Venduta! Una Ducati 998S Ben Bostrom Replica del 2002 con sole 2 miglia

Venduta! Una Ducati 998S Ben Bostrom Replica del 2002 con sole 2 miglia
Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
Una delle 155 Ducati 998 S Ben Bostrom replica destinate al mercato statunitense è stata appena venduta su un sito di aste per 39.000 dollari
  • Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
20 luglio 2021

È rimasta nel deposito di un concessionario o esposta in vetrina, non lo sappiamo con certezza, senza muoversi dal 2002 fino a ieri; adesso ha trovato un acquirente che alla "modica" cifra di 39.000 dollari - fate voi il conto di quanti euro possano essere - porta nel proprio garage una magnifica Ducati 998S Ben Bostrom Replica, una delle 155 destinate al mercato U.S.A. (altri 155 esemplari erano per l'Europa e ulteriori 155 per il resto del mondo) e costruite per celebrare le sei vittorie e il quarto posto in classifica nella stagione Superbike 2021 dell'asso californiano. Oggi BB lo ritroviamo (anche) in sella alle Bagger nel MotoAmerica King of the Baggers - con il 155 come consueto numero di gara - ma oltre il titolo AMA e la carriera in SBK, Bonstrom può vantare anche una presenza (2011) in sella alla Honda RC212V in MotoGP nella "sua" Laguna Seca.

La moto era in vendita fino a ieri sul sito bringatrailer, specializzato in aste, ed è praticamente nuova: soltanto due miglia all'attivo, perfetta, con tanto di firma sul serbatoio e pneumatici dell'epoca calzati sui cerchi, rappresenta l'apice della dinastia iniziata con la 916: più prestigiosa di questa, ci sarebbe probabilmente soltanto la race replica 998 R, ma la livrea che riprende fedelmente la 996 portata in gara da Bostrom e le grafiche del suo casco aggiungono tanto fascino, l'esclusività dell'edizione limitata fa il resto e certamente non pochi appassionati avranno desiderato portarsi a casa una moto così unica che, se vogliamo, potrebbe ancora essere molto divertente con i suoi 136 cavalli per 187 kg, sospensioni Öhlins, cerchi Marchesini e... la totale assenza di controlli elettronici a imbrigliare il Testastretta e la ciclistica.

Su cosa ne farà adesso il fortunato proprietario non sappiamo nulla, di certo una moto così non è destinata alla pista ma ragionevolmente a essere sfoggiata con misura in qualche occasione importante, con il dovuto riguardo anche verso il suo valore storico.

Fonte e foto: bringatrailer.com

Argomenti

Ultime da News

Da Automoto.it

Hot now

Caricamento commenti...