LE DIRETTE DI MOTO.IT

DopoGP EXTRA: se la Yamaha vola, perché Valentino Rossi non va? [VIDEO]

- Bella formazione interna con due piloti veloci, ottima moto: in Qatar la Yamaha è partita fortissimo. Nel nostro DopoGP abbiamo analizzato questo doppio successo e provato a capire quali siano le clamorose difficoltà del team satellite

Le due belle vittorie delle M1 del team interno riportano alla mente il 2017, con la doppietta iniziale di Vinales (campione del mondo fu Marquez). L’ultimo precedente con due piloti ufficiali Yamaha diversi e subito vincenti risale al 2010, undici anni fa: quell’anno Rossi vinse in Qatar, Lorenzo a Jerez e campione del mondo fu Jorge. Insomma, per la Yamaha è un ottimo avvio. E’ vero, la scorsa stagione Quartararo ha vinto le prime due gare (sulla pista di Jerez), ma era un pilota del team satellite e questo, se faceva piacere a Yamaha, sottolineava anche le difficoltà del team interno; che alla fine ha vinto un solo GP contro i sei del team Petronas. Oggi, tutto ribaltato.

In questo estratto del nostro DopoGP - la parte dedicata al capitolo Yamaha - abbiamo analizzato con l’Ing questo successo e la situazione del team satellite Petronas, precipitato in fondo alle classifiche dopo che Morbidelli aveva chiuso la stagione 2020 da protagonista assoluto. Nelle prime due gare il bilancio è terribile: due dodicesimi posti (prima Valentino, poi Morbido), otto punti in totale, entrambi i piloti fuori dalla Q2 domenica scorsa, Rossi addirittura ventunesimo in griglia e sedicesimo al traguardo. Cosa succede alla squadra, cosa non funziona, cosa possiamo aspettarci adesso da Franco e Valentino? Le gomme, la guida, l’anagrafe, tutto quello che c’è da sapere.

DopoGP e gli altri: tutti i live di Moto.it sul Motomondiale
Leggi tutti i commenti 170

Commenti

  • gdn1963, Casale Monferrato (AL)

    La risposta è semplice.
    A 30 anni ne facevo 7 a settimana
    A 40 anni ne facevo 3 a settimana
    A 50 anni ne facevo 2 a settimana
    Ora a quasi 60 torno a farne 3 a settimana, grazie alla pillolina blu.

    Ma la pillolina blu, non funziona per vincere le gare.
    La spiegazione è li; tutti invecchiano.
    Anche Rossi, pur se ai suoi tifosi pare impossibile.
  • fabernat, Roma (RM)

    Ho capito una cosa...che il problema della conoscenza della lingua italiana è tale solamente se si è in disaccordo con il pensiero dell'altro. In questo caso al malcapitato, nella migliore delle ipotesi, verrà fatto notare asettica mente l'errore (ci può stare) ma, più spesso, toccheranno derisioni. Al contrario però, se si è in accordo, si può scrivere anche con il c@@o è nessuno ti farà mai notare nulla... Curioso no?
Leggi tutti i commenti 170

Commenti

Inserisci il tuo commento