rally

Grande successo per la scuola federale di Motorally

- Una quarantina di partecipanti al corso di motorally attratti e incuriositi dal mondo della navigazione ma anche attratti dai nomi blasonati che per l'occasione si sono calati nei panni degli insegnanti
Grande successo per la scuola federale di Motorally

E’ stata Casciana Terme, in provincia di Pisa, il teatro dell’edizione 2012 della Scuola Federale Motorally. Nata nel 1999, anno della prima edizione tenutasi nel Centro Federale di Polcanto, e fortemente voluta dal Comitato Motorally, ha svolto in questi anni una importantissima funzione propedeutica avvicinando nuovi appassionati alla specialità e incentivando la partecipazione dei giovani. Ormai si può dire che sia diventata un appuntamento fisso, quasi un aperitivo, prima del grande inizio che vedrà tutti i piloti schierati il 25 marzo a S. Angelo in Vado (PU) per la prima prova di Campionato Italiano.


Grandi nomi in cattedra


Anche quest’anno grande l’affluenza con ben una quarantina di partecipanti al corso attratti e incuriositi dal mondo della navigazione ma anche sicuri della serietà dello staff organizzativo; nomi blasonati a partire dagli Istruttori Federali Fabrizio Carcano e Matteo Graziani coadiuvati da Andrea Mancini e Francesco Catanese senza dimenticare il Preparatore Tecnico Maurizio Milana e Il Dott. Gianfranco Bosco per quanto riguarda il primo soccorso. Tecnico ed esperto di strumentazioni per la navigazione il dakariano Massimo Bubi Chinaglia che vanta grande esperienza sia nel Campionato Italiano sia nelle grandi maratone africane.

Motorally day 2012
Motorally day 2012


Gli argomenti trattati


Il corso è stato diviso in due gruppi, il primo base per tutti i neofiti che hanno cosi cominciato a conoscere questa specialità, il secondo invece destinato ai più esperti. Grazie proprio all’esperienza di molti dei tecnici sono stati apprezzati soprattutto i consigli sulla lettura veloce della strumentazione da miscelare sapientemente con la guida al limite, “arte” che sta alla base del successo in questo sport. Nella serata di sabato poi sono state date alcune informazioni sull’utilizzo della strumentazione specifica per le gare di Coppa del Mondo e più in generale per le grandi maratone, oltre al road book quindi GPS e Iritrack e Sentinel oltre a diversi accenni ai regolamenti internazionali specifici per questo tipo di manifestazioni.
Mischiati in mezzo agli alunni inoltre alcuni visi famosi del mondo fuoristradistico a partire dal Campione Mondiale Motocross classe 500 Andrea Bartolini, ”folgorato” dalla navigazione lo scorso anno ha affrontato tutto il campionato, per puro divertimento, e si è dichiarato talmente tanto innamorato di questa disciplina da partecipare per la seconda volta alla scuola in vista di una nuova partecipazione al Campionato 2012. Naturalmente ha fatto da alunno per quanto riguarda la parte relativa alla navigazione mentre è stato prodigo di consigli con tutti quando si è passati alla parte teorica e pratica sulla tecnica di guida dove pochi in Italia possono vantare la sua esperienza.


A caccia di nuovi talenti


Come consuetudine degli ultimi anni la Federazione ha utilizzato la Scuola Motorally anche come strumento per sondare il terreno alla ricerca di nuovi talenti da supportare nei loro esordi rallistici, in questa occasione sono stati proprio due ragazzi del moto club organizzatore, il Valdera, a mettersi in evidenza; a Gianluca Pagni e Leonardo Tonelli è stata data infatti la possibilità di partecipare gratuitamente tutto il Campionato Italiano Motorally.

Le ragazze del Motorally Day
Le ragazze del Motorally Day


Motorally in rosa


Accanto al gruppone di piloti più o meno giovani hanno dato grande prova di loro stesse anche le cinque ragazze presenti; accanto alle ormai esperte Serena Ghione, Paola Riverditi e Alexa Ori si è aggiunta quest’anno anche Alessandra Sbrana, pilotessa di grandissima esperienza con un passato trialistico, e con alle spalle anche una recente partecipazione al Mondiale Femminile di Motocross che parteciperà quest’anno in sella alla Fantic 200 ufficiale; oltre a loro anche la giovanissima Giulia Torri alle prime armi, ma che si è comunque guadagnata con impegno la partecipazione gratuita al Campionato 2012.


Sponsor


Grande partecipazione anche da parte dei due main sponsor della manifestazione. Fantic Motor, che da anni collabora con la Federazione e attinge al bacino delle giovani leve del Motorally per coltivare futuri campioni, ha fornito due moto per i corsi e presentato la nuova 250 4Tche ha destato molto interesse e ottimi apprezzamenti. A fare le veci della SIX2 è intervenuto direttamente il suo patron il vulcanico Marco Dall’Olmo presente con al seguito la moglie e il suo schnauzer “Nero”, che ha nel suo curriculum una lunga esperienza nei rally italiani e diversi grandi raid; un Dall’Olmo finalmente in ottima forma dopo il terribile incidente occorsogli qualche anno fa in Marocco e pronto al rientro in gara con obiettivo il Sardegna Rally Race, prova mondiale del Campionato Raid TT.

 

  • matteo4746, Busto Arsizio (VA)

    Grandissima Esperienza

    Nonostante io non abiti in Italia sono riuscito a parteciapre proprio a questa edizione 2012. E' un corso bellissimo e strutturato in maniera molto professionale. Trovare occasione di navigare e' assai raro, quindi questa e' una occasione da non perdere. Da quanto ho capito il motorally e' una disciplina sottovalutata ed e' un vero peccato. E' eccellente connubio tra : uso della moto, uso della testa, offre panorami mozzafiato, mula impegnative e tratti veloci con scarsi impatti sull'ambiente. Insomma provare per credere, e ci crederete anche voi.
Inserisci il tuo commento