Prima vittoria di Pal-Anders Ullevalseter

Prima vittoria di Pal-Anders Ullevalseter
Moto.it
  • di Moto.it
Prima vittoria di Pal-Anders Ullevalseter alla Dakar. Si delinea la composizione del podio finale: Despres, Ullevalseter, Lopez. La Dakar 2010 si conclude domani a Buenos Aires
  • Moto.it
  • di Moto.it
15 gennaio 2010


Santa Rosa, 15 gennaio 2010.


Alla sua ottava partecipazione Pal-Anders Ullevalseter, Campione del Mondo Cross Country Rally nel 2004, ha vinto la sua prima tappa ad una Dakar. Il norvegese, 41 anni, ha battuto sul traguardo di Santa Rosa Cyril Despres e Marc Coma. Per Ullevalseter, che ha distanziato Francisco Lopez di oltre 5 minuti, è l’ipoteca sul secondo posto assoluto. È stato questo il leit motiv della penultima tappa della Dakar 2010. Dopo la correzione delle classifiche della 11a tappa, “restituita” al suo legittimo vincitore Marc Coma, Lopez e Ullevalseter hanno scoperto di sommare dopo 13 giorni di gara lo steso, identico tempo di prove speciali, e di essere ex-aequo al secondo posto. I due giorni seguenti sono così stati gioco forza caratterizzati dal duello diretto tra i due contendenti alla piazza d’onore. Ieri l’ha spuntata Francisco Lopez, ed oggi è stata la volta di Ullevalseter. Ad una tappa, ed una speciale dalla fine, il norvegese può contare su un vantaggio di 4’22” sul cileno.

Non era il genere di tappa che accende la motivazione, così Marc Coma, partito questa mattina da San Juan con la massima tranquillità, si è limitato a sostenere il suo ritmo inaccessibile nel tratto centrale della speciale, recuperando il ritardo iniziale e passando al 2° CP a soli trenta secondi dallo scatenato Ullevalseter. Poi ha “disteso” la sua KTM nell’allungo finale senza mai forzare, ed ha chiuso al terzo posto, decimo podio in 13 tappe. L’obiettivo di Coma era quello di non mettere a rischio la “mousse” posteriore in una giornata di caldo davvero eccezionale. Più indietro, oggi, l’olandese Henk Knuiman, rallentato dalla difficoltà di sorpassare con la polvere e da un problema di carburazione, ha concluso al 20° posto.

Marc Coma: “Mi aspettavo che il tratto di dune fosse più complicato per la navigazione, ed impegnativo fisicamente. Sulla carta era questa la difficoltà della penultima tappa. Dopo aver superato senza problemi il tratto di navigazione, la pista è diventata più scorrevole e veloce. Ancora una volta ho dovuto cercare il difficile compromeso tra velocità e salvaguardia della “mousse”. La soluzione adottata è stata quella di non superare mai i 145 km/h.”

Dakar Argentina-Cile… Autostrada finale.


E siamo arrivati alla 14° ed ultima tappa della Dakar 2010. Nel giorno dell’epilogo lo stress sovrasta ogni altro tipo di fatica. Dopo due settimane di purgatorio, ormai ad un passo dal paradiso, ogni istante diventa infinito. Ancora 206 chilometri di speciale dopo un trasferimento di 166. “Piatto” assoluto, piste velocissime, nessuna difficoltà di terreno. A san Bolivar, fine PS, il primo informale festeggiamento per i vincitori e per gli “scampati”. Infine gli ultimi 335 chilometri per il ritorno trionfale a Buenos Aires.

Piero Batini

13a tappa: San Rafael-Santa Rosa, 15 gennaio 2010.


76 kmTR + 368 kmPS + 281 kmTR: 725 kmTOT
Risultati.
Speciale: 1° #4 Pal Anders Ullevalseter (NOR) KTM; 2° #2 Cyril Despres (FRA) KTM690Rally; 3° #1 Marc Coma (SPA) KTM690Rally 1ForAll; 4° #9 Francisco Lopez (CHI) Aprilia; 5° #14 Alain Duclos (FRA) KTM; 20° #7 Henk Knuiman (NL) KTM690Rally 1ForAll.

Generale: 1° #2 Cyril Despres (FRA) KTM690Rally; #4 Pal Anders Ullevalseter (NOR) KTM; 3° #9 Francisco Lopez (CHI) Aprilia; 4° #5 Helder Rodrigues (POR) Yamaha; 5° #12 David Fretigné (FRA) Yamaha; 15° #1 Marc Coma (SPA) KTM690Rally 1ForAll; 17° #7 Henk Knuiman (NL) KTM690Rally 1ForAll.
 

Argomenti

Ultime da Sport

Caricamento commenti...