Bonhams: AJS Porcupine, Honda RC 30, Ducati Mike Halilwood Replica, all'asta dal 2 luglio

Bonhams: AJS Porcupine, Honda RC 30, Ducati Mike Halilwood Replica, all'asta dal 2 luglio
Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
Nell'asta estiva di Bonhams centinaia di pregiate moto d'epoca, youngtimer, accessori e memorabilia. Ma nel ricco catalogo della casa d'aste inglese troviamo anche moto meno prestigiose che possono comunque far sognare gli appassionati
  • Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
28 giugno 2021

2, 3 e 4 luglio: segnatevi queste date se avete voglia, e fondi a sufficienza, per assicurare al vostro garage – o al vostro salotto – una delle meraviglie dell'asta estiva di motociclette della rinomata casa d'aste Bonhams.

Da dove vogliamo iniziare, dalla AJS Porcupine? Dalla Vincent HRD 1000 Black Shadow? Beh, sì: potremmo cominciare da queste inarrivabili bellezze, ma dovremmo avere almeno cifre a sei zeri a disposizione sul nostro conto corrente, meglio forse orientarci sulla Ducati Mike Hailwood Replica per la quale si parte da 30.000 euro, stessa base d'asta richiesta per una Honda RC 30. Ma l'asta inglese presenta anche una Yamaha YZF-R1 del 1999 per la quale si inizia a giocare da circa 4000 euro, e tantissime altre moto anche per cifre popolari, quantomeno nella base d'asta.

 

Tra gli 811 lotti (che includono anche accessori, ricambi e memorabilia) ci si può perdere per ore cercando nel sito e nel catalogo Bonhams la moto o il dettaglio per la quale fare una pazzia o che magari si cercava da tempo, e trovare non soltanto veicoli di rilevante importanza storica e tecnica ma qualche pezzo molto meno pregiato che però può avere un valore soggettiva e risvegliare sopiti desideri. Nel catalogo la fanno da padrone le moto inglesi, ma chi scrive ha trovato, per esempio, una Honda VF 500 F II del 1985, prima moto oltre i 125 cc posseduta, e un pensiero o una tentazione di riavere tra le mani la moto delle prime esperienza motociclistiche, fa immediatamente capolino. Non soltanto collezionismo e rare moto d'epoca, quindi, ma anche pura passione per le moto che può essere appagata anche soltanto dallo sfogliare l'abbondante catalogo di 240 pagine.

Se si decide di partecipare all'asta (di presenza o anche tramite app o telefonicamente) e di procedere con l'acquisto è bene ricordare che al prezzo di vendita è necessario aggiungere le commissioni (progressive a scaglioni sull'importo di aggiudicazione), le tasse e gli oneri accessori come il trasporto, dato che Bonhams non provvede direttamente ma sono presenti all'asta alcuni trasportatori specializzati: il prezzo finale può quindi lievitare e non di poco, mentre le moto vengono vendute nelle condizioni in cui si trovano e visibili nei locali all'interno dei quali si svolge l'asta; Bonhams consiglia l'assistenza del proprio meccanico di fiducia. Sta al compratore assicurarsi che la moto sia nelle condizioni desiderate e corredata dei documenti e delle chiavi, così come di verificare la corrispondenza dei numeri di telaio e di motore.

Foto: Bonhams

 

Ultime da News

Caricamento commenti...

Hot now