Test

SBK. Test ad Aragon per KRT e Pedercini

- Due giorni di test il 25 e 26 al Motorland Aragon per il team ufficiale Kawasaki. Prosegue lo sviluppo della nuova Ninja. Ci sarà anche il team Outdo Kawasaki TPR di Pedercini
SBK. Test ad Aragon per KRT e Pedercini

A pochi giorni dalla presentazione a Jerez della nuova Ninja ZX-10RR, il team KRT con Jonathan Rea ed Alex Lowes torna in pista il 25 e 26 novembre al Motorland Aragon, per due giorni di test che consentiranno di proseguire nello sviluppo in pista della nuova moto della casa di Akashi. Saranno gli ultimi test Superbike del 2021, prima della pausa invernale che per il team Kawasaki si concluderà il 20 e 21 gennaio con due giornate di prove ancora a Jerez de la Frontera.

Anche ad Aragon l’obiettivo dei due piloti sarà quello di imparare a conoscere a fondo tutte le caratteristiche della nuova Ninja e di adattarla al loro stile di guida, anche se il sei volte campione del mondo pochi giorni fa a Jerez ha comunque già fatto segnare il giro veloce dei due giorni test andalusi, a dimostrazione di come la moto sia già ad un livello molto alto, simile se non addirittura superiore a quello della vecchia ZX-10RR.

A rendere maggiormente competitiva la nuova freccia verde e nera, oltre al nuovo propulsore che dispone di regimi di giri più elevati, contribuisce anche la parte aerodinamica che, anche grazie alla e alette integrate nella carenatura, fornisce fino al 17% in più di forza verso il basso nella parte anteriore della moto. Inoltre le prese d'aria posizionate nella sezione posteriore, creano anche una zona di bassa pressione dietro il pilota, che aiuterà le prestazioni complessive del mezzo.

Tutte caratteristiche che Rea e Lowes avranno modo di testare sul lunghissimo rettilineo del Motorland Aragon (5.077 km). 

Jonathan Rea: “Il Motorland è un ottimo circuito su cui provare ora, perché siamo stati veloci in questa stagione e sarà bello confrontare a che punto possiamo arrivare con la moto nuova. Continueremo a lavorare con la nostra Ninja ZX-10RR 2021 dopo il primo shake down della scorsa settimana a Jerez. Siamo davvero all'inizio, ma è chiaro che la moto ha un ottimo potenziale e continueremo a lavorare per capire il diverso carattere del motore. È l'ultimo test prima di una lunga pausa, quindi è importante lavorare bene e dare un buon feedback ai nostri tecnici, in modo da poter sviluppare le cose nel modo migliore".

 

Alex Lowes: "Ovviamente sono entusiasta di tornare a lavorare con la moto 2021. Ho molte cose da affrontare quest'inverno, quindi sono sicuro che non riusciremo a portare a termine tutto quel lavoro in questa settimana. Ma la cosa importante per me è fare gli stessi test back-to-back che ho fatto a Jerez per confermare il feedback positivo su una pista con caratteristiche diverse. È anche una grande opportunità per iniziare a esplorare di più la nuova moto ".

 

Il team KRT sarà affiancato nei test del Motorland Aragon dal team Outdo Kawasaki TPR di Lucio Pedercini, che porterà in pista la moto in versione 2020 affidata al belga Loris Cresson .

  • desmovitto, Torino (TO)

    Anche se questi test non hanno nessun valore effettivo, sta venendo fuori un biglietto da visita niente male per la nuova Ninja...
Inserisci il tuo commento