Tourist Trophy 2015

Tourist Trophy 2015, Senior: McGuinness torna alla vittoria!

- Ventitreesima affermazione al TT per John McGuinness, che riconquista la Senior dopo anni di assenza dal gradino più alto del podio. Secondo Hillier, terzo Hutchinson
Tourist Trophy 2015, Senior: McGuinness torna alla vittoria!

Il record del Tourist Trophy stabilito da Bruce Anstey lo scorso anno ha suscitato grande interesse, tanto da spingere diversi giornalisti a chiedere – forse per provocazione – a diversi piloti se preferissero vincere una gara al TT o stabilire un nuovo record sul giro, che dopotutto può resistere diversi anni. Come ha detto nella nostra intervista di ieri Guy Martin, i piloti puntano a vincere le gare, i record sul giro vengono di conseguenza.

Per togliersi dall’imbarazzo John McGuinness ha conquistato la sua ventitreesima affermazione al TT stabilendo anche il nuovo record del circuito – 132,701 miglia l’ora – arrivando al traguardo con 14”2 di vantaggio su James Hillier (già secondo nella Lightweight) e relegando al terzo posto Ian Hutchinson, comunque dominatore di tre delle cinque gare del TT 2015.

McGuinness alza al cielo la coppa per la vittoria nella Senior
McGuinness alza al cielo la coppa per la vittoria nella Senior

Che The Morecambe Missile non scherzasse si è capito già al primo giro, concluso con partenza da fermo con una media di oltre 131 miglia all’ora. Purtroppo la gara è stata interrotta dopo poco più di un giro per un incidente all’undicesimo miglio che ha visto protagonista Jamie Hamilton, subito trasportato al Nobles Hospital dove è stato curato immediatamente. Al momento in cui scriviamo, Jamie è in condizioni gravi ma i medici escludono il pericolo di vita.

Dopo un’interruzione di circa un’ora, la gara è ripartita, con McGuinness che si è portato in testa al Bungalow staccando un Hillier protagonista di una partenza da manuale. Il pilota Kawasaki e Hutchinson sono apparsi altrettanto determinati, ma a causa di due sbavature (James al Bungalow, alla prima tornata, e Hutchy alla Signpost, appena prima della sosta ai box) McPint ha conquistato la sua settima vittoria nella senior con relativo agio aumentando progressivamente il suo vantaggio con Hutchinson, Hillier, Anstey, Dunlop e Hickman ad inseguire. Guy Martin, protagonista di una pessima partenza, è faticosamente risalito fino al settimo posto.

Al secondo giro, McGuinness ha piazzato l’affondo, stabilendo il nuovo record della pista e annichilendo le ambizioni di rimonta degli avversari. Hutchinson, come già detto, è finito lungo alla Signpost, mentre Hillier è rimasto terzo ma con un margine risicato su Martin, che nel frattempo ha anche lui superato il precedente record di Anstey con un giro a 132,398 miglia all’ora.

A conferma delle perfette condizioni della pista, nel proseguo della gara – in cui McGuinness ha continuato ad incrementare il suo vantaggio con un passo micidiale – anche Hillier e Dunlop hanno girato sotto il record dello scorso anno. La lotta per la seconda piazza, rimasta ormai l’unica incertezza in zona podio, ha visto la svolta decisiva a Ballaugh, dove Hillier ha ripreso la seconda posizione da Hutchinson.

Ian Hutchinson
Ian Hutchinson

Dunlop ha chiuso quinto davanti a Cummins, mentre Anstey è sceso fino all’ottava posizione davanti a Hickman, Johnson e Michael Rutter. Hutchinson si consola con la vittoria del Joey Dunlop TT Championship (riservato al pilota meglio piazzato in tutte le gare al Tourist Trophy di ciascun anno) mentre il TT Privateer’s Championship va a Dan Cooper.

  • CAIMANO74, Genova (GE)

    Accidenti : 132 e rotti miglia all' ora sono la media di circa 213 Km/h : in un circuito cittadino !!
    Altro che pelo sullo stomaco : ha una moquette McGuinnes!
    Condivido infine con i ringraziamenti espressi da desmomiky96 (che poi ho già espresso nella quinta puntata di Marco Pagani).
    Un saluto e buon week-end a tutti....
  • patatino1226, Fosso' (VE)

    belle gare, mi stupisce come riescano ad essere sempre veloci saltando da una tipologia di moto all'altra
Inserisci il tuo commento