Attualità

Nicky Hayden: un anno di reclusione e pena sospesa al trentenne coinvolto nell'incidente

- Il trentenne è stato condannato, ora farà ricorso. Il pm aveva chiesto un anno e tre mesi di reclusione
Nicky Hayden: un anno di reclusione e pena sospesa al trentenne coinvolto nell'incidente

Nuova svolta nel caso di Nicky Hayden: è arrivata oggi la sentenza del processo celebrato nella Camera di Consiglio del Tribunale di Rimini con la conseguente condanna a un anno di reclusione, pena sospesa, e revoca della patente ai sensi del codice della strada all’operaio trentenne di Morciano di Romagna, al quale è stata imputata la colpa di omicidio stradale. 

La pena per l'incidente, avvenuto ormai quasi un anno e mezzo fa, è arrivata a fronte di una richiesta di un anno e tre mesi di reclusione da parte del pm Paolo Gengarelli. «Al mio assistito sono state riconosciute tutte le attenuanti generiche, e questo lo considero un fatto positivo», ha dichiarato uno dei due avvocati del trentenne, Pier Luigi Autunno. «Tuttavia – ha precisato - noi puntavamo all’assoluzione totale dell’imputato, e ricorreremo alla Corte d’Appello. Non nego che la sentenza sia stata a mio avviso viziata dalla notorietà del povero pilota deceduto nell’incidente». La famiglia del pilota, in sede civile, aveva già precedentemente richiesto un risarcimento di 6 milioni di euro

Leggi tutti i commenti 137

Commenti

  • Guido Marrucci

    E poi parliamoci chiaro...
    Onore e rispetto al campione del mondo del 2006 che vinse meritatamente quel mondiale tremando come nessuno.
    Gli esperti sanno!

    Ma il giorno dell'incidente era solo uno dei tanti ciclisti che per la pigrizia di non staccare gli attacchi dei pedali ad uno STOP non si è fermato esi è autocondannato a morte.
    Una Peugeot 206 ti ammazza anche a 50kmh se hai un casco finto come quello dei ciclisti!
    Quella buccia di polistirolo non è omologabile.
    Se lo è per bici che fanno 50kmh
    Lo dovrebbe essere anche per andare su cinquantini che fanno 40kmh sulle solite strade ,"sempre per la legge"!
  • DettoFatto, Lodi (LO)

    A coloro che ritengono che andare a "soli" 20 all'ora in più sia una cosa marginale, propongo questo link:

    http://www.aci.it/laci/sicurezza-stradale/qualche-nozione-di-fisica/energia-cinetica.html

    per chi giustamente ha fretta o ha di meglio da fare, faccio copia e incolla della parte interessante sull'energia cinetica (mi permetto anche l'uso delle maiuscole, se non vi spiace)

    "Ecinetica = massa (in kg) moltiplicata per velocità (in metri al secondo) al quadrato, il tutto diviso 2.
    (...)
    Pertanto, il suo valore si quadruplica al raddoppio della velocità.
    Questo significa che anche un piccolo incremento di velocità può avere importanti effetti: BASTA CHE ad esempio la velocità passi DA 40 A 60 km/h e già l'energia cinetica assume UN VALORE PIU' CHE DOPPIO".

    questo starebbe in qualche modo a spiegare perchè esiste il limite dei 50, e per quale motivo è necessario rispettarlo.
Leggi tutti i commenti 137

Commenti

Inserisci il tuo commento