Enduro

WESS-18. Gotland Grand National: Albin Elowson (Husqvarna) re di Svezia

- Un debuttante vince la 35° edizione del Gotland Grand National, penultima Prova del mondiale WESS. Il monopolio svedese interrotto dal 4° posto di Blazusiak. Billy Bolt sempre al comando della serie
WESS-18. Gotland Grand National: Albin Elowson (Husqvarna) re di Svezia

Isola di Gotland, Svezia - Ecco un altro evento gigantesco che si “accoda” al sinonimo Mondiale dell’Enduro di nuova generazione. È Gotland Grand National, penultimo appuntamento de World Enduro Super Series, WESS per gli amici. Immaginate un’isola dei mari del nord, per l’esattezza la seconda per grandezza del Mar Baltico svedese. È Gotland, cinquantamila abitanti, pace e vento, un’atmosfera surreale e meditativa. Immaginate ora che sull’isola sbarchino 3.000 Piloti, invasione pacifica della carovana di un’incredibile gara di Enduro che, per prima cosa, dall’isola prende il nome: Gotland Grand National.
Di colpo la pacifica Visby, capitale della Contea, si anima all’inverosimile. L’Isola si trasforma, l’happening diventa festa dei Motori, delle Moto da Enduro.

Il Cross-Country svedese, un mito della specialità al Nord, è un’”amalgama” perfetto di fango e nebbia, l’atmosfera perfetta di un inverno freddo, spazzato dal vento e dalla pioggia. Tuttavia un inferno affascinante, e questo spiega l’incredibile attrazione che esercita sugli appassionati, disposti a farsi piegare dalla fatica e dalle intemperie pur di esserci.
Su tutto questo, il manto del WESS. E il gioco del plus è fatto!

Chiaro che l’ambiente favorisce quei Piloti che sono cresciuti in mezzo alle difficoltà ambientali e non quei caraibici cui di rado viene voglia di soffrire, ma la Prova è talmente affascinante che attira non soltanto quelli che girano in tee shirt a Natale, ma soprattutto gli Specialisti dell’Estremo attirati da una sfida irresistibile e consapevoli che non saranno mai considerati davvero Piloti dell’Estremo se non sono andati almeno una volta a misurarsi con lo spessore di una Gotland Grand National. E 3.000 sono, pronti per il week end dell’Inferno del Nord.

 

La spianata dello start è un campo di battaglia sterminato, migliaia di caschi si perdono all’orizzonte, confusi nella distanza e nella nebbia del mattino, pronti a affrontare i 22 chilometri del tracciato disegnato nella foresta dell’Isola e nella… savana scandinava. Quando la bandiera del via si abbassa, il colpo do cannone scatena un caos ottico e sonoro indescrivibile. Spettacolo allo stato dell’arte. È come per incanto che i migliori, quelli che sanno uscire da una situazione del genere, riescono a emergere dal magma fangoso e a involarsi dando vita alla Competizione vera e propria. Dietro inizia il calvario. La 35ma edizione del Gotland Grand National è partita!

Sono gli svedesi che si impadroniscono immediatamente della loro Corsa. Come dicevamo sono abituati a queste condizioni e incrociano nella foresta attraversando acquitrini e fangaie, imprendibili, irresistibili. Un duello tutto di Casa terrà banco per tutta la durata della Competizione, fissata in tre ore, ed è quello tra Albin Elowson, Husqvarna, e Robert Kvarnstrom, Yamaha. Poco più indietro all’inizio poi costantemente nel lotto degli inseguitori,  sia pure con poche chance di raggiungere i battistrada, un eroe dell’Enduro svedese, Joakim Ljunggren, e l’Asso per definizione dell’Estremo il polacco Tadeusz Blazusiak. I protagonisti della stagione inaugurale del WESS sono una…marcia più indietro. Gara nella Gara, i Piloti del World Enduro Super Series devono tenere conto soprattutto della classifica di Campionato e mantenere la scia delle sei fatiche già affrontate nel corso dell’anno. A parte Blazusiak, gli altri “navigano” a vista dopo la decima posizione, guidati idealmente dal leader della Classifica del WESS, Billy Bolt.

La fatica sale, per molti diventa un ostacolo insormontabile. Il problema non è più stare davanti o non perdere troppo terreno, bensì stare… in piedi. Basta un’incertezza, una svista, un sorpasso “cieco” a causa delle colonne di acque che si alzano dalle moto, e cadere è un attimo. Il tracciato non sarebbe difficilissimo, solo che il fango, il clima e il passaggio delle Moto hanno devastato il terreno. Cadere è un attimo, rialzarsi a volte un’impresa. Se poi si spegne la Moto…

Diventa basilare trovare e tenere un ritmo che sia “rispettoso” delle condizioni delle piste e... del fisico.
Con il ritmo e la fatica che prevale, le posizioni si stabilizzano, e allo scoccare delle ore il vincitore è Albin Elowson, endurista forte e determinato, caratura da Mondiale già vista e apprezzata. È la prima volta che Elowson partecipa al Gotland Grand National. Laureato!

Al secondo posto l’antagonista di tutta la Gara, un altro svedese, Robert Kvarnstrom, e al terzo l’altra Husqvarna di Ken Bengstom, neanche a dirlo: svedese. Per trovare uno “straniero” bisogna apprezzare il talento di Blazusiak, quarto, poi la serie svedese va avanti fino al 12 posto di Josep Garcia, che guida il gruppetto compatto dei Piloti WESS, Bolt, Bolton, Watson. Gomez è solo 32°, Manuel Lettenbichler 43°. Vera e propria “decimazione”, il GGN finisce, tra eliminatorie e finale, con l”agonia” di quasi il 90% dei partenti. Estremo sia!

Il WES muove poco e uniformemente la sua classica, e quando manca soltanto il gran finale della prova di chiusura in Olanda, il Red Bull Knock Out del 10 Novembre, Billy Bolt è ancora saldamente al comando davanti a Manuel Lettenbichler e, più distanziato, Josep Garcia.

 

Albin Elowson
Albin Elowson

Le Classifiche

Gotland Grand National. Classifica Finale Assoluta
1. Albin Elowson (Husqvarna - SWE) 6 Giri, 2:59:02; 2. Robert Kvarnstrom (Yamaha - SWE) 3:01:52; 3. Ken Bengston (Husqvarna - SWE) 3:03:38; 4. Taddy Blazusiak (KTM - POL) 3:06:59; 5. Sebastian Martensson (Husqvarna - SWE) 3:08:33; 6. Johan Carlsson (Husqvarna - SWE) 3:08:42; 7. Calle Bjerkert (Husqvarna - SWE) 3:10:10; 8. Joakim Ljunggren (KTM - SWE) 3:10:44; 9. Oskar Ljunstrom (Husqvarna - SWE) 3:11:08; 10. Marcus Gothenberg (Husqvarna - SWE) 3:11:16; 11. Oskar Olsson (KTM - SWE) 3:11:17; 12. Josep Garcia (KTM - ESP) 3:12:54; 13. Billy Bolt (Husqvarna - GB) 3:14:24; 14. Paul Bolton (KTM - GB) 3:15:42; 15. Nathan Watson (KTM - GB) 3:16:16

World Enduro Super Series Classifica Generale dopo GGN:
1. Billy Bolt (Husqvarna - GB) 4420pts; 2. Manuel Lettenbichler (KTM - GER) 4145pts; 3. Josep Garcia (KTM - ESP) 3700pts; 4. Taddy Blazusiak (KTM - POL) 3675pts; 5. Wade Young 3220pts; 6. Nathan Watson (KTM - GB) 3103pts; 7. Paul Bolton (KTM - GB) 3092pts; 8. Graham Jarvis (Husqvarna - GB) 3010pts; 9. Jonny Walker (KTM - GB) 2900pts; 10. Lars Enockl (Gas Gas - AUT) 2272 punti.
 

  • Bruno2008, Serravalle Sesia (VC)

    Fatta nel 2011, esperienza incredibile!!!
Inserisci il tuo commento