Vorreste questa 500 in stile endurance (anche se è cinese)?

  • di Nicola Andreetto
Zeths ha appena sei anni di storia, ma vuole proporre moto da grandi e dal fascino rétro come questa ZFR 500 R o il V-Twin 1000 che potrebbero segnare il suo debutto in Occidente
  • di Nicola Andreetto
23 gennaio 2023

Fondata nel 2016 a Kunshan, città-contea da 1,6 milioni di abitanti ad un'ora di strada da Shanghai, Zeths è un'azienda che punta sulle medie e alte cilindrate a differenza della maggior parte dei concorrenti cinesi. Al di là della cubatura, la sua produzione è incentrata su un certo gusto estetico che potremmo definire più occidentale e molto ispirato a canoni stilistici del (nostro) passato. Tant'è che le prime due moto lanciate sul mercato sono state una bobber - la Boger 250 - ed un chopper - la Naja 250 - in pieno stile americano con tanto di forcella Springer, telaio hard tail e bicilindrico a V raffreddato ad aria. Sul loro sito sono al momento le uniche moto di cui si può sapere e vedere tutto, ma nel menu appaiono anche le icone di moto sportive e off road a lasciar intendere che presto arriverà dell'altro.

Tuttavia di loro si è parlato poco, almeno fino ad un anno fa quando il nome Zeths ha iniziato ad essere chiacchierato anche qui da noi per aver rivelato il suo nuovo motore ZT1000 sviluppato del tutto all'interno dell'azienda. Si tratta di un promettente V-Twin di 60° da 1000 cc e 82 CV che dovrebbe portare entro tre anni alla presenza di Zeths sui mercati USA e Giappone, almeno a quanto è stato precedentemente dichiarato.

Nelle ultime ore invece una sospetta "fuga di notizie" ha fatto circolare in rete le immagini che vi mostriamo e relative alla ZFR 500 R, una moto della quale non si sapeva e - almeno in teoria - non si sa nulla. Le sue linee e lo stadio avanzato di prototipazione però ci lasciano presupporre che sia prossima alla produzione. La motorizzazione non è certa, ma la scritta 500 sulla carena e le dimensioni farebbero supporre si tratti di un bicilindrico in linea, ipotesi suggerita anche dai colleghi tedeschi di Motorrad.

Di certo si notano il monobraccio e un telaio perimetrale in alluminio, una piastra di sterzo di buona fattura e le regolazioni della forcella Upside-Down. Infine un altro adesivo sulla carena ci suggerisce che l'impianto frenante possa essere Brembo. La dotazione dunque sembra essere di livello e di certo le linee sono molto interessanti con evidenti richiami all'epopea delle gare di Endurance europee. Dovrebbe essere proposta sul mercato interno a metà primavera, si parla di maggio, ad un prezzo indicativo di 6.500 euro. Al momento non abbiamo informazioni certe sul suo arrivo nel Vecchio Continente, ma la vicenda di Zeths ci sembra ricordare un po' quella di Kove della quale ultimamente parliamo spesso e attorno alla quale è cresciuto un certo interesse.

Sarà così anche per questa sportiva dall'aria un po' vintage? Fateci sapere il vostro grado di interesse nei commenti, nel frattempo noi la teniamo d'occhio.

Ultime da News

Hot now

Caricamento commenti...