Attualità

Hayden, la famiglia chiede sei milioni di risarcimento

- Il processo inizierà il 10 ottobre a Rimini. Il 9 settembre inaugurazione della stele sul luogo dell'incidente
Hayden, la famiglia chiede sei milioni di risarcimento

La famiglia di Nicky Hayden, deceduto il 22 maggio 2017 cinque giorni dopo l'incidente con la bici nei pressi del circuito di Misano,  chiede sei milioni di euro di risarcimento all'investitore. Lo riporta il Resto del Carlino: la richiesta dei familiari di Nicky è pervenuta ai legali Pierluigi Autunno e Francesco Pisciotti, i legali che difendono il 31 enne di Morciano che guidava l'auto coinvolta.

Le prime perizie sembrano dare al giovane italiano soltanto una parte della responsabilità, dato che viaggiava oltre i limiti di velocità mentre il pilota americano aveva bruciato lo stop in sella alla sua bicicletta. In ogni modo, il processo (l'imputazione è omicidio stradale) inizierà il prossimo 10 ottobre presso il Tribunale di Rimini. Il 9 settembre, invece, in occasione del GP, sarà inaugurata una stele sul luogo dell'incidente.

Leggi tutti i commenti 104

Commenti

  • marcello5902@vodafone.it, Ravenna (RA)

    Se uno passa con il rosso ha torto marcio,il povero Haiden é come che sia passato con il rosso,purtroppo secondo me ha tutto il torto e al ragazzo la penalità per la velocita. 6 milioni ?? Da dove se li tira fuori !?
  • remowilliam, padova (PD)

    Perdonate è giusto che Tutti dicano la sua ci mancherebbe MA se abbiamo una sentenza della corte di Appello di Roma che dichiara testualmente che chi salta lo stop si addossa la TOTALE colpa dell'incidente SENZA concorso di colpa,reputo che non ci siano dubbi o interpretazioni strane da fare, dimenticavo siamo in Italia e forse ogni Giudice applica la Sua legge.
Leggi tutti i commenti 104

Commenti

Inserisci il tuo commento