interviste

Tobias Moretti (Il Commissario Rex): "La mia passione per la moto, dalle gare in salita alla Dakar"

- Il Commissario Rex sarà al via dell'Africa Race, da Parigi a Dakar, insieme al fratello Gregor in sella alle KTM Rally. L'attore austriaco ci racconta la sua grande passione per la moto: dalle gare in salita e gite in Vespa sino alle corse con la moto da enduro
Tobias Moretti (primo da destra) studia il roadbook assistitito dal campione della Dakar, Despres
Tobias Moretti (primo da destra) studia il roadbook assistitito dal campione della Dakar, Despres

A Moto.it Moretti racconta gli esordi in moto, in sella a una piccola Italjet, e le prime (traumatiche...) esperienze in sella alla moto da cross in compagnia del fratello. 
Da ragazzo ha preso parte alle gare in salita (molto popolari in Tirolo) e ha posseduto la Vespa, usata negli spostamenti quotidiani. 
Superata la soglia dei trent'anni, con la carriera da attore e regista consolidata e una bella famiglia alle spalle (Tobias ha tre figli), il Commissario Rex è tornato al primo amore. Alla moto da fuoristrada!
Pratica infatti da diverso tempo enduro e ha preso parte anche alla bestiale gara di enduro estremo Erzbergrodeo, che si disputa ogni anno in Austria. Certo, la mamma non approva molto i passatempi dei figli, ma tant'è: il nostro amato poliziotto è pronto per raggiungere Dakar, partendo da Parigi, in sella al suo K 450 da Rally.

Tobias col fratello Gregor
Tobias col fratello Gregor


Una sfida con se stesso


Tobias Moretti affronterà il Rally nel Continente Nero per conoscere nuovi posti, mettersi alla prova e vivere una nuova, forte esperienza. Ma siamo sicuri che darà fondo al gas della sua KTM per ben figurare nella classifica finale. Kinigadner ci ha infatti confidato che il commissario Rex, nei test in Tunisia, non si è certo risparmiato, superando i 160 km/h sulla sabbia in più occasioni, in una sfida continua con il fratello Gregor. Proprio come ai tempi del primo Italjet.
 

  • eugroom, Segrate (MI)

    Parigi.Dakar un sogno ?

    Caro Andrea,
    intervista interessante; sai se le iscrizioni sono ancora aperte e se del caso puoi metterci una buona parola?
    Una calorosa stretta di mano
    eugroom
Inserisci il tuo commento