TEST NAKED

BENELLI TNT 1130

Originale e appariscente
- Dopo aver ammirato le linee ricercate e trasgressive della Tornado, era logico aspettarsi dalla naked di casa Benelli altrettanta originalità stilistica e meccanica

Il buon Adrian Morton designer dalle qualità superiori alla media (c’è il suo zampino anche nella MV Brutale...) ha avuto poco tempo per inventarsi questa “Bastardcycle”, ma il risultato è di quelli che non passano inosservati. Il contrasto tra l’ambientazione medioevale che caratterizza la città di Gubbio, sede della presentazione dinamica Benelli, e la TNT, moto che sembra uscita da un fumetto jap, è notevole.
La linea è a dir poco aggressiva, l’efficace intreccio di superfici e la ricercatezza stilistica fin nei minimi particolari caratterizzano questa “creatura”.
Purtroppo le moto messeci a disposizione per la prova, sono esemplari di pre-serie, che soffrono per la presenza di qualche componente “realizzato al volo”, ma come si dice, il buon giorno si vede dal mattino, e visto il lavoro svolto fino ad ora, sono certo che le disattenzioni saranno corrette.

La vista anteriore caratterizzata dal gruppo ottico – cupolino, basso in puro stile insetto, incute timore, mentre il serbatoio esibisce un design pieno di estro e...spigoli. La coda, non è da meno, con la sella dalle forme movimentate che poggia direttamente sul telaio posteriore a vista. Telaio che si contraddistingue per le forme ricercate e soprattutto perché incorpora il terminale di scarico, che sembra un mortaio pronto a sparare. Originali per forma e posizionamento, i fanali posteriori abbracciano il silenziatore di scarico. Da notare che il gruppo portatarga, fissato direttamente a quest’ultimo, è facilmente asportabile (nota per intenditori).
La vista laterale mette in evidenza la linea caricata verso l’avantreno della TNT, con il serbatoio che si prolunga verso l’anteriore della moto, attraverso i due copri-radiatori, creando una continuità stilistica d’effetto, appannata solo dalla mancanza di una griglia di protezione per i corpi radianti che sono coperti solo parzialmente dalle fiancatine (soluzioni causate dalle economie produttive).

Il risultato è di quelli che non passano inosservati
Il risultato è di quelli che non passano inosservati


Il telaio caratterizzato dal traliccio in acciaio anteriore che si “innesta” direttamente nelle piastre scatolate in alluminio, è quello della Tornado, mentre le sospensioni hanno risentito della logica dei costi di produzione, con la conseguente mancanza delle regolazioni per i due “fuscelli” da 50 mm anteriori e la sola regolazione del precarico e del ritorno in estensione per il mono posteriore.
La particolarità del telaio in tubi tondi, viene ripresa dal forcellone oscillante posteriore, per il quale sono stati utilizzati dei tubi tondi in acciaio.
Il motore, caratteristica fondamentale delle Benelli, è un tre cilindri, che rispetto a quello montato sulla Tornado, ha visto sostituire l’80% dei componenti interni.
Il tre cilindri ha visto aumentare la corsa da 49 a 62 mm, il che ha comportato l’aumento della cilindrata da 899 a 1.131 cc.
I tecnici hanno lavorato soprattutto in funzione di una maggior resa ai bassi e medi regimi, utilizzo più adatto ad una naked come la TNT.
L’originale radiatore della Tornado, posizionato sotto il codone della moto, è stato sostituito da due corpi radianti montati lateralmente.
Il risultato di queste modifiche è di quelli che meritano il massimo rispetto: 137 Cv a 9.250 giri e ben 12 kgm di coppia a 6.500 giri...no comment!
Le premesse ci sono tutte, vediamo se il giocattolo mantiene quel che promette.

In sella.
Le dimensioni sono raccolte, come la posizione in sella, che anticipa le caratteristiche dinamiche della TNT. Accensione, quatto chiacchiere con i colleghi, motore che entra in temperatura, via giù dalla strada che porta fuori dal parcheggio dell’albergo. Primo rettilineo, prima apertura di gas a gomme fredde...apperò, la piccola ha un bel caratterino, basta guardare la striscia nera sull’asfalto per capire che c’è polpa da spremere . I promettenti dati dichiarati sulla scheda tecnica, vengono confermati alle prime aperture di gas. Al primo stop, i commenti sono unanimi: alla faccia della coppia!
Il motore è reattivo come pochi altri (o addirittura nessun altro...) e la prima marcia sembra sempre troppo corta, con il contagiri che schizza impazzito verso la zona rossa. I primi chilometri percorsi su strade tortuose mettono in evidenza la grande reattività della ciclistica, caratterizzata da una notevole agilità sia in inserimento di traiettoria che nei cambi di direzione. Le sospensioni, con le regolazioni standard si comportano egregiamente, ma il mono, tarato anche per un uso in coppia, risponde in maniera molto secca e poco progressiva sull’asfalto sconnesso.
Anche i trasferimenti su strade veloci mettono in evidenza che a tanta rapidità nel misto, corrisponde altrettanta coerenza sui rettilinei e nei curvoni in appoggio. Nell’arco della prova, non ho mai sentito la TNT “sbacchettare” oppure oscillare in maniera indesiderata.

Il motore è reattivo come pochi altri (o addirittura nessun altro...) e la prima marcia sembra sempre troppo corta, con il contagiri che schizza impazzito verso la zona rossa


Davanti mi trovo Adrian , il quale oltre che a disegnarle, si diverte anche a guidarle, le moto. La strada è tortuosa , le curve si susseguono incalzanti, il motore “coppioso” mi permette di utilizzare il meno possibile il cambio (che oggettivamente si comporta in modo eccellente) lasciandomi la soddisfazione di disegnare le traiettorie più propizie.
E’ un piacere vedere l’ago del contagiri arrivare ben al di sotto dei 1.500 giri, senza sentire il motore strappare, in qualsiasi marcia, per poi schizzare e fiondare la TNT fuori dalle curve con una forza dirompente, alla minima apertura di gas.
Il passaggio sotto delle gallerie poco illuminate, mi fa notare la scarsa illuminazione (anzi retroilluminazione) degli strumenti , ma penso sia un difetto legato al discorso della pre-serie.

L’impianto frenante, Brembo Serie Oro, pur non mostrando una modulabilità da primato, rimane costante nel rendimento, pur richiedendo uno sforzo alla leva al di sopra della norma.
Nel complesso la TNT si può definire come la moto perfetta per fare “il gallo” nel senso buono del termine. Estetica appariscente , motore esagerato, ciclistica all’altezza, veramente una BB (bastard bike) e TNT è il nome più adatto per questa sciogli asfalto.
Volete farvi notare dagli amici al bar, oppure preferite seminare l’intutato di turno in sella alla supersportracingreplica, la TNT vi aspetta dai concessionari alla “modica “cifra di 12.900 Euro.
Fate vobis...

 

  • Frare, San Prospero (MO)

    da paura

    Stabile affidabilissima io ho la r da anni mai un problema motore da dragster ma anche trattabile. Consigliatissima.
  • Pier5581, Trento (TN)

    poche come lei

    ho provato diverse moto, ma le emozioni che ti da una tnt sono difficili da provare con altri modelli. Ne ho avuta una per cinque anni, mai un problema anzi era un cronometro svizzero.
    Il motore pur non avendo 200 cv, lascia sempre a bocca aperta per il modo in cui eroga potenza e coppia e per chi ci sa fare diventa veramente un'arma con la quale , nel misto, pochissimi vi stanno dietro.
    E tutto questo con una stabilità eccellente che vi permette, se ce ne fosse necessità, di tirarla a 240kmh e togliere una mano senza grossi pensieri.
    Io l'ho venduta solo perchè ho altre due moto di altro genere e francamente, un pò per l'età, un pò perchè non ho un gran manico su strada, non sono in grado di sfruttarla pienamente.
    Per chi ama le moto di carattere, la consiglio vivamente. Per l'affidabilità, non tiratevi menate; è una moto con un' elettronica molto semplice, se paragonata a quella di altre sportive che ci sono in giro e i componenti sono di ottima qualità (i corpi farfallati sono gli stessi del GS!) Il motore è un mulo infaticabile perchè non è per niente tirato, la stessa Benelli lo ha portato a 155cv, ma i costruttori di moto d'acqua lo usano spesso e sovralimentato con i volumetrici, proprio per la sua affidabilità e robustezza e ci tirano fuori qualcosa come 220 cv !!!!! Vedete voi...
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Benelli TNT 1130 (2004 - 08)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Benelli
  • Modello TNT 1130
  • Allestimento TNT 1130 (2004 - 08)
  • Categoria Naked
  • Inizio produzione 2004
  • Fine produzione 2008
  • Prezzo da 12.900 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.128 mm
  • Larghezza 750 mm
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 780 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse n.d.
  • Peso a secco 199 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 1.130 cc
  • Tipo motore n.d.
  • Tempi 4
  • Cilindri 3
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione n.d.
  • Alesaggio n.d.
  • Corsa n.d.
  • Frizione n.d.
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 137 cv - 101 kw - 9.250 rpm
  • Coppia 12 kgm - 117 nm - 6.750 rpm
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 16 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale n.d.
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore n.d.
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore n.d.
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 320 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 240 mm
  • ABS No
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore n.d.
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore n.d.
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Benelli

Usato: Benelli TNT 1130 (2004 - 08)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta