novità

Ducati Monster 796: in arrivo!

- Arriva il Monster di mezzo. Forte del successo ottenuto con la Hypermotard 796, la Ducati nei prossimi giorni svelerà il Monster di 803 cc dotato di una ciclistica inedita
Ducati Monster 796: in arrivo!


800. Una cilindrata vincente


La Ducati ha ottenuto un lusinghiero successo con la nuova Hypermotard 796, dove il numero non è la cilindrata reale, ma semplicemente una cifra “più orecchiabile” di 803, i centimetri cubici effettivi.
E, nei prossimi giorni, presenterà ai motociclisti di tutto il mondo il suo cavallo di battaglia, il mitico Monster, equipaggiato con la medesima, azzeccata motorizzazione.
La moto avrà sicuramente più di 80 cavalli, una robusta coppia ai medi regimi e un peso di circa 170 kg a secco.

Il prezzo ovviamente è top secret, al pari delle immagini, ma possiamo ipotizzare non si discosti molto dagli 8.990 euro della Hyper (senza contare lo sconto derivante dagli incentivi).

La ciclistica dovrebbe ricalcare quella del Monster 1100, dotato di forcellone monobraccio. Ma per saperne di più sulla nuova moto realizzata a Borgo Panigale, restate sintonizzati: Moto.it la proverà per voi la prossima settimana.


  • Maxref, Arezzo (AR)

    Inquadriamola bene

    Ducati, alla faccia della trasparenza e della coerenza, ha inserito il 696 in promozione prima dell'approvazione degli incentivi ma descrivendo l'operazione come offerta incentivi. In realtà in rete si parlava da un pò del 796. Per economie di scala il motore è stato sperimentato sulla Hyper che sta vendendo bene ed ora finisce sul Monster ma non per affiancare il 696, bensi per sostituirlo. Non siamo in altre parole alla riproposizione di un trittico di cilindrate 600, 800, 1000, le due moto differiscono per 100 cc.
    Per quello che mi hanno detto il 696, terminate le scorte, dovrebbe sparire. Se invece dovesse rimanere deve essere ridimensionato di prezzo, altrimenti si sovrapporrà al 796 (tralasciamo il prezzo promozionale)
  • alias02, Carrara (MS)

    bellissima

    Sono stato motociclista di rientro (slogan coniato da Nico Cereghini su questo sito in un recente articolo) e a partire dal 2003 ho ripreso ad andare in moto a 39 anni con una Ducati ss600. Poi, forse per recuperare gli anni di stop forzato è arrivata una monster 620, una Triumph baby speed, un Aprilia RSV 1000, poi una Triumph Daytona 600, una Suzuki Bandit 650, una Kawa z1000, una Suzuki gsr600, un Aprilia Falco, un Honda Transalp 650, una Yamaha Bt1100, una BMW GS1100 e per finire sono ritornato ad una Ducati multi 1000ds ed è stato come ritornare a casa dopo un lungo viaggio.
Inserisci il tuo commento