Le Strane di Moto.it: Ducati Streetfighter 1098S

Le Strane di Moto.it: Ducati Streetfighter 1098S
Moto.it
  • di Moto.it
La Streetfighter 848 ha riacceso i riflettori sulla potente naked bolognese. Il nostro lettore Claudio non ha perso tempo e ci ha mandato le foto della sua special su base 1098S, in vendita su Moto.it
  • Moto.it
  • di Moto.it
6 ottobre 2011

 
Claudio  Tabellini è un vero amante della Ducati Streetfighter 1098S. Dopo averne posseduta per poco tempo una (presto rivenduta su Moto.it perché non era ancora scattata la scintilla), l'ha ricomprata. Ma ha deciso di mettere mano alla moto, per ovviare a quelle che secondo lui erano le pecche di gioventù di una moto potente e leggerissima. L'officina SBK Corse dei suoi amici Mirco e Valter ha messo mano alla Ducati Streetfighter 1098S, l'estetica non è stata stravolta, mentre alla ciclistica sono stati dedicati alcuni interventi su consiglio dello stesso proprietario.

Telaio modificato

La forcella Ohlins è stata ritarata, sostituite le molle, è stato montato un attacco del manubrio della Ducabike che permette di regolare l'avanzamente del manubrio e l'altezza. Poi è stato sostituito il mono posteriore con un Ohlins TTX36, adatto a una moto con queste prestazioni. E infine la chiave di volta: Pierobon ha realizzato un telaio con angolo del cannotto di sterzo portato a  24,5°, inclinazione a quanto pare ideale, perché adesso la 848 Streertfighter adotta lo stesso angolo.
La moto ha subito altri piccoli miglioramenti, gli attacchi delle pedane sono stati sostituiti con altri ricavati dal pieno e poi saldati per aumentarene la rigidità. Nel punto di fisaggio superiore del mono sono stati applicati dei fazzoletti sempre per irrobustire. Il tutto verniciato di colore rosso Ducati.
Oltre a queste, che sono le modifiche più importanti, sono stati montati una frizione antisaltellamento, e un pistoncino maggiorato per avere una leva della frizione morbida, e leve Ducati Performance.


Ammortizzatore di sterzo

E' stato aggiunto anche un ammortizzatore di sterzo Ohlins perché chiudendo l'angolo di sterzo da 25,6° a 24,5° la moto aveva una tendenza maggiore ad alleggerirsi sull'anteriore. Sono stati montati anche tubi freno racing, con il collegamento diretto tra la pompa e le pinze tramite un T, e non più il cavallotto tra le due pinze. Il risultato, mantenendo dischi originali, pompa originale, pinze originali è una frenata a detta del proprietario più modulabile.


Estetica


Il carbonio è stato tutto sostituito con  quello fornito da Slovakia Carbon, dalla trama leggermente diversa. L'asta di reazione posteriore è stata cambiata. Gli scarichi sono ora Akrapovic, omologati Euro3 ,ed è stato aggiunto un filtro aria BMC. I cerchi sono Marchesini forgiati in magnesio. Davanti al pilota compare ora un contamarce.

Il prezzo della trasformazione

Il telaio modificato costa 1.700 euro, più il montaggio e lo smontaggio che richiedono ulteriori 700 euro;  il mono posteriore TTX ha un prezzo di 1.200 euro montato e la frizione STM richiede altri  700 euro. Queste sono le cose importanti. Secondo Claudio Tabellini la moto su strada regala divertimento e sicurezza senza eguali. 
La moto è ora in vendita su Moto.it, clicca qui per leggere l'annuncio del proprietario e scoprire qual è la cifra richiesta da Claudio.

Argomenti

Caricamento commenti...
Ducati Streetfighter S (2009 - 14)
Ducati

Ducati
Via C. Ducati, 3
40132 Bologna (BO) - Italia
051 6413111
https://www.ducati.com/it/it/home

  • Prezzo 19.548 €
  • Cilindrata 1.099 cc
  • Potenza 155 cv
  • Peso 167 kg
  • Sella 840 mm
  • Serbatoio 17 lt
Ducati

Ducati
Via C. Ducati, 3
40132 Bologna (BO) - Italia
051 6413111
https://www.ducati.com/it/it/home

Scheda tecnica Ducati Streetfighter S (2009 - 14)

Cilindrata
1.099 cc
Cilindri
2 a V
Categoria
Naked
Potenza
155 cv 114 kw 9.500 rpm
Peso
167 kg
Sella
840 mm
Inizio Fine produzione
2008 2013
tutti i dati

Maggiori info

Ultimi articoli su Ducati Streetfighter S (2009 - 14) e correlati