Novità

KTM agli investitori: conferma delle 5 novità 490. E molto altro...

- La relazione di Pierer Mobility (che controlla KTM, Husqvarna, Gas Gas) agli investitori rivela un intenso piano di crescita . Oltre alla conferma della nuova serie 490, ci sono inedite Husqvarna, Gas Gas ed elettriche

Annunciando un piano di sviluppo che punta a raggiungere le 400.000 moto prodotte entro il 2022, Pierer Mobility AG ha svelato una serie di novità che riguardano i marchi KTM, Husqvarna, Gas Gas, Husqvarna e-Bicycles e Chetak.
Una road map densa di impegni per quello che si definisce come il “gruppo motociclistico leader in Europa”.

Lo scorso mese di ottobre KTM Industries AG è stata trasformata in Pierer Mobility AG. Una ridenominazione decisa durante un’assemblea generale straordinaria. La modifica del nome della società ha riguardato naturalmente anche il mercato azionario quotato alla SIX Swiss Exchange e alla Borsa di Vienna.

Nella relazione agli investitori di novembre, di cui trovate in alto una serie di slide, Pierer Mobility ha in primo luogo confermato la nascita di una nuova famiglia di modelli 490 bicilindrici. Ne avevamo già parlato in questo articolo, dopo che un anno fa Stefan Pierer aveva accennato agli sviluppi della gamma KTM.

 

Il nuovo portfolio di prodotti KTM vede quindi cinque moto spinte dall’inedito motore bicilindrico parallelo 490, compresa una sportiva a manubrio basso RC. La nuova famiglia 890, anticipata a Eicma dalla Duke R, vedrà almeno altri tre modelli: supermotard, enduro e adventure.

Proseguirà anche il rinnovamento della serie più piccola, cominciata con la recentissima Adventure 390.

 

Husqvarna, di cui è già stata confermata l’entrata in produzione della Norden 901, vedrà anche le Explorer 250/401 e 501. Il nuovo motore 490 andrà poi alla Vitpilen 501, arriveranno nuove naked anche nelle cilindrate 125,250 e 401. Allargamento anche della gamma classica e forte accelerata nella serie Urban e-Mobility che prevede scooter e bici con motore elettrico.

Per quando riguarda la recente acquisizione della spagnola Gas Gas, è pianificata la nascita di una gamma stradale (naked e adventure) nelle cilindrate 250 e 800.

  • kodiak59, Bergamo (BG)

    un 490 bicilindrico magari "Adventure", interessante. Parere personale, ma che trovo sempre più condiviso è che, almeno per le enduro stradali, con le cilindrate medio piccole, mi sono sempre divertito di più. Meno peso da gestire, minori costi di gestione e acquisto, consumi ecc... Negli anni ho avuto la fortuna di potermi permettere tante moto, di ogni tipologia e cilindrata, la maggior parte ottime moto, alcune belle e molto potenti, ma quelle che ricordo sempre volentieri per il divertimento e il senso di libertà che mi hanno regalato restano un CagivaElefant650, Kawasaki KLR650, due KLE500, una Husky610 e una Suzuki DR650. Ci ho viaggiato dappertutto senza problemi, ho esplorato strade impervie e pure fatto anche un po' di fuoristrada avventuroso, che dire? moto oneste, "leggere", ...davvero inarrestabili e divertenti! se manterranno la connotazione di versatile sobrietà, economicità e leggerezza ben vengano i 490 bi, chissà che magari diventino una valida alternativa una volta "consumata" la mia V Strom 650 (...che va divinamente bene!).
    Buone Feste a tutti.
  • cane501, Castel San Giovanni (PC)

    Niente Smt neanche stavolta. Tocca aspettare ancora.
Inserisci il tuo commento