Innovazione

Yamaha sta sviluppando la moto che non cade

- L'annuncio durante una presentazione online in Giappone. Allo studio veicoli che innoveranno la mobilità, assai diversi da quelli che vediamo ora
Yamaha sta sviluppando la moto che non cade

La pandemia ha fatto sì che la presentazione del Tricity 300 per il Giappone sia stata organizzata da Yamaha con un evento online invece che con la classica conferenza stampa.

Un antipasto di quello che vedremo nei prossimi mesi anche dalle nostre parti, quando scopriremo le novità moto e scooter soprattutto in modalità digitale e virtuale anziché reale.

Takuya Kinoshita, direttore generale della Motorcycle Business Operations di Yamaha Motor Co (fo in alto), è intervenuto all'evento di lancio online del Tricity assieme a Daisuke Asano, responsabile della divisione LMW, ovvero i multiruote di casa Yamaha.

Rammaricandosi per la situazione contingente ha però sottolineato come l'uso di veicoli quali il nuovo – per il Giappone – Tricity 300 sarà una risposta efficace alla domanda di mobilità privata che normalmente ricorre ai mezzi pubblici di trasporto. Che è un po' quello accaduto in Europa nei mesi post lockdown nei quali la vendita di scooter e di 125 in genere è di molto aumentata.

Da qui al 2030

Nel parlare di nuova mobilità, Kinoshita ha detto che Yamaha nella sua visione a lungo termine prevede di arrivare al 2030 con una forte spinta all'innovazione, affermando che i nuovi veicoli trasformeranno la mobilità che conosciamo senza vincoli rispetto all'esistente.
Ha aggiunto che sono in corso vari progetti di sviluppo avanzato, compresa la moto che non cade.

Una dichiarazione che sorprende ma forse non più di tanto, considerato che Yamaha è capofila nei multiruote.
Ha una gamma di scooter ma anche di moto a tre ruote ed esistono progetti già avviati dei quali cui sono stati mostrati concept, come l'MW-Visione intravvisti brevetti.
Da anni Yamaha lavora a moto con quattro ruote e alla guida assistita (vedi il progetto Motobot del 2015 a cui è seguito nel 2017 il concept MOTOROiD 03, nella prima foto in alto) con l'obiettivo di rendere più sicura la guida ma senza mortificarla.

E sappiamo che Honda ha mostrato nel 2017 il prototipo di una moto in grado di stare in equilibrio da sola una volta ferma, e di muoversi a bassa velocità senza avere il pilota in sella: è il sistema Honda Rinding Assist-E.

Bosch, grande protagonista nella ricerca dei sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida, ha mostrato il suo avveniristico - ma non troppo - progetto che impedirebbe un buon numero di cadute in curva. E questo grazie a un getto stabilizzante ad alta pressione in grado di riequilibrare lo slittamento laterale della moto in curva.

La moto che non cade potrebbe essere davvero dopo la prossima curva.

  • albabi, Campi Bisenzio (FI)

    La fine della MOTO.....
  • Robertino123, Livorno (LI)

    Il futuro della moto..... monitor TFT davanti al pilota e serie di sensori e radar nel musetto della moto e laterali!!!!! Gli dici GO e quella parte da sola al pilota resta solo "volendo" girare il gas e quella in base a quanto corri decide se e come farti affrontare una curva. Se sei troppo largo ti corregge, se vai troppo forte ti rallenta, se perdi il controllo posteriore o anteriore ti rimette in strada. Praticamente elabora milioni di dati in percorrenza "prima" che possa succedere un qualcosa e non che ti corregge dopo che succede qualcosa (a questo vogliono arrivare). Poi ti fermi con uno STOP, guardi un parcheggio con occhiali che comunicano con il TFT e dici: PARCHING quella parcheggia da sola e ti allontani!!!! Se ci fosse una moto così io la comprerei anche domani!!!!!!
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Yamaha Tricity 300 (2020)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Yamaha
  • Modello Tricity 300
  • Allestimento Tricity 300 (2020)
  • Categoria Scooter Ruote basse
  • Inizio produzione 2019
  • Fine produzione 2020
  • Prezzo da 7.999 - franco concessionario
  • Garanzia 3 anni
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.250 mm
  • Larghezza 815 mm
  • Altezza 1.470 mm
  • Altezza minima da terra 130 mm
  • Altezza sella da terra MIN 795 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.595 mm
  • Peso a secco n.d.
  • Peso in ordine di marcia 239 Kg
  • Cilindrata 292 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 1
  • Configurazione cilindri n.d.
  • Disposizione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri -
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 70 mm
  • Corsa 75,9 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione monoalbero
  • Ride by Wire No
  • Controllo trazione
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 28 cv - 20 kw - 7.250 rpm
  • Coppia 3 kgm - 29 nm - 5.750 rpm
  • Emissioni Euro 4
  • Depotenziata
  • Tipologia cambio automatico con variatore
  • Numero marce -
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 13 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale cinghia
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore Forcella telescopica
  • Escursione anteriore 100 mm
  • Sospensione posteriore Ammortizzatore
  • Escursione posteriore 84 mm
  • Tipo freno anteriore disco-disco
  • Misura freno anteriore 267 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 267 mm
  • ABS
  • Tipo ruote integrali
  • Misura cerchio anteriore 14 pollici
  • Pneumatico anteriore 120/70-14M/C 55P
  • Misura cerchio posteriore 14 pollici
  • Pneumatico posteriore 140/70-14M/C 62P
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Yamaha

Nuovo: Yamaha Tricity 300 (2020)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Yamaha Tricity 300 (2020)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta