfino peggio. Se si toglie il buon risultato di Valentino a Misano (2°, NDA), ottenuto però in condizioni particolari, gli ultimi GP sono stati difficili per noi: sono un po’ preoccupato, soprattutto per il futuro”.

  • piega996, roma (RM)

    No ma...

    le avete viste le linee , le dimensioni e le misure di quella Dicati in impennata...
  • Raffaele.Infante5000, Dozza (BO)

    Non e Co

    Ducati si è impegnata come non mai??? Si vedono i risultati i tuoi sono paragoni che lasciano propio il tempo che trovano al di la di questo dire che stoner lotterebbe per il podio con quella moto è solo una fantasia tua ,e da qui si vede anche quanto tu ci capisca. Magari stoner avrebbe guidato la Ducati un po' meglio ma parliamo di 3 decimi perché senza una moto che va bene di certo non recuperi 2 secondi!!!!! Per vale è stato terribile tante cadute e tante frustrazioni e l'anno prossimo vedremo cosa farà il cancello rosso.... Quella moto cade da dritta figuriamoci in curva!! Concludo
Inserisci il tuo commento