Prova Enduro

KTM EXC 300 BY Rigo Moto. La pratica rende perfetti

- A distanza di qualche mese riproviamo l'ultima evoluzione della KTM 300 a due tempi, che riceve parecchi upgrade ed una guida ancora più facile da gestire

Con oltre trent’anni di esperienza, Marco Rigo conosce ogni segreto dei motori sia a due che a quattro tempi. Le sue grandi passione e curiosità lo portano a mettersi sempre in discussione, e non appena ha terminato una moto è pronto a trovarne i difetti per farla crescere ulteriormente.

Per la stagione agonistica 2018 Rigo rimane fedele alla base tecnica della KTM 300 a due tempi model year 2017, in quanto questo modello è l’ultimo della Casa austriaca a montare il carburatore, prima dell'avvento dell’iniezione. La scelta è dettata dalla volontà di progredire ulteriormente con lo sviluppo di questo modello, piuttosto che ripartire da zero con lo studio della nuova alimentazione.

Tutti gli interventi sulla moto sono indirizzati a cercare il setup ottimale per la specificità della disciplina dell’enduro estremo, dove è fondamentale massimizzare la coppia, la motricità e la dolcezza nell’erogazione.

Il motore

Per l’edizione 2018 Marco ha voluto migliorare ulteriormente le caratteristiche della moto 2017, concentrandosi in particolar modo sull’affidabilità e sull’importanza di salvaguardare il più possibile tutti i componenti esposti, come la marmitta, che facilmente viene danneggiata durante una gara: con l’azienda partner Fresco, il tecnico milanese ne ha sviluppata una molto più compatta ed avvolgente, che si sviluppa attorno al telaio con una differenza in altezza , rispetto alla versione di serie, di oltre 4 cm, e con un ingombro laterale inferiore di 3 cm. Questo serve per mantenere il più a lungo possibile le prestazioni di partenza del motore, perché bastano una pietra ed un colpo giusto per modificarne profondamente l’erogazione. Riducendo la possibilità di spostarsi, Marco ha ridotto ulteriormente anche la possibilità che la marmitta si pieghi vicino al bocchettone di uscita; ci sono poi delle apposite flange dove essa può andare ad appoggiarsi nel caso di un urto eccessivo.

Altro elemento sul quale Marco si è concentrato è stato il mantenimento della temperatura di esercizio del motore. Ci sono spesso degli sbalzi molto importanti tra le situazioni di salita, in cui è facile surriscaldare il motore, e quelli di discesa, dove è altrettanto pericoloso che si raffreddi troppo. E' quindi stata montata una ventola con una valvola termostatica ed un termostato differente, che apre a 45 gradi anziché ai 70 di quello originale, e permette di chiudere un radiatore quando non c’è abbastanza calore. Nel caso contrario, in cui vi è un eccessivo surriscaldamento, una apposita vaschetta di recupero dell’acqua va a recuperare quella che altrimenti andrebbe persa: quando poi la temperatura cala il liquido se ne ritorna nel radiatore.

Altro punto forte della KTM made by Rigo è la centralina studiata negli anni con JD, che dona a questa "due tempi" due caratteri e modalità di gestione molto differenti. In questo caso non si tratta del classico switch estetico, perchè da una mappa all’altra è come avere due moto differenti!

La ciclistica

Il telaio rimane fedele al modello originale al quale vengono accoppiate sospensioni WP, con tecnologia Traxx al posteriore e con forcella a molla tradizionale con sistema Cone Valve davanti.

Rispetto alla versione 2017 è stata inserita una molla un po’ più dura con un idraulica un più aperta: questo permette un maggiore sostegno della forcella soprattutto alle alte velocità e, al tempo stesso, l’idraulica riesce ad assorbire meglio gli ostacoli. Al posteriore il setting rimane pressoché invariato, in quanto già garantisce un ottimo assorbimento degli urti senza mai essere troppo morbido e pericoloso nel veloce. Sono stati sacrificati alcuni centimetri nell’escursione, a vantaggio di un baricentro più basso per guadagnare qualche grado nel punto di non ritorno del ribaltamento anteriore e posteriore, oltre ad essere più comodi quando tocca spingere.

Dettagli

Soluzioni nuove anche in questo comparto, come i dischi flottanti sia all'anteriore che al posteriore, soluzione che garantisce maggiore resistenza in caso di urto, perchè il disco è più "flessibile" e mal che vada si danneggiano i nottolini piuttosto che piegarsi il disco stesso. Nella guida questa soluzione permette di non pensare agli eventuali livelli di temperatura d’esercizio, oltre a trasmettere maggior sensibilità nella frenata.

Quanto al comando del gas, studiato specificamente con Domino, ora il cavo dell'acceleratore, mentre viene tirato, non segue una circonferenza bensì un ellisse, quindi nella prima fase di apertura è molto più sensibile e preciso.

Numerose invece le protezioni per tenere la moto al sicuro, come il paracoppa, il paraforcellone e poi le utilissime cinghie sulla forcella e sotto la sella per agevolare lo spostamento della moto nel brutto.

Pur trattandosi di un kit che si può comprare, la vera particolarità di questa preparazione è che è sempre in evoluzione e specifica per le esigenze del singolo pilota. La particolarità di questa moto è la capacità e la semplicità con la quale riesce a trasmettere fiducia e riesce a metterti a tuo agio, con il risultato che ti senti più sicuro ed osi di più.

La grande esperienza di Marco Rigo è a disposizione di tutti:  alla Rigo Racing ci si può infatti rivolgere per chiedere tutte le personalizzazioni del caso per propria moto. Marco ha sviluppato uno storico specifico sulla KTM 300, ma è tranquillamente in grado di personalizzare qualsiasi modello di moto, in base alle specifiche esigenze e stile di guida del suo pilota.

Potete trovare Marco Rigo alla sede di Limito di Pioltello, nei pressi di Milano, in Via Deledda, o in alternativa contattarlo via email a info@rigomoto.com,  piuttosto che telefonicamente allo 02.9266487.

Pregi e difetti

  • Trazione e scarico potenza a terra | Affidabilità | Cura nei dettagli
  • Posizione in sella rannicchiata

 

Sono stati utilizzati:

Casco: Acerbis
Maglia: Acerbis
Pantaloni: Acerbis
Guanti: Acerbis
Stivali: Acerbis

 
Moto: KTM EXC 300 - Rigo Racing
Data: 13/02/2018
Location: Castello Dal Pozzo - Oleggio Castello
Tester: Aimone Dal Pozzo
Temperatura: 5°C
Clima: soleggiato
Condizioni terreno: sottobosco

 

  • Mastro SIM, Varese (VA)

    Un anno intanto è passato e le Husqvarna a iniezione non le avete provate.

    Prima che il solito fenomeno intervenga, non mi siferisco al test stampa in Canada, parlo di una prova completa in territorio italiano, con moto di serie.

    Grazie
  • Mostrogenio988

    Due appunti per giusto e sbagliato
    Montare il temostato a 40° è un ottima soluzione anche a me da noia vedere il motore che passa 40-80-90-40 premetto che la mia moto è stata sprovvista
    Montare anche il vaso dilatatore è un ottima soluzione che anch'io utilizzo ma molto più piccolo infatti avvolte si gonfia rimedierò
    Io penso ma non si puo tenere la pancia originale Ktm che fa si che non si ammacchi, svuotarla ed elaborarla
    Usare pedane più basse a volte nei canali stretti è facile rimanere arpionati
    Ottimo lavoro piace leggere articoli così.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

KTM EXC 300 E TPI (2018)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca KTM
  • Modello EXC 300 E
  • Allestimento EXC 300 E TPI (2018)
  • Categoria Enduro
  • Inizio produzione 2017
  • Fine produzione 2018
  • Prezzo da 9.530 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza n.d.
  • Larghezza n.d.
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra 370 mm
  • Altezza sella da terra MIN 960 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.482 mm
  • Peso a secco 103 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 293,2 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 2
  • Cilindri 1
  • Configurazione cilindri n.d.
  • Disposizione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri -
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento eltettrico e a pedale
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 72 mm
  • Corsa 72 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione -
  • Ride by Wire No
  • Controllo trazione No
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza n.d.
  • Coppia n.d.
  • Emissioni Euro 4
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 9 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Telaio a traliccio centrale in acciaio al cromo-molibdeno
  • Sospensione anteriore WP USD Xplor a steli rovesciati Ø 48 mm
  • Escursione anteriore 300 mm
  • Sospensione posteriore Ammortizzatore WP Xplor PDS
  • Escursione posteriore 310 mm
  • Tipo freno anteriore disco
  • Misura freno anteriore 260 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 220 mm
  • ABS No
  • Tipo ruote raggi
  • Misura cerchio anteriore 21 pollici
  • Pneumatico anteriore 80/100-21"
  • Misura cerchio posteriore 18 pollici
  • Pneumatico posteriore 140/80-18''
  • Batteria 12V 2 Ah agli ioni di litio
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
KTM
  • Sportmotorcycle Italia S.R.L. Via Spallanzani 16/A
    24061 Albano Sant'Alessandro (BG) - Italia
      www.ktm.it

Nuovo: KTM EXC 300 E TPI (2018)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: KTM EXC 300 E TPI (2018)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta