Le storie di Nico

Le storie di Nico: La più bella sensazione da pilota

- Questa volta Nico scende sul personale, e risponde ai lettori che gli chiedono quale sia stata per lui la sensazione più bella provata sulla moto in pista. Non è facile scegliere, la guida della moto da corsa è sempre emozionante, ma alla fine…

L’accelerazione delle prime 500 quattro cilindri a due tempi? Adrenalinica quando ci facevi la mano. La guida sul bagnato? Meravigliosa quando ti viene facile. La notte nelle 24 Ore dell’Endurance? Stupenda quando la vista e l’allenamento fisico ti sostengono e ti caricano. Ma c’è una emozione che tutti i piloti provano spesso: un momento magico e quasi universale. E arriva tutte le volte che…

  • il marchesino, milano (MI)

    da ragazzo, mi sono divertito tantissimo girando. Ai tempi usavo una r1 2002, molto ben bilanciata. E' esistita una situazione, un giorno in cui ero in trance completa, più giravo e più andavo forte, più andavo forte e più giravo.Ovviamente per i miei standard. Ma come dici tu, quando vedevo gli altri che lasciavano la striscia nera per terra ed evidentemente io facevo lo stesso girando con loro pensavo che stavamo facendo veramente bene.. Questo ovviamente non vuol dire essere o sentirsi forti, ma è uno stato della mente di perfetta sintonia e di grande goduria.
  • Claudione#74, Savona (SV)

    Ciao Nico, io sono un amatore (giro al Mugello con la mia RSV4 completamente originale in 2.05) e la sensazione più bella che provo è sentire l'aderenza dei pneumatici (in particolare l'anteriore) quando si è in piega praticamente sdraiati, in percorrenza. In questo frangente riuscire a percepire cosa trasmettono i pneumatici è bellissimo!
Inserisci il tuo commento