prova bagnata

Continental ContiTrailAttack3: test con le maxienduro sulle strade di Creta

- Siamo volati in Grecia per provare le nuove gomme del costruttore tedesco dedicate alle maxi enduro. Sono offerte con tutte le misure (anche degli anni passati) da 17 a 21". Le abbiamo provate sul bagnato e hanno fornito prestazioni molto valide

Creta nel mese di marzo può regalarti tante sorprese. Le vette, che superano i 2.400 metri, sono coperte da una spessa coltre di neve. Le strade sono allagate da una pioggia battente e rovinate da uno stillicidio di piccole frane. C'è pietrisco e fango sull'asfalto, e un vento tagliente che spezza la traiettoria delle nostre moto. Sono le condizioni più infami per le povere gomme della nostra moto. Però sono state anche un banco di prova davvero tosto per le nuovissime Continental ContiTrailAttack3. E' vero, manca l'asfalto asciutto, ma torneremo presto per una prova sul nostro Passo Penice per dirvi come vanno col bel tempo.

Le ContiTrailAttack3 sono offerte con un range di misure molto ampio e tale da coprire anche le moto con diversi anni sulle spalle. All'anteriore troviamo i diametri 21, 19 e 17; al posteriore 17 e 18 pollici. In questo modo la Casa tedesca si rivolge al mercato delle crossover e delle maxi enduro più diffuse. La destinazione d'uso elle Continental ContiTrailAttack3 è 90% strada e 10% offroad. 
Le gomme sono state sviluppate con l'obiettivo di ridurre il tempo di riscaldamento (il cosiddetto warm up), che oggi si realizza in appena 1500 metri dalla partenza (dato dichiarato da Continental). E' inoltre presenta la tecnologia Mutigrip, che in pratica consente di avere uno pneumatico multi mescola attraverso un particolare processo di produzione che sfrutta diverse temperature per la spalla (che ha più grip) e la parte centrale (che offre chilometraggi elevati). Un'altra caratteristica peculiare delle Continental ContiTrailAttack3 è il Traction Skin, che non rende necessario il rodaggio iniziale necessario a espellere gli oli e le cere che ricoprono le gomme da nuove. E' nuovo anche il disegno del battistrada, che prevede vuoti decisi al posteriore, utili a drenare l'acqua e a dare trazione in fuoristrada. 

Le abbiamo provate con Super Tenere, GS e Africa Twin

Abbiamo provato le Continental ContiTrailAttack3 su diverse moto maxienduro. Abbiamo percorso molti chilometri sul bagnato con la Yamaha Super Tenere 1200, che rappresenta un valido banco di prova. Ha un avantreno classico, dotato di un'ottima forcella a steli rovesciati, e una gomma molto diffusa con diametro di 19". Le ContiTrailAttack3 offrono un eccellente feeling anche dove l'asfalto è vecchio e coperto da un velo d'acqua. La temperatura di esercizio si raggiunge dopo pochissimi chilometri dal via e anche l'agilità resta un pregio di questo prodotto.
Agilità che si nota anche sulla BMW R1250GS, che si conferma agile e precisa di avantreno, segno che le nuove Continental lavorano al meglio anche col Telelever. Il disegno del battistrada e la struttura della carcassa si sposano bene anche con le moto dedicate al fuoristrada. La prova con la Honda Africa Twin 1000 ha infatti confermato una maneggevolezza estremamente positiva delle Continental ContiTrailAttack3. Le ContiTrailAttack2 restano in listino, mentre le nuove gomme si posizionano un gradino sopra (con un prezzo di listino superiore di circa il 15%). Ci riserviamo il commento sull'asciutto alla prova che realizzeremo a breve in Italia.

Maggiori info

Luogo: Creta (Grecia)
Meteo: 10°, pioggia 

Abbigliamento:
Casco AGV AX9
Giacca e pantaloni Rev'it! Sand3
Guanti Rev'it!
Stivali Rev'it!
Antipioggia TUR

  • nitron, Genova (GE)

    Sembrano le Scorpion trail 2!
Inserisci il tuo commento