La Honda CB400F 2022 si veste da CBX400F anni Ottanta

La Honda CB400F 2022 si veste da CBX400F anni Ottanta
Gli specialisti di Doremi Collection propongono un kit estetico per la Honda CB400F (la sola quattro cilindri in linea di quella classe rimasta in vendita) donandole lo stile della serie CBX degli anni Ottanta
24 marzo 2022

In fatto di classiche moderne ma basate sulle storiche Kawasaki Z, Suzuki GSX-R, oppure Honda CB, in Giappone sono dei veri specialisti. Le maxi moto nipponiche anni Settanta e Ottanta hanno un enorme fascino da quelle parti, rappresentando il periodo d'oro della moto pluricilindrica.

Al recente Osaka Motor Show ha fatto bella mostra di sé una preparazione estetica realizzata da Doremi Collection (famosa per le sue Kawasaki Z900RS ristilizzate in Z1 e per le Honda CB1100 che diventano CB1100R, vedi qui sotto) dedicata alla Honda CB400S.

La CB1100 Type R, kit estetico per la Honda CB1100, a sinistra, di Doremi
La CB1100 Type R, kit estetico per la Honda CB1100, a sinistra, di Doremi

Questa naked dalle forme classiche è ormai l'ultima rappresentante della un tempo nutrita schiera di modelli con motori a quattro cilindri in linea.

Le normative anti emissioni hanno infatti mandato fuori produzione le altre 400 ma anche le ultime Honda CB1100 raffreddate ad aria, che fino all'omologazione Euro 4 aveva resistito.

Il kit CBX di Doremi si applica a più versioni recenti della CB400F, fino a quella ancora in vendita. Comincia con il serbatoio dalle forme storiche, che è realizzato in lamiera di acciaio zincata per una maggiore durata.

La vecchia CBX400 aveva la sospensione posteriore centrale Pro Link, mentre i modelli recenti hanno la coppia di ammortizzatori per un sapore classico e la cosa è in effetti curiosa.
Teoricamente si sarebbe potuto montare il vecchio codone, ma in Doremi Collection hanno preferito disegnarne uno nuovo, con uno spoiler accentuato che comunque rientra nei canoni estetici dell'epoca.
La sella con rivestimento a motivi geometrici stampati è fedele al disegno della vera CBX400F, mentre il cromatissimo scarico 4 in 1 ha un particolare incrocio a X dei collettori che riprende un'opzione esistente un tempo fra gli accessori.

La CBX400F del 1981
La CBX400F del 1981

Da ultimo la verniciatura, stesa su serbatoio, fiancate e coda, ha il tipico colori delle prime CBX (rosso e bianco con fregi neri e grigi) ma con una grafica appena rivista; sono offerte quattro opzioni di colore: rosso/bianco, blu/bianco, rosso/bianco e nero/rosso, ovvero quelle dei modelli prodotti fra il 1981 e il 1984. Il risultato ci pare riuscito.
Il prezzo del kit estetico è di circa 2.200 euro.

Argomenti

Da Automoto.it

Caricamento commenti...