MotoGP

MotoGP dell'Austria. Tutti contro Zarco e Avintia pubblica la telemetria: “In quel giro non ha frenato prima”

- Anzi, avrebbe frenato anche più tardi rispetto agli altri giri. Assurdo - dicono dal team spagnolo - anche solo ipotizzare una volontarietà del pilota
MotoGP dell'Austria. Tutti contro Zarco e Avintia pubblica la telemetria: “In quel giro non ha frenato prima”

“Dopo i commenti e le dichiarazioni che sono apparsi, Johann Zarco è molto colpito perché in nessun momento ha avuto intenzione di compiere una manovra che metterebbe in pericolo se stesso e qualsiasi altro avversario”. Parole, queste, riportate in calce in un comunicato stampa diramato quest’oggi dal Team Ducati Avintia, dopo le reazioni di molti piloti in seguito all’incidente di Joahnn Zarco con Franco Morbidelli e che ha rischiato di provocare una tragedia.

“Il nostro pilota - si legge ancora - ha voluto scusarsi e chiarire con ognuno dei colleghi coinvolti in questo evento di gara. Nonostante questo, dopo la disputa del Gran Premio d'Austria, la telemetria ha dimostrato che, al momento dell'incidente, Zarco ha frenato più tardi alla curva 3 rispetto al resto dei giri di gara, quindi da questa analisi ne consegue che in nessun momento è stata sua intenzione compromettere la frenata di Morbidelli e chiudere la sua traiettoria ”.

Leggi tutti i commenti 109

Commenti

  • Bonneville T100, Montanaro (TO)

    Io continuo a dire che è stato un pericolosissimo incidente di gara, reso tale dalla conformazione del tracciato. Le critiche feroci andrebbero fatte all'organizzazione.
    Invece i piloti si scannano fra di loro e non si coalizzano per richiedere una modifica del layout o la cancellazione dal calendario di una pista così pericolosa.
  • Lorzak, Milano (MI)

    ROSSI su Sky: "-Zarco non ha intenzionalmente causato una carambola del genere, ma resta comunque un grave errore di valutazione, che un pilota di MotoGP non può permettersi, soprattutto in una staccata da 310 km/h-".
Leggi tutti i commenti 109

Commenti

Inserisci il tuo commento