Viaggio nell'universo dei track day: la Kramer HKR Evo2-S è prenotabile. Ecco il prezzo

Viaggio nell'universo dei track day: la Kramer HKR Evo2-S è prenotabile. Ecco il prezzo
Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
Versione meno sofisticata e dal prezzo più accesibile rispetto alla HKR Evo2-R, ha 80 cavalli e monta il motore KTM LC4 690: pesa soltanto 125 kg
  • Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
28 novembre 2022

A semplici appassionati basta relativamente poco per divertirsi in pista: non sono sempre necessarie moto da 200 cv o supersofisticate race replica che, talvolta, non riescono nemeno a inserire la sesta nei rettilinei dei circuiti più vicini a casa e hanno bisogno per esprimere il loro totale potenziale di capacità non sempre alla portata di tutti. Senza parlare del fatto che i costi di gestione possono essere importanti.

C'è però anche un altro modo di gratificarsi con la bella guida in pista: potenze non stratosferiche, ciclistiche agili e leggere, guida non impegnativa che permette però di levarsi delle belle soddisfazioni. Kramer Motorcycles è un produttore che si rivolge al mercato delle moto pronto pista - non omologate per la circolazione su strada pubblica - proprio con questa ricetta e ha già in listino la GP2 (motorizzata KTM 890) e la HKR Evo2-R (spinta dal monocilindrico LC4 della Casa austriaca, riveduto e corretto per l'uso pistaiolo), due moto raffinate nella dotazione racing e dal prezzo  - com'è normale che sia - elevato.

 

Pochi giorni fa alle due supersportive si è unita, sul sito UK di Kramer, la possibilità di prenotare la HKR Evo2-S, una versione meno sofisticata della "R" che per questa ragione si colloca a un prezzo di 14,625 sterline (circa 16.800 euro). Cosa cambia rispetto alla "R"? Poco: tra le maggiore differene troviamo che il motore 690 KTM in specifiche 2018 perde 5 cavalli (ne ha quindi 80), il cerchio posteriore perde mezzo pollice di sezione, la strumentazione è semplificata e l'impianto frenante anteriore vede un solo disco da 320 mm - servito da una pinza Brembo M50 - anzichè due da 290 mm morsi da pinze Stylema. Il peso a secco resta però di soli 125 kg grazie anche alle sovrastrutture in fibra di vetro con parti in fibra di carbonio e kevlar. Le sospensioni vedono all'anteriore una forcella WP da 43 mm regolabile in compressione ed estensione, mentre al posteriore c'è un mono totalmente regolabile della stessa Casa.


 

Particolarità delle Kramer è il serbatoio anche sotto il codone che lascia spazio all'airbox dove usualmente troviamo il carburante e permette di gestire meglio la distribuzione dei pesi: completano l'allestimento un forcellone standard in allumnio e uno scarico firmato SST piazzato sotto il motore.

Con 80 cavalli, 125 kg e una dotazione tecnica più che sufficiente, questa potrebbe essere una proposta entry level ma capace di divertire e appagare in pista anche piloti esperti, ma non alla ricerca del record assoluto sul giro.

 

Foto: Facebook

Ultime da News

Da Automoto.it

Caricamento commenti...