Pneumatici scooter

Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC: dedicati agli scooter

- Abbiamo confrontato su strada i nuovi Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC: derivati direttamente dai Pilot Road 4 e Pilot Power 3, come indica la sigla SC nascono per soddisfare le esigenze degli utenti di scooter con cilindrata superiore ai 400 cc
Michelin Pilot Road 4 SC e Pilot Power 3 SC: dedicati agli scooter

Buone nuove in casa Michelin per il segmento scooter: entrano infatti in gamma due nuovi pneumatici radiali, destinati a due categorie di utenti differenti. Il Pilot Road 4 SC è per quanti utilizzano lo scooter nelle grandi città in tutte le stagioni, magari sul classico percorso casa-lavoro; il Pilot Power 3 SC, invece, si rivolge ad una clientela più sportiva, che in sella allo scooter viaggia molto e percorre strade miste e più veloci.

Michelin Pilot Road 4 SC: è fatto così

Su questo modello è applicata la tecnologia bi-mescola Michelin 2CT, che consiste nel combinare mescole di gomma morbida per le spalle con una più resistente per la parte centrale del battistrada per massimizzare durata ed aderenza. La Michelin 2CT, combinata alla tecnologia Michelin XST+ (X-Sipe Technology, cioè con lamelle che arrivano fino a fondo scultura), permette un’usura regolare dello pneumatico, anche se sottoposto a forti sollecitazioni; il binomio di tecnologie offre quindi prestazioni costanti per tutta la vita dello pneumatico e maggiore durata. La tecnologia XST+ comprende inoltre lamelle e spigoli smussati per ottimizzare la capacità di frenata e aiutare a prevenire l'usura anomala.

Michelin Pilot Power 3 SC: è fatto così

Le Michelin Pilot Power 3SC
Le Michelin Pilot Power 3SC

Grazie alla tecnologia bimescola Michelin 2CT, questo pneumatico rispetto al suo predecessore (il Power Pure Scooter) aumenta l’angolo di aderenza in curva e la durata, variando la percentuale di mescola dura usata per il battistrada dello pneumatico posteriore (la parte centrale più resistente del battistrada arriva ora a circa il 60% della mescola, contro il 50% del precedente). Inoltre, il nuovo assemblaggio di polimeri funzionali e silice migliora l’aderenza sul bagnato e la durata (Functional Polymer SBR – Styrene Butadiene Rubber technology). Il battistrada è stato ottimizzato in modo da gestire le sollecitazioni sull’anteriore in fase di frenata e le sollecitazioni sul posteriore in accelerazione. Lamelle specifiche offrono grip ottimale sul bagnato ad un angolo di piega di 30 gradi. Le spalle sono “slick”, in modo da fornire aderenza ad alti angoli di inclinazione su strade asciutte.

Come vanno in strada

Il nostro test è iniziato a Bergamo alta, a bordo di uno Yamaha TMax equipaggiato con i Michelin Pilot Road 4 nuovissime, ancora da rodare. E’ stato sufficiente percorrere solo qualche metro per le strade della rocca per accorgerci subito del buon feeling offerto su fondo acciottolato. L’aderenza si rivela molto buona nonostante l’asfalto umido e irregolare, la conformazione della gomma permette un ottimo grip in accelerazione e frenata sulle strisce bianche, spesso causa di scivolate nelle strade di città. Spostandoci nel traffico per arrivare alla lunga serie di tornanti che ci porterà su fino a Selvino, il nostro maxi scooter Yamaha, grazie al feeling trasmesso dalle Pilot Road 4, si muove agile tra le auto: anteriore e posteriore non perdono aderenza in caso di brusche ed improvvise frenate.

Dopo i primi tornanti in salita, a gomma ormai in temperatura, spingiamo per testare la tenuta in piega e con cambi di direzione frequenti. Il feeling è buono; la conformazione della gomma, se pur non sportiva, permette angoli di piega notevoli anche se l’aderenza in curva, nel misto, a volte non è ottimale, a causa dell’asfalto sporco ed irregolare.

michArrivati a Selvino cambiamo veicolo: sempre uno Yamaha TMax, stavolta però equipaggiato con i Pilot Power 3, pneumatici dalla conformazione più sportiva rispetto ai precedenti. Già rodati dai colleghi, presentano un grip migliore in curva rispetto ai Pilot Road 4. Nei tornanti in discesa si muovono agili senza perdere mai aderenza e strisce bianche ed asfalto sporco non li intimidiscono affatto, garantendo di poter frenare senza particolari difficoltà anche in caso di emergenza.

Nel ritorno verso Bergamo, afflitti ancora una volta dal traffico, riusciamo a muoverci agili tra le auto grazie al dinamismo delle Pilot Power 3: il feeling è buono sui tratti acciottolati anche se in salita, ma in presenza di un asfalto davvero irregolare bisogna fare attenzione a non perdere l’anteriore in caso di frenata e il posteriore nelle ripartenze da fermo.

Le condizioni meteo ottimali non ci hanno permesso di testare il grip sul bagnato, che a detta dei tecnici Michelin è ottimo sulle Pilot Road 4 e molto buono sulle Pilot Power 3: sarà il caso di aggiornarci in tal senso, prevedendo una prossima prova in autunno.

Per chi sono?

In conclusione, ci sentiamo di consigliare le Pilot Road a quanti usano lo scooter tutti i giorni ed in ogni stagione: quando il traffico è intenso e magari le condizioni del fondo stradale non sono ottimali, offrono davvero una maggiore sicurezza. In previsione di percorsi più lunghi del classico tragitto casa-lavoro, magari per escursioni fuoriporta o addirittura week-end a zonzo e vacanze con lo scooter, sarà il caso di orientarsi sui Pilot Power 3, senz’altro più prestanti e capaci di offrire più agilità e grip nei percorsi misti e veloci, senza trascurare la maggiore sicurezza nel traffico cittadino e in caso di pioggia.

Federico Iozzi

  • Lucky2375, Bergamo (BG)

    Speriamo che non siano affidabbbbbili come quelle della MotoGp.....;)
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Yamaha T-Max 530 (2015 - 16)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Yamaha
  • Modello T-Max 530
  • Allestimento T-Max 530 (2015 - 16)
  • Categoria Scooter Ruote alte
  • Inizio produzione 2015
  • Fine produzione 2016
  • Prezzo da 10.790 - franco concessionario
  • Garanzia 3 anni
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.200 mm
  • Larghezza 775 mm
  • Altezza 1.420 mm
  • Altezza minima da terra 125 mm
  • Altezza sella da terra MIN 800 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.580 mm
  • Peso a secco n.d.
  • Peso in ordine di marcia 219 Kg
  • Cilindrata 530 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 2
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 68 mm
  • Corsa 73 mm
  • Frizione n.d.
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione bialbero
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 47 cv - 34 kw - 6.750 rpm
  • Coppia 52 nm - 5.250 rpm
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata
  • Tipologia cambio automatico con variatore
  • Numero marce -
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 15 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale cinghia
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore Forcella telescopica
  • Escursione anteriore 120 mm
  • Sospensione posteriore Forcellone oscillante
  • Escursione posteriore 116 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 267 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 282 mm
  • ABS No
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 15 pollici
  • Pneumatico anteriore 120/70-15
  • Misura cerchio posteriore 15 pollici
  • Pneumatico posteriore 160/60-15
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Yamaha

Nuovo: Yamaha T-Max 530

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Yamaha T-Max 530 (2015 - 16)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta