Kawasaki Z900RS CAFE "corretto"

Kawasaki Z900RS CAFE "corretto"
Pochi ritocchi per arricchire la modern classic di Akashi con pezzi ricavati dal pieno: il risultato è gradevole e rispetta la personalità della Z900 RS CAFE
28 agosto 2022

La Kawasaki Z900RS CAFE è una bella modern classic che richiama nello stile la storica e iconica Z1 del 1972 e, nella colorazione verde lime, c'è quella citazione alle gare AMA vinte da Eddie Lawson con la KZ1000R che ha fatto il successo - specie da quando è andata fuori produzione - di un'altra bella naked, la ZRX1200R. Ma, restando sulla Z900RS CAFE, bisogna ricordare che il modello deriva strettamente dalla Z900RS dalla quale si distingue per la posizione di guida (sella e manubrio inducono una diversa ergonomia) e per il cupolino. Cambia poco tra la due sorelle, insomma, ma queste moto sono tra le preferite - sopratutto in Giappone - per un lavoro di customizzazione variabile tra lo stravolgimento totale o il leggero "make up" giusto per arricchire e impreziosire un po' la dotazione.

 

Vedi il listino Kawasaki

Vedi le offerte del nuovo della Kawasaki Z900RS Cafe

Vedi le proposte dell'usato della Kawasaki Z900RS Cafe

È proprio questo il caso della special mostrata da Baby Face, produttore giapponese di accessori, che sfoggia su una Z900RS CAFE l'intero suo catalogo di parti in alluminio ricavate dal pieno dedicate alla roadster di Akashi.

Si va dalle pedane regolabili (per chi volesse una posizione meno turistica di quella garantita da quelle di serie che, rispetto alla Z900 naked sulla cui piattaforma sono ricavate le modern classic sono più avanzate e centrali) in un range verticale e orizzontale, ma ci sono anche i link del mono, supporti motore, una grintosa protezione per il pignone e tanti altri dettagli che nelle foto vediamo in anodizzati oro ma che sono disponibli sul catalogo del produttore giapponese anche in argento o neri. Presenti anche delle furbe protezioni del motore ancorate ai carter, una staffa di supporto per lo scarico a inclinazione variabile e protezioni per la leva del freno anteriore.

Nulla che stravolga l'estetica del modello, ma questi accessori aggiungono un pizzico di aggressività in più pur rimanendo fedeli all'estetica della modern classic giapponese.

 

Fonte e foto: YoungMachine, BabyFace

Da Automoto.it

Caricamento commenti...