aziende

Malaguti prossima alla chiusura. 160 dipendenti in mobilità

- Dopo ottanta anni di storia del motociclismo Malaguti è prossima alla chiusura. 160 dipendenti in mobilità, solo 17 persone rimarranno per la parte commerciale
Malaguti prossima alla chiusura. 160 dipendenti in mobilità


Moto Malaguti, lo storico marchio emiliano chiude i battenti. Dopo lo stop alla produzione industriale scattato lo scorso aprile era solo questione di tempo. E oggi sembra che sia arrivata proprio la fine. L’azienda ha chiesto la mobilità per 160 dipendenti. Da ottobre infatti scade il periodo di cassa integrazione straordinaria. In quella data Malaguti passerà ai licenziamenti per cessazione parziale dell’attività.
Rimarranno solo 17 dipendenti incaricati del settore commerciale che saranno incaricati di smaltire i pezzi di ricambio.
 

La speranza per un miracolo che salvi il marchio di Castel San Pietro è ridottissima. L’unica carta verrà giocata sul tavolo della Regione per provare a trovare una soluzione che salvi l’ennesima azienda motociclistica italiana sopraffatta dalla crisi e dal mercato globale.

 

 

  • Robby75, Bologna (BO)

    Nostalgia del Cavalcone

    Se qualcuno si ricorda i bei tempi del Cavalcone Malaguti concorderà con me nel dire ... ma come siamo finiti!
  • Marco.Consumi, Firenze (FI)

    Malaguti F-12 Phantom...

    ...seconda serie Il primo raffredato a liquido, colore blu metallizzato. Il mio primissimo mezzo a 2 ruote.
    Dopo un anno: "Cilindro Top Performance" (70cc 8 travasi), carburatore 19 "pari", rulli allleggeriti al multivar e molla più rigida al variatore (tutto Top P), infine marmitta "giannelli". Quanti bei ricordi mi riporta alla mente quello "sccoterino"... Vabbè.

    Ragazzi, il mercato lo vedo nerissimo per tutti, soprattutto se parliamo di "beni mobili"... e nessuno riesce a vedere la fine del tunnel.
Inserisci il tuo commento