gp di germania

Pedrosa il più veloce nelle libere in Germania, Vale settimo

- E' in sella Valentino, e va piuttosto forte, 7°, subito dopo Lorenzo che evidentemente non è immune alla pressione del compagno di squadra. Il più veloce è Pedrosa davanti a Stoner e Hayden| G. Zamagni, Sachsenring
Pedrosa il più veloce nelle libere in Germania, Vale settimo


SACHSENRING – E’ tutto vero: Valentino Rossi è tornato in sella alla M1. E va già piuttosto forte: è settimo, a 0”723 dalla pole provvisoria di Dani Pedrosa e a soli 20 millesimi dal compagno di squadra Jorge Lorenzo.

La tuta di Valentino modificata poche ore prima di essere consegnata al Sachsenring
La tuta di Valentino modificata poche ore prima di essere consegnata al Sachsenring

 


Arrivato al box con le stampelle, Valentino - con una tuta modificata nella zona delle gambe con inserimenti in carbonio e con lo stivale destro leggermente più largo – è stato tra i primi a entrare in pista, mettendo insieme dieci giri consecutivi, tutti di buon passo. Poi i soliti lavori al box, la consueta grinta in pista, con tanto di gamba destra che penzolava in staccata come se niente fosse successo 41 giorni fa. Del resto i test di Misano e Brno con la R1 SBK avevano già fatto capire che Rossi non sarebbe tornato tanto per fare numero. Certo, è tutta da verificare la tenuta alla distanza, ma le prime libere sono state stupefacenti, per velocità, concretezza e regolarità: in totale, Rossi ha messo insieme 29 giri, assolutamente in linea con quello dei rivali.

L’ufficializzazione del passaggio alla Honda nel 2011 sembra aver tolto un peso a Casey Stoner, tornato al Sachsenring il pilota velocissimo, che quest’anno si era visto solo nel GP inaugurale in Qatar, prima della caduta in gara. L’australiano è stato costantemente davanti, fino a 12 minuti dalla fine, quando un sorprendente Pedrosa ha abbassato notevolmente i tempi, grazie soprattutto al T4, l’ultimo settore della pista (due curve a sinistra) da paura. Da quel punto in poi, Dani è rimasto sempre primo, girando nel finale, unico tra i protagonisti, con entrambe le gomme dure: considerando che al venerdì Pedrosa non è mai troppo incisivo, la sua prestazione fa davvero paura in ottica gara.

 

Gli inserti speciali in carbonio, studiati per proteggere meglio tibia e perone di Rossi 
Gli inserti speciali in carbonio, studiati per proteggere meglio tibia e perone di Rossi 

 

 

Ottimo terzo Nicky Hayden, mentre quarto e primo delle Yamaha c’è Ben Spies, staccato di 668 millesimi: considerando che, ancora una volta, Spies non conosce il circuito, Ben può essere considerato la sorpresa di giornata, al pari di Marco Simoncelli, ottimo quinto e primo degli italiani. Su questo tracciato il Sic è sempre andato forte e dopo un inizio prudente, ha preso un buon ritmo, fino a conquistare una posizione di tutto prestigio, davanti addirittura al capoclassifica del mondiale che, evidentemente, ha subito psicologicamente il ritorno di Rossi.

Nono Marco Melandri e solo decimo Andrea Dovizioso (a 0”879), rallentato per una ventina di minuti da problemi elettronici.

Quattordicesimo Loris Capirossi e 17esimo – e ultimo – Alex De Angelis, al debutto quest’anno in MotoGP: il sanmarinese ha messo insieme 29 giri, realizzando il suo miglior tempo al 28esimo passaggio, staccato di 1”580 dal primo e di 81 millesimi dal penultimo (Bautista).

 


Classifica MotoGP

1 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 280,1 1'22.521
2 27 Casey STONER AUS Ducati Team Ducati 278,9 1'22.795 0.274 / 0.274
3 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 276,6 1'22.983 0.462 / 0.188
4 11 Ben SPIES USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 273,6 1'23.189 0.668 / 0.206
5 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 275,0 1'23.204 0.683 / 0.015
6 99 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 277,0 1'23.224 0.703 / 0.020
7 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 274,7 1'23.244 0.723 / 0.020
8 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 275,8 1'23.260 0.739 / 0.016
9 33 Marco MELANDRI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 279,0 1'23.290 0.769 / 0.030
10 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 277,8 1'23.400 0.879 / 0.110
11 36 Mika KALLIO FIN Pramac Racing Team Ducati 276,9 1'23.422 0.901 / 0.022
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Pramac Racing Team Ducati 270,7 1'23.430 0.909 / 0.008
13 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 272,9 1'23.440 0.919 / 0.010
14 65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 277,6 1'23.589 1.068 / 0.149
15 40 Hector BARBERA SPA Paginas Amarillas Aspar Ducati 276,2 1'23.599 1.078 / 0.010
16 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 276,8 1'24.020 1.499 / 0.421
17 15 Alex DE ANGELIS RSM Interwetten Honda MotoGP Honda 277,3 1'24.101 1.580 / 0.081

Classifica 125


1 93 Marc MARQUEZ SPA Red Bull Ajo Motorsport Derbi 204,6 1'27.435
2 44 Pol ESPARGARO SPA Tuenti Racing Derbi 201,1 1'28.268 0.833 / 0.833
3 7 Efren VAZQUEZ SPA Tuenti Racing Derbi 203,1 1'28.625 1.190 / 0.357
4 94 Jonas FOLGER GER Ongetta Team Aprilia 204,5 1'28.672 1.237 / 0.047
5 11 Sandro CORTESE GER Avant Mitsubishi Ajo Derbi 204,5 1'28.718 1.283 / 0.046
6 71 Tomoyoshi KOYAMA JPN Racing Team Germany Aprilia 202,4 1'28.930 1.495 / 0.212
7 12 Esteve RABAT SPA Blusens-STX Aprilia 202,8 1'29.065 1.630 / 0.135
8 38 Bradley SMITH GBR Bancaja Aspar Team Aprilia 200,3 1'29.119 1.684 / 0.054
9 35 Randy KRUMMENACHER SWI Stipa-Molenaar Racing GP Aprilia 196,0 1'29.131 1.696 / 0.012
10 99 Danny WEBB GBR Andalucia Cajasol Aprilia 204,1 1'29.333 1.898 / 0.202
11 15 Simone GROTZKYJ ITA Fontana Racing Aprilia 202,4 1'29.424 1.989 / 0.091
12 39 Luis SALOM SPA Stipa-Molenaar Racing GP Aprilia 201,6 1'29.534 2.099 / 0.110
13 78 Marcel SCHROTTER GER Interwetten Honda 125 Honda 199,0 1'29.561 2.126 / 0.027
14 68 Toni FINSTERBUSCH GER Freudenberg Racing Team KTM 198,0 1'29.794 2.359 / 0.233
15 53 Jasper IWEMA NED CBC Corse Aprilia 204,5 1'29.985 2.550 / 0.191
16 5 Alexis MASBOU FRA Ongetta Team Aprilia 198,0 1'30.006 2.571 / 0.021
17 14 Johann ZARCO FRA WTR San Marino Team Aprilia 199,5 1'30.102 2.667 / 0.096
18 63 Zulfahmi KHAIRUDDIN MAL AirAsia - Sepang Int. Circuit Aprilia 199,0 1'30.171 2.736 / 0.069
19 50 Sturla FAGERHAUG NOR AirAsia - Sepang Int. Circuit Aprilia 196,6 1'30.194 2.759 / 0.023
20 23 Alberto MONCAYO SPA Andalucia Cajasol Aprilia 199,0 1'30.481 3.046 / 0.287

  • Pacco1198, Genova (GE)

    grande kaprone

    il riferimento a Meda è azzeccatissimo.
    Più che esagerare su Rossi a volte si sottovalutano gli avversari Lorenzo, la Honda, non sono proprio quagliaruli....

    Marco8401
    dire che mi sembra presto non vuol dire che non riuscirà a batterlo o ad innervosirlo (a quello ci è già riuscito) ho solo detto che, soprattutto in visione di questo mondiale, è solo PRESTO; infatti anche tu rimandi tutto a domani.
    Io, come peraltro usa fare Rossi, guarderei le sole performance di Vale più che valutare lo stato psichico degli avversari.
    E' poi sottinteso e più che naturale che non siano più tranquilli come nei GP precedenti....!
  • kaprone, Roma (RM)

    concordo pienamente

    sono completamente d'accordo con pacco999.
    Lorenzo non è per niente sotto pressione e quest'anno lo ha dimostrato nonostante tutto l'interesse fosse verso Rossi, nonostante la mancanza in pista.

    Ormai sembra che alcuni articoli, o parti di essi, siano scritti da Guido Meda...va bene che il talento di Rossi è indiscutibile, ma certe volte si esagera.
Inserisci il tuo commento