Ducati Diavel, sorpresa annunciata: arriva con il V4 [Foto spia]

Ducati Diavel, sorpresa annunciata: arriva con il V4 [Foto spia]
Avvistata, e fotografata, la nuova Ducati Diavel V4. Un modello completamente nuovo non soltanto nel motore e che evolve lo stile della muscle bike bolognese
7 settembre 2022

Se ne è scritto più volte come una delle prossime novità Ducati, ora c'è la certezza. La nuova Diavel abbandona il motore bicilindrico Desmo 1260 e si presenta totalmente riprogettata a cominciare proprio dal motore V4.

Un esemplare della Diavel V4 è stato avvistato durante i test su strada mostrandosi in veste pressoché definitiva.

Le foto sono state pubblicate dal sito tedesco Motorradonline.de e non lasciano dubbi sulle caratteristiche della moto e sul fatto che sarà una delle novità 2023 che saranno svelate durante i previsti appuntamenti della World Ducati Premiere.

Il passaggio al motore V4 ha obbligato alla riprogettazione completa della Diavel, come del resto è capitato con la Multistrada di maggiore cilindrata passata dal due al quattro cilindri a V.
Ed è molto probabile che la Diavel V4 monti il “Granturismo”, ovvero il 1.158 cc con le tradizionali molle di richiamo per le otto valvole invece del sistema desmodromico. Sulla Multistrada fornisce la potenza di 170 cavalli a 10.500 giri contro i 162, al regime di 9.500 giri, del V2 di 1.262 cc che peraltro eroga 13,2 kgm di coppia massima a soli 7.500 giri rispetto ai 12,7 kgm a 8.750 giri della Multi V4.

La Diavel 1260 S
La Diavel 1260 S

Naturalmente il V2 di cubatura maggiore dà un vantaggio in termini di coppia, ma in fatto di prestazioni esuberanti il V4 di certo non difetta; e del resto nell'evoluzione delle piattaforme motoristiche di Ducati pare assodata la scelta del V2 sotto al litro di cilindrata e quella del V4 per le cubature superiori.

Ciclistica

La ciclistica della Diavel V4 si base su un telaio in tubi di acciaio a struttura superiore, con il motore che ha funzione portante per il forcellone. Quest'ultimo è sempre di tipo monobraccio e vede la sospensione centrale con il mono disposto piuttosto inclinato per ragioni di spazio e punti di attacco.

La forcella a steli rovesciati e accoppiata a un impianto Brembo con pinze radiali monoblocco, i cerchi sono da 17 pollici, con il posteriore a sbalzo e dal canale largo per montare il classico pneumatico cruiser da 240 mm di larghezza.

Estetica

L'estetica, benché sommariamente camuffata, ha tutta l'aria di essere definitiva. A parte la zona posteriore che regge la sella, mentre targa e gruppo ottico di coda sono fissati al forcellone come in precedenza.
Le forme ricordano la famiglia Diavel ma le intere sovrastrutture sono state ridisegnate e hanno un aspetto più slanciato; alla base del nuovo faro si nota l'alloggiamento per il radar frontale, dispositivo di assistenza alla guida che viene già montato sulla Multistrada V4.
E' naturalmente probabile che venga realizzata anche la versione S con diverse sospensioni e altro ancora.

A questo punto non resta che attendere la presentazione ufficiale, e poi di vedere la moto esposta a EICMA.

foto motorradonline.de

Ultime da News

Da Automoto.it

Caricamento commenti...
Ducati Diavel 1260 (2021 - 22)
Ducati

Ducati
Via C. Ducati, 3
40132 Bologna (BO) - Italia
051 6413111
https://www.ducati.com/it/it/home

  • Prezzo 21.590 €
  • Cilindrata 1.262 cc
  • Potenza 162 cv
  • Peso 233 kg
  • Sella 780 mm
  • Serbatoio 17 lt
Ducati

Ducati
Via C. Ducati, 3
40132 Bologna (BO) - Italia
051 6413111
https://www.ducati.com/it/it/home

Scheda tecnica Ducati Diavel 1260 (2021 - 22)

Cilindrata
1.262 cc
Cilindri
2 a V
Categoria
Naked
Potenza
162 cv 119 kw 9.500 rpm
Peso
233 kg
Sella
780 mm
Pneumatico anteriore
120/70 ZR 17"
Pneumatico posteriore
240/45 ZR17"
Inizio produzione
2020
tutti i dati

Maggiori info

Ultimi articoli su Ducati Diavel 1260 (2021 - 22) e correlati